Espandi menu
cerca
Il siero della vanità

Regia di Alex Infascelli vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mm40

mm40

Iscritto dal 30 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 132
  • Post 16
  • Recensioni 8989
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il siero della vanità

di mm40
4 stelle

Infascelli esordiva nel 2000 con Almost blue; qui è alla seconda prova dietro alla macchina da presa ed ha dalla sua un invidiabile cast (Mastandrea; Buy; Francesca Neri; Giallini; Bobulova) ed un soggetto "d'autore", ovvero un racconto di Niccolò Ammanniti. E, per quanto il film sia intenso, ricco di emozioni e colpi di scena, vivace, scattante, allo stesso tempo pretende un po' troppo. E cioè: di moralizzare sullo squallido stato del teleschermo nostrano e di denunciare il degrado culturale cui la nazione va incontro a braccia aperte. Un po' eccessivo soprattutto per una storiella (pur sceneggiata da Antonio Manzini) che ha dell'inverosimile, del fasullo (mentre si propone specchio dei suoi tempi), dell'infantile e del ridicolo (dove vorrebbe essere grottesca: vedi il Toro Scoreggione, che già di per sè basta a far venire la voglia di spegnere tutto e uscire di casa). Come thriller ha il suo perchè, come parabola moraleggiante va dimenticata in fretta; colonna sonora efficace e per nulla invadente di Morgan, che compare anche in un cameo. 5/10.

Sulla trama

Alcune celebrità tv spariscono in serie: le indagini della polizia portano ad una puntata di una popolare trasmissione in cui tutti gli scomparsi erano contemporaneamente presenti. Verranno rintracciati ad un passo dalla tragedia.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati