Espandi menu
cerca
Man on Fire

Regia di Tony Scott vedi scheda film

Recensioni

L'autore

berkaal

berkaal

Iscritto dal 16 giugno 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post -
  • Recensioni 217
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Man on Fire

di berkaal
6 stelle

Tony è lo Scott sfigato, quello che ha fatto "Top Gun", tanto per intenderci, che chi scrive non ha ancora visto, ma che non ha nemmeno alcuna voglia di vedere. In effetti il ragazzo non si smentisce. Il film appartiene ad un genere ben preciso, quelli che "adesso ammazzo tutti", la vicenda è telefonata, prevedibile dalla prima all'ultima scena, però contorta e zoppicante, la camera è pseudo-moderna, balla continuamente, in più Egli si compiace di sequenze simil-oniriche, di taglio smaccatamente videoclipparo. Il film è tratto da un libro, il primo e di maggior successo, di A.J. Quinnell, nom de plume di Philip Nicholson. Il film doveva essere girato nel 1983 e ambientato a Napoli, come da libro, ma dopo vent'anni i rapimenti in Italia erano ormai demodé, e quindi si è pensato bene di ambientarlo in Messico, dove l'articolo tira ancora molto. Nulla da eccepire sulla fotografia e sul montaggio, il cast è zeppo di nomi famosi, ma la miglior figura la fa Dakota Fanning, novenne ai tempi delle riprese, mentre la peggiore è appannaggio del nostro Giancarlo Giannini, semplicemente non credibile e assolutamente fuori ruolo. Nonostante tutti questi appunti, il film con un po' di sforzo si può anche vedere, soprattutto se amate i fuochi artificiali.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati