Trama

Marie è la donna di Erich, Paul va a letto con Helga, Peter si fa mantenere da Elysabeth e Rosy si intrattiene con Franz per denaro. Questi rapporti che ognuno dei personaggi ha all’interno del gruppo – rapporti di sfruttamento e reciproca aggressività – diventano ancora più crudeli quando fa la sua apparizione l’immigrato greco Jorgos, che diventa inquilino di Elisabeth e viene subito emarginato come “animale” e “comunista”. Gli uomini si uniscono subito contro di lui e tentano di cacciarlo usando anche la forza fisica, mentre la reazione delle donne è ambivalente, sia perché pensano di far gioco sulla potenza sessuale di Jorgos (di cui si racconta) contro quella dei loro amanti, o perché pensano di poterlo sfruttare economicamente, o infine perché sono attirate dalla sua “diversità”. Gli uomini si uniranno per picchiare violentemente l’immigrato. Ma Elisabeht e Marie lo convinceranno a restare. O per motivi di soldi o per attrazione verso l’”altro” è diventato per loro indispensabile.

Commenti (1) vedi tutti

  • Precisazione: questo titolo è una delle tante traduzioni sbagliate di film. "Gattino" si scrive Katzen non Katzel ! La parola Gatto non c'entra nulla con Katzel, che per farla breve significa "Lavoratore di fonderia" usata in tono dispregiativo per i lavoratori stranieri. Altro caso di traduzione errata ? "Quel Pomeriggio di un Giorno da Cani".

    commento di maxrobinson
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

bradipo68 di bradipo68
6 stelle

Per una volta tanto il titolista italiano non ha spremuto più di tanto le meningi per la traduzione del titolo, stavolta rigidamente letterale. L'interpretazione del termine Katzelmacher è piuttosto semplice: indica qualcosa di vicino al nostro terrone e per estensione è riferito dispregiativamente a italiani ma anche ai greci ( come il personaggio che perturba profondamente le dinamiche del… leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

EightAndHalf di EightAndHalf
7 stelle

Incontri/scontri fra esseri umani, rinchiusi in un asfittico rigore. "Tu non ti curi affatto degli altri. Loro invece parlano, raccontano un sacco di balle. Non sono capaci di fare altro. Tu invece sei un vero tesoro. Sai a malapena parlare. La cosa che mi piace di più" (Hanna Schygulla a Rainer Werner Fassbinder a braccetto camminando con una lenta carrellata all'indietro in una delle… leggi tutto

4 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
4 stelle

Film di dialoghi, nemmeno tanto forti o espressivi, ma molto realistici e a dirla tutta talvolta un po' inutili. L'azione comunque conta poco o nulla. Fotografia ultranitida, sgranata, scenografia scarna, luci fortissime ed attori non bellissimi o espressivi, ma come per i dialoghi: realistici. Carina come idea, un po' poco il significato. leggi tutto

1 recensioni negative

2017
2017
2016
2016

Recensione

luca826 di luca826
8 stelle

Katzelmacher non è un Fassbinder minore ma un Fassbinder embrionale. E' il primo step cinematografico del grande autore, la poetica è già potente, ma la resa del mezzo non è ancora all'altezza dei risultati del decennio successivo. Partendo da questa premessa e del fatto che trovo pochissimo (di quello che ho visto...) di RWF, trascurabile o superfluo, questo film…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
2015
2015
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

MarioC di MarioC
7 stelle

Katzelmacher è il nomignolo con cui i tedeschi designano gli immigrati dell’Europa del Sud. Termine dispregiativo, dunque, e di disprezzo, pur cristallizzato in una glacialità che a volte sconcerta, è impregnato Il fabbricante di gattini, secondo lungometraggio di Fassbinder. Ovviamente il regista, che trasse l’opera da una sua pièce teatrale, scaglia il…

leggi tutto
2014
2014

Recensione

zombi di zombi
8 stelle

per essere il secondo film di un giovane fassbinder è di una sicurezza di scrittura invidiabile e soprattutto sicuro di raggiungere il suo obiettivo. letteralmente è il fabbricante di gatti, come se ci potesse essere un manufattore di gatti o uno che "perde tempo a fare gatti come soprammobili" ma queste sono mie congetture. in pratica, stando a ciò che si legge, un insulto…

leggi tutto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

chribio1 di chribio1
6 stelle

Il Film gioca le sue carte sul rapporto amichevole-Sentimentale fra i vari membri di questo gruppetto di giovani (sulla trentina) baldanzosi Tedeschi della fine anni '60.Direi pero',che piu' che baldanzosi sembrerebbero quasi apatici ed assenti ma molto piu' portati verso una vita lenta,monotona e sessualmente attiva (almeno quella ...) anche se il Film in questione cosi' con una Storia non…

leggi tutto
Recensione

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
7 stelle

Incontri/scontri fra esseri umani, rinchiusi in un asfittico rigore. "Tu non ti curi affatto degli altri. Loro invece parlano, raccontano un sacco di balle. Non sono capaci di fare altro. Tu invece sei un vero tesoro. Sai a malapena parlare. La cosa che mi piace di più" (Hanna Schygulla a Rainer Werner Fassbinder a braccetto camminando con una lenta carrellata all'indietro in una delle…

leggi tutto
2013
2013

Recensione

urios di urios
6 stelle

Il pregiudizio colpisce sempre. Persone con pochi interessi che hanno in sé il potere di condannare, emarginare e anche eliminare l’estraneo, ben reso dalla interpretazione dello stesso regista. Il dramma della intolleranza generato dal un “fascismo latente” di cui Fassbinder si era accorto, contro il povero “terrone” di turno.

leggi tutto
Recensione

Recensione

ezio di ezio
6 stelle

In un quartiere tedesco alcune coppie neanche tanto ben assortite passano il tempo a sollazzarsi e a sparlare di uno e dell'altro fino a che l'equilibrio viene rotto dall'arrivo di uno straniero che finira' pure pestato da tutti.Uno dei primi film di Fassbinder in bianco/nero con una tendenza al razzismo e   alla volgarita' nei rapporti umani.Rimane un po' datato nel tempo ma…

leggi tutto
Recensione
2012
2012

Recensione

bradipo68 di bradipo68
6 stelle

Per una volta tanto il titolista italiano non ha spremuto più di tanto le meningi per la traduzione del titolo, stavolta rigidamente letterale. L'interpretazione del termine Katzelmacher è piuttosto semplice: indica qualcosa di vicino al nostro terrone e per estensione è riferito dispregiativamente a italiani ma anche ai greci ( come il personaggio che perturba profondamente le dinamiche del…

leggi tutto
Recensione
Utile per 14 utenti
2010
2010

a ognuno e' dato delirare

disorder di disorder

quando Sponky e' uscito dal gruppo i Savoia erano ancora dei biscotti il decespugliatore attiva la memoria le cinque stelle derivano dalla marmellata le signore a volte pagano doppio la crisi dell'individuo risiede…

leggi tutto
2008
2008

Recensione

kotrab di kotrab
6 stelle

Fassbinder primo periodo alle prese con l'immigrazione e il razzismo: stile rigido contrastato da brevi carrellate all'indietro (le uniche accompagnate dalla musica), dialoghi volutamente vuoti, personaggi appartenenti ad una gioventù cadaverica, legata solo ai luoghi comuni, al sesso meccanico e catatonico, al denaro e allo sfruttamento. Temi diretti ma sostenuti da un approccio…

leggi tutto

Recensione

mm40 di mm40
4 stelle

Film di dialoghi, nemmeno tanto forti o espressivi, ma molto realistici e a dirla tutta talvolta un po' inutili. L'azione comunque conta poco o nulla. Fotografia ultranitida, sgranata, scenografia scarna, luci fortissime ed attori non bellissimi o espressivi, ma come per i dialoghi: realistici. Carina come idea, un po' poco il significato.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito