Espandi menu
cerca
Alien - The Director's Cut

Regia di Ridley Scott vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mmciak

mmciak

Iscritto dal 3 settembre 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 57
  • Post 9
  • Recensioni 2568
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Alien - The Director's Cut

di mmciak
10 stelle

ho visto rigorosamente in lingua originale
con sottotitoli in Italiano:""Alien-The Director's Cut",
versione molto personale di Ridley Scott,e devo dire
che il prodotto è un capolavoro del Cinema "Sci-Fi".

La storia tratta che a bordo di un cargo spaziale
chiamato "Nostromo" si introduce,
in seguito a un esplorazione di un’astronave abbandonata
e di una imprudenza dell'ufficiale scientifico,
un essere mostruoso che comincia a seminare il terrore.

Questa pellicola è già un classico e Scott
in questa versione restaurata e rimasterizzata in digitale,
ha editato con scene inedite e altre della prima versione
con tagli molto limati,e si conferma,a 26 anni
dal suo debutto (era il 1979) un Film,molto notevole
che mantiene tutta la tensione e l'angoscia dell'originale.

La pellicola si può considerare un Film "eterno"
per questo motivo,il produttore Walter Hill
e lo sceneggiatore firmata da Dan O’Bannon e Roland Shusett,
finita come stesura dallo stesso Hill e di David Giler,
che non sono accreditati costruiscono questa miscela tra
Horror e Fantascienza in un modo ineccepibile grazie anche
alle straordinarie scenografie di Michael Seymour,
la suggestiva fotografia di Derek Vanlint
e le musiche molto coinvolgenti del mitico
Jerry Goldsmith,e con ottime scelte
registiche,che lo rendono memorabile.

Il Film inizialmente un pò fa il verso
a "2001",con le sue dovute differenze,
e il "Nostromo" ricreato e disegnato
negli interni da H.R. Ginger,ha saputo
realizzare ogni corridoio nei quali
si svilupperà successivamente la paura.

Questa storia che comincia con una Ripley,
che è il secondo comandante che però si
fa sottomettere più si va avanti,più
la sua importanza diventa forte soprattutto
quando i membri dell'equipaggio muoiono
uno a uno e il ufficiale scientifico Ash,
sembra che non lo tocchi e tifi per il mostro
e questo atteggiamento fa andare su tutte le
furie Ripley.

Ma è tutto il Cast a funzionare proprio a
partire da Ian Holm,nella parte di un personaggio
negativo come Ash e dal comandante Dallas
interpretato da Tom Skerritt,

Il personaggio Ripley interpretato
della strepitosa e giovanissima Sigourney Weaver,
rappresenta un icona del filone,
ed ha anticipato il Cinema delle
eroine dure del grande schermo,
e come soggetto e ambientazione ha dato vita
a una serie di "nipotini",che hanno
imitato questo Cult.

In conclusione un classico che
non perde niente nonostante i
suoi 26 anni e funzionerebbe
ancora oggi,perciò catalogato
come Film "eterno" e aggiungendo
poco all'originale come le immagini:
lo scontro tra Lambert e Ripley-
un'inquadratura dell'Alien appeso alle
catene prima di un attacco e quella più
da brividi della della scoperta di Ripley del
"nido" con i resti di Brett e Dallas,
che gli dicono di ammazzarli per non
farli soffrire,insomma un emblema
della disperazione rappresenta
la parte finale trasmettendoti
tutta la suspance e l'angoscia,solo con gli occhi di Ripley,
che fanno di tutto il complesso un Film al
limite della perfezione perché ogni inquadratura
rimane memorabile e funziona tutto il meccanismo
come un orologio.


Il mio voto: 9.


Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati