Trama

Rinchiusi nelle rispettive celle, due prigionieri di età diverse entrano in contatto attraverso una minuscola cavità nel muro che li separa. Una sigaretta sarà il veicolo del loro bisogno d'amore, un carceriere violerà la loro intimità...

Note

Intensa e "maledetta", influenzata da Cocteau e Anger, l'unica pellicola realizzata da Genet.

Commenti (1) vedi tutti

  • Bella scoperta! Nuovo 4 stelle Mereghetti (meritate) per le idee libere, la forza delle immagini senza censura, il coraggio del regista nell'esprimersi ... e la poesia di quei fiori che cercano di passarsi oscillandoli da una finestra del carcere... il tutto in 25 minuti!

    commento di marco bi
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Utente rimosso (Cantagallo) di Utente rimosso (Cantagallo)
8 stelle

25 minuti cult che dal 1950 ad oggi hanno conosciuto prima la clandestinità, poi una ristretta circolazione e infine si sono (forse) affrancati dalle originarie accuse di pornografia, riassorbite nel tempo in un più ampio concetto di erotismo. Di fatto però "Un chant d’amour" ha mantenuto intatto il fascino di opera misteriosa e nascosta, che ancora oggi non ama palesarsi spontaneamente e… leggi tutto

5 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

marcopolo30 di marcopolo30
2 stelle

Mi è poco chiaro quale sarebbe, o quale avrebbe voluto essere, il significato più profondo di questo “Un Chant d'Amour”. Una serie di reclusi in isolamento che si smanettano mentre una guardia vouyerista spia da dietro le porte. E allora a me viene da chiedermi: si voleva qui realizzare una denuncia -seria e sacrosanta- delle conseguenze di una forzata solitudine o si voleva semplicemente… leggi tutto

1 recensioni negative

2019
2019

L'Amore Folle

darkglobe di darkglobe

Definizione di Amore Folle: riempirsi dell’altro fino a non lasciare alcuno spazio per se stessi; la fusione totale, fisica e mentale, di due esseri umani; l’amore assoluto e proprio in quanto tale…

leggi tutto

Cut! Print.

mck di mck

Una trentina di autori, un centinaio di film e serie. Insomma: un prologo, appena.        Nota bene. La lista è chiusa -- tanto per una questione soggettiva quanto di tecnica…

leggi tutto
2017
2017
locandina
Foto
2016
2016
2015
2015
2014
2014

Recensione

Utente rimosso (Cantagallo) di Utente rimosso (Cantagallo)
8 stelle

25 minuti cult che dal 1950 ad oggi hanno conosciuto prima la clandestinità, poi una ristretta circolazione e infine si sono (forse) affrancati dalle originarie accuse di pornografia, riassorbite nel tempo in un più ampio concetto di erotismo. Di fatto però "Un chant d’amour" ha mantenuto intatto il fascino di opera misteriosa e nascosta, che ancora oggi non ama palesarsi spontaneamente e…

leggi tutto
2013
2013

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
2 stelle

Mi è poco chiaro quale sarebbe, o quale avrebbe voluto essere, il significato più profondo di questo “Un Chant d'Amour”. Una serie di reclusi in isolamento che si smanettano mentre una guardia vouyerista spia da dietro le porte. E allora a me viene da chiedermi: si voleva qui realizzare una denuncia -seria e sacrosanta- delle conseguenze di una forzata solitudine o si voleva semplicemente…

leggi tutto
2012
2012

Recensione

alan smithee di alan smithee
10 stelle

La passione, l'erotismo, la solitudine che uccide lentamente, la speranza e il sogno di una romantica corsa nei boschi come unica arma per sopravvivere, l'ingegnoso piccolo foro nel muro che permette ad un filo di fumo di venire espulso dalla bocca di un uomo per trasferirsi in quella di un altro, ed infine una ghirlanda, dono d'amore che dopo mille difficolta' riesce a passare dalla mano del…

leggi tutto
2011
2011
2010
2010
2009
2009
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

rebis di rebis
8 stelle

Esordio al cinema di Jean Genet che erige un’allegoria uraniana dell’amore quale sublimazione ed effeminizzazione sempre mancata delle pulsioni carnali, primeve del corpo maschile, qui esposto in una sconcertante ed infantile purezza erotica: membri e bicipiti, villosità e masturbazione, sudore e testosterone. Il desiderio frustrato dei due detenuti amanti s’inturgidisce…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

OGM di OGM
10 stelle

Quella dei detenuti in isolamento è un'intimità in scatola; lì gli uomini sono soli, spogli ed invisibili non per una libera scelta di riservatezza, ma perché circondati da pareti, che li escludono dallo sguardo del mondo e li sottraggono alla normale vita di relazione. La loro mutilata affettività si rivolge verso loro stessi, o verso le vaghe presenze intuite…

leggi tutto

Recensione

kotrab di kotrab
10 stelle

Jean Genet col suo unico film esprime, con schiettezza e la sua consueta libertà creativa, l'esperienza vissuta in carcere, dove l'oppressione claustrofobica, i contatti indiretti col vicino di cella (perlopiù uditivi o tramite una cannuccia attraverso un piccolo buco nel muro, da cui far passare il fumo di sigaretta), le sopraffazioni voyeuristiche di una guardia (sadiche e…

leggi tutto

Luoghi chiusi

Redazione di Redazione

Cinema immobile (che a ben guardare è quasi una contraddizione). Per molti l'esercizio di girare all'interno di un unico luogo è stata una sfida, una dimostrazione di abilità, di tecnica (di uso del mezzo e di…

leggi tutto
Playlist

LA TAULE

joseba di joseba

La gattabuia, luogo frequentemente abitato dal cinema francese. Quando lo spazio concentrazionario si fa volano di cinema: la claustrofobia aguzza lo stile. NB- Pur non essendo perfettamente in tema, ho incluso anche…

leggi tutto

Film sul carcere

Redazione di Redazione

Un altro luogo che identifica un "sottogenere" ma che ha animato, e non certo solo come location, anche tanto cinema non necessariamente di "guardie e ladri": cinema sociale, soprattutto, ma anche qualche commedia e…

leggi tutto
Playlist
2008
2008

SBARRE

joseba di joseba

"Al risveglio, la prigione salta alla gola. Come un animale a caccia dell'ultimo incubo. Le prime sensazioni mi avvertono della sua presenza nascosta. Un angolo di muro illuminato dal chiarore dell'alba, l'odore del…

leggi tutto
2006
2006

CINEMA E LETTERATURA: JEAN GENET

spopola di spopola

Genet è sicuramente una delle figure letterarie più discusse e importanti del 900 (certamente è un autore fondamentale per la cultura francese) uno scrittore che ha attraversato trasversalmente e spesso in maniera…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito