Trama

Due poco di buono, Arthur e Frantz, convincono la bella Odile ad aiutarli a derubare il di lei vecchio zio. Ben presto, il sodalizio si tramuta in un triangolo amoroso...

Note

Come sempre accade con Godard, inutile raccontare gli intrecci delle sue pellicole: specie quando il maestro franco-svizzero si cimenta con le convenzioni di genere (in questo caso il noir), sistematicamente destrutturate e rivoltate come un guanto. Spiazzante mix di digressioni metalinguistiche, sottile ironia e finti "tempi morti" (come nella scena della danza al caffè), il film ha un fan illustre in Quentin Tarantino, che ha battezzato "A Band Apart" la sua casa di produzione.

Commenti (6) vedi tutti

  • Film affascinante veloce e coinvolgente, pieno di svolte e di sorprese: tutti gli appassionati di cinema dovrebbero conoscerlo.

    leggi la recensione completa di laulilla
  • Visto in una notte di Fuori Orario qualche anno fa in originale, non posso dimenticare la particolarità di questo sovra-noir e la corsa attraverso il Louvre. Da cineteca!

    commento di carlos brigante
  • Uno dei film più belli di Godard. Memorabile la scene nel Louvre. Vedi The Dreamers di Bertolucci!!!!

    commento di mise en scene 88
  • 7/8

    commento di nico80
  • Ottimo. "scoppiato" come piacciono a me. Assurdo e duro, ma poetico e tenero

    commento di leonardo4it
  • Geniale,genialissimo!un film fino all'ultimo respiro.godard al massimo della forma.anna karina oscenamente fantastica.una vera lezione di cinema liberissimo e esplosivo.grazie jean-luc,grazie a ghezzi che ce l'ha fatto vedere!

    commento di franczesco
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

laulilla di laulilla
9 stelle

È arrivato finalmente anche in Italia questo Godard del 1964, nell’edizione restaurata e proposta da Movies Inspired. Forse diventerà un DVD, accessibile agli appassionati che non saranno riusciti a vederlo: per ora la sua presenza nelle sale è alquanto limitata, ma ove possibile, la sua visione è raccomandabile per l’eccezionale qualità delle… leggi tutto

6 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Non sorprende che sotto sotto questo Bande à part, settimo film diretto in quattro anni da Godard (escludendo corti ed episodi di film collettivi), sia una sorta di inno alla fuga, il racconto di tre personaggi male assortiti e attraversati da un vivace desiderio di cambiamento. Non sorprende perchè questo è il Godard dei primissimi lavori: fuga dalle convenzioni (borghesi, della vita in… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

ed wood di ed wood
4 stelle

Questo è il Godard più noioso e detestabile, o quantomeno il più involuto, il meno incisivo. E' vero che la dimensione ludica, postuma, ironica è sempre stata una costante nei suoi primi film, ma altrove dimostrò da avere un'ispirazione di gran lunga maggiore. Gli ingredienti di "Bande A Part" sono più o meno gli stessi delle altre sue opere dei primi 60's e fondamentalmente vertono… leggi tutto

1 recensioni negative

2018
2018

Recensione

ethan di ethan
8 stelle

Nella Parigi del 1964, due amici senza arte né parte, Arthur (Claude Brasseur) e Frantz (Sami Frey), intendono compiere una rapina in una villa nei sobborghi della città: i due conoscono Odile (Anna Karina) a dei corsi di Inglese e la ragazza si lascia sfuggire che in quella abitazione, dove lei è ospite della zia, si nasconde una grossa somma di denaro. I ragazzi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 15 utenti

Ritroviamoci al Bar

Mike.Wazowski di Mike.Wazowski

Ogni luogo paese, ha il suo posto di ritrovo, che può essere un punto di partenza o di permanenza a seconda del momento della giornata in cui ci troviamo. Nel mio caso e nel mio paese era il Bar, dopo cena era…

leggi tutto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

laulilla di laulilla
9 stelle

È arrivato finalmente anche in Italia questo Godard del 1964, nell’edizione restaurata e proposta da Movies Inspired. Forse diventerà un DVD, accessibile agli appassionati che non saranno riusciti a vederlo: per ora la sua presenza nelle sale è alquanto limitata, ma ove possibile, la sua visione è raccomandabile per l’eccezionale qualità delle…

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 12 febbraio 2018
locandina italiana 2018
Foto
2015
2015
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2014
2014

Recensione

hallorann di hallorann
7 stelle

La miglior definizione del cinema di Jean-Luc Godard l’ha data Silvano Agosti. I suoi film rassomigliano ai laghetti finlandesi, numerosi ma di poca profondità. Sostanzialmente è così. Dietro la destrutturazione di stili e generi non v’è nulla, però affascina sempre. Prendiamo BANDE A’ PART: Franz e Arthur, due amici un po’ balordi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 11 utenti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
7 stelle

Bande à part è una concatenazione di triangoli mai equilateri ma scaleni in infiniti modi diversi. Triangoli confusi, sconnessi, in costante movimento. Un po’, nella loro costante sostituzione, il vero motore del dinamismo cinematografico. Bande à part è irrisolto flusso filmico, ingenuo ed adorabile nonsense che, nella sua idealistica gioventù eterna,…

leggi tutto

Recensione

TheWarOfEcho di TheWarOfEcho
6 stelle

Convinta una ragazza a collaborare con loro per rapinare sua zia in casa propria, due ragazzi finiranno per invaghirsene e creeranno uno strano triangolo fatto di passioni, paure e repulsioni. Godard con questa pellicola non convince appieno per tante piccole ragioni: i dialoghi sono un po’ sconclusionati, strabordandi e a volte inutili, la sceneggiatura e la regia non hanno guizzi degni…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2013
2013
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

ed wood di ed wood
4 stelle

Questo è il Godard più noioso e detestabile, o quantomeno il più involuto, il meno incisivo. E' vero che la dimensione ludica, postuma, ironica è sempre stata una costante nei suoi primi film, ma altrove dimostrò da avere un'ispirazione di gran lunga maggiore. Gli ingredienti di "Bande A Part" sono più o meno gli stessi delle altre sue opere dei primi 60's e fondamentalmente vertono…

leggi tutto
locandina
Foto
2012
2012

Recensione

MrPostman di MrPostman
8 stelle

Dopo aver visionato e compiuto una minuta autopsia di questo drammaturgico ed afflatante affresco romanzesco, sono giunto alla conclusione ( già pensata e dibattuta all'interno della mia anima vegetativa ed intuistico-intellettuale) che Godard non è un regista, nè un cineasta che dirige pellicole, scrive sceneggiature e parla agli attori: egli è un artista, il dipingitore amanuense ed…

leggi tutto
Recensione

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Non sorprende che sotto sotto questo Bande à part, settimo film diretto in quattro anni da Godard (escludendo corti ed episodi di film collettivi), sia una sorta di inno alla fuga, il racconto di tre personaggi male assortiti e attraversati da un vivace desiderio di cambiamento. Non sorprende perchè questo è il Godard dei primissimi lavori: fuga dalle convenzioni (borghesi, della vita in…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2011
2011
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito