Espandi menu
cerca
The Day After Tomorrow. L'alba del giorno dopo

Regia di Roland Emmerich vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Brady

Brady

Iscritto dal 6 febbraio 2012 Vai al suo profilo
  • Seguaci 11
  • Post -
  • Recensioni 2141
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su The Day After Tomorrow. L'alba del giorno dopo

di Brady
9 stelle

...davvero ben fatto, anche scientificamente. Con il giusto carico di avventura!! Uno dei migliori film del genere.

Bravi!!

 

Un bel film catastrofista con qualche dovuta esagerazione, ma celebrativo di ciò che potrebbe, DAVVERO, accadere. Ci sono teorie secondo le quali la corrente del Golfo (e le altre associate) si potrebbe attenuare o addirittura arrestare. 

 

Paradossalmente la causa potrebbero essere proprio i mutamenti climatici. Quel riscaldamento globale che prima ci friggerà per bene e poi ci metterà sotto ghiaccio per la lunga conservazione.

 

In pratica l'aumento delle temperature degli oceani anche ai poli e l'ingente quantitativo di acqua dolce che deriva dallo scioglimento delle calotte e dintorni potrebbe incidere pesantemente sull'andamento di queste correnti con dinamiche differenti, ma potenzialmente sinergiche. Si andrebbe incontro in pratica ad una sosta di meccanismo di difesa del pianeta contro le temperature troppo alte che andrebbero non solo ad annullare in parte il riscaldamento globale, ma addirittura a portare la glaciazioni su buona parte dei continenti dell'emisfero Nord. A Sud in nuova Zelanda.

 

Già oggi, pare gli scienziati confermino che è in atto una riduzione del flusso di queste correnti. Chissà, le ondate di gelo di questi giorni possono essere una conferma come un effetto naturale. Sta di fatto che nevica dove non ha mai nevicato o dove non lo fa da anni. Ma se un gas aumenta la sua temperature aumenta l’agitazione delle sue particelle, quindi ci può stare.

 

Qualche complottista potrebbe dire che il corona virus sia in realtà una scusa (ma non vuol dire che non esista!! Forse sarebbe più corretto dire ‘espediente’) per fermare l'economia per vedere l'effetto che fa sui livelli di CO2. Una sorta di sperimentazione per capire se possiamo ancora rimediare in qualche modo. Ciò rappresenterebbe, nelle intenzioni, una cesura col passato per orientare l'economia verso una gestione più compatibile con l'ambiente ed il clima. Ed infatti ecco arrivare i Next Generetion Fund per la conversione ecologica. Ma sono solo teorie.

 

Se così fosse, nei prossimi anni assisteremo ad una sostanziale riconversione all'elettrico, al divieto di sprecare risorse, come ad esempio per i viaggi per turismo in aereo e a tutta una serie di limitazioni simili, volte a ridurre l'impatto dell'uomo sulla terra. Permarranno, dunque, a tempo indeterminato, tutta una serie di limitazioni alla libertà delle persone siano essere per presunti rischi sanitari o reali rischi ambientali.

 

Inoltre, verranno individuate delle aree della Terra dove far migrare le popolazioni come in Africa, in Australia, ... dove i mutamenti climatici “glaciali” potrebbero portare ad un clima più idoneo alla vita di quello attuale, soprattutto nelle zone desertiche.

 

Ovviamente, questo sarebbe già di per sé uno scenario fra i più positivi. Non è detto, infatti, che rimangano zone abitabili sul pianeta a causa dell’effetto combinato di riscaldamento globale ed interruzione delle correnti che smaltiscono il calore verso i poli. Freddo dai poli, caldissimo all’equatore e niente zone temperate nel mezzo. Se conoscete qualcuno che sappia scrivere sceneggiature ci facciamo un nuovo filmsss….

 

Ma abbandoniamo le folli congetture, perché tali sono e rimangono, per ritornare al nostro film.

 

Dicevo che lo trovo davvero ben fatto, anche scientificamente. Direi uno dei migliori del genere. 

Con il giusto carico di avventura. Ovviamente tutto è fatto al computer, ma non sarebbe davvero possibile fare diversamente.

 

Un film che tutti dovrebbero vedere e magari farsi spiegare. Potrebbe essere fruttuoso investire in appezzamenti di 'prateria' nel Sahara... ;-))

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati