Trama

A Corinto, nel quinto secolo a.C., Medea vive con il marito Giasone e i due figli. La loro esistenza viene sconvolta da Creonte, re della città, che vuole dare in sposa a Giasone la figlia Creusa. Di fronte alla possibilità di succedere al trono, l'uomo decide di abbandonare la propria famiglia a un solitario destino, ma Medea è pronta a tutto per dissuaderlo dal prendere questa decisione.

Note

Girato nel 1988 su commissione dell’emittente di stato danese, e tutt’ora inedito in Italia, _Medea_ è un libero adattamento del trattamento che il regista danese Carl Theodor Dreyer scrisse quindici anni prima, come ossatura di un film che non riuscì mai a girare a causa della mancanza di sostegno economico.

Commenti (2) vedi tutti

  • “Ogni donna è una straniera che viene da lontano.Ogni madre può essere Medea”

    leggi la recensione completa di yume
  • Sarà perchè sono innamorata dell'opera teatrale di Euripide "Medea", ma io ho adorato questo film all'inverosimile, Lars è un pazzo! Bello davvero!

    commento di luanizza
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

yume di yume
10 stelle

“La nostra città è la scuola dell’Ellade”. Le parole di Pericle nell’epitaffio tramandato da Tucidide suonano ancora attuali guardando a questa Medea di Von Trier, e per Ellade s’intenda lo spazio del mondo e il tempo della Storia degli uomini. Medea è il mito per antonomasia, come Edipo, dunque con il poeta, che del mito è il Gran… leggi tutto

4 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

sasso67 di sasso67
6 stelle

Non si può negare che Von Trier colga i nodi fondamentali dell'opera di Euripide, come lo scontro tra due culture (già al centro del film di Pasolini), quella per così dire "moderna" dei greci di Corinto e quella barbara di Medea, il contrasto tra la visione "borghese" di Giasone (che afferma di sposare la figlia del re Creonte per assicurare un futuro migliore ai figli suoi e della stessa… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

2016
2016

I luoghi della mia memoria

Barone Cefalu di Barone Cefalu

Spesso mi domando da dove venga il mio interesse per l'architettura. Mi appassiona, mi affascina anche se i miei studi sono andati in tutt'altra direzione. Ma quando passeggio, sia da solo che con gli amici, mi scopro…

leggi tutto
2014
2014

IN…CANTARE

yume di yume

un coro di donne, vecchie canzoni popolari venete, il lavoro duro delle donne, l’emigrazione e la disoccupazione   La storia siamo noi 8 marzo 2014, un modo per ricordare a Paderno di Ponzano, Treviso, 20,45  …

leggi tutto
2012
2012

Recensione

sasso67 di sasso67
6 stelle

Non si può negare che Von Trier colga i nodi fondamentali dell'opera di Euripide, come lo scontro tra due culture (già al centro del film di Pasolini), quella per così dire "moderna" dei greci di Corinto e quella barbara di Medea, il contrasto tra la visione "borghese" di Giasone (che afferma di sposare la figlia del re Creonte per assicurare un futuro migliore ai figli suoi e della stessa…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2011
2011

Recensione

yume di yume
10 stelle

“La nostra città è la scuola dell’Ellade”. Le parole di Pericle nell’epitaffio tramandato da Tucidide suonano ancora attuali guardando a questa Medea di Von Trier, e per Ellade s’intenda lo spazio del mondo e il tempo della Storia degli uomini. Medea è il mito per antonomasia, come Edipo, dunque con il poeta, che del mito è il Gran…

leggi tutto
2010
2010

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

Medea è la testimonianza,se ce ne fosse bisogno ulteriore, dell'amore del cineasta danese verso l'illustre compatriota Dreyer e di quanto si ispiri a lui nella sua opera.L'esteta compulsivo Von Trier riprende un copione mai realizzato per problemi economici di Dreyer e lo realizza con uno stile riconducibile a quello del maestro.Estremo rigore formale,quasi da cinema muto,il senso della…

leggi tutto
2009
2009
Trasmesso il 30 ottobre 2009 su La7

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Lars Von Trier, con discreto coraggio ed ambizione, dichiara di voler mette in scena l'opera incompiuta di Dreyer, tratta dal testo classico di Euripide. Coraggio ed ambizione sono le due doti che caratterizzano (e dividono) Medea e Giasone - quest'ultimo interpretato dal fido Udo Kier - e che costituiscono una sorta di criterio di giudizio sul genere umano. Il coraggio femminile e la viltà…

leggi tutto

Magia

Redazione di Redazione

Maghi, fate, fattucchiere. Imbroglioni e iniziati. Potentissimi e ridicoli, spettacolari e nascosti. Di recente - vedi il film su Houdini in sala - la fascinazione dell'incantesimo protonovecentesco ha colpito il…

leggi tutto
Playlist
2008
2008
2007
2007

Recensione

carlos brigante di carlos brigante
8 stelle

Piaccia o non piaccia, Trier non è mai banale ed è sempre interessante dal punto di vista della visone/visionarietà. Sa dove porre la cinepresa e sa, anche a costo di apparire "manieristico", dare forza all'immagine. Nella sua "Medea" il Mediterraneo è distante e l'ambientazione si svolge in un paesaggio tetro e grigio (e dai colri sbiaditi e sgranati) del nord Europa in un epoca più vicina…

leggi tutto
Recensione
2004
2004

LARS VON TRIER: MAESTRO (del Nuovo Cinema)

diego di diego

"Il mio scopo supremo sarà quello di carpire la realtà dai miei personaggi e dai luoghi. Giuro di fare questo con ogni mezzo a disposizsione in disprezzo del buon gusto e di ogni altra norma estetica. Così pronuncio…

leggi tutto
Playlist

Lars Von Trier: un mago

gaveston di gaveston

Questa è una playlist in onore di un genio, di un grande narratore, dell'unico grande innovatore del cinema di oggi: il mago Lars Von Trier

leggi tutto
Playlist
2003
2003

Caro Lars... Ma vai un pò a Gargiulo

LS di LS

In verità ci sono un paio di lavori del danese che mi sono piaciuti L'elemento del crimine (**1/2) il suo primo film importante merita di essere visto un film visionario e il progetto di The Kingdom (***) è un…

leggi tutto
Playlist

Recensione

diego di diego
8 stelle

il film, che porta sullo schermo la sceneggiatura di carl th. dreyer, amatissimo dal regista, è di una bellezza visiva sorprendente. colori freddi ed acidi, paesaggi inquietanti e torbidi, visi doloranti e sporchi. il tutto crea un'atmosfera ipnotica e surreale.

leggi tutto
Recensione
2002
2002
Locandina spagnola
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito