Trama

La storia di una famiglia italiana dalla fine degli anni Sessanta a oggi. Al centro le vicende di due fratelli, Nicola e Matteo che all'inizio condividono sogni, speranze, letture e amicizie finché l'incontro con Giorgia, una ragazza psichicamente disturbata, non segnerà il destino di entrambi: Nicola deciderà di diventare psichiatra, Matteo di abbandonare gli studi ed entrare in polizia. Accanto a loro i genitori, Angelo e Adriana e due sorelle: Giovanna, entrata giovanissima in magistratura e Francesca, la minore, che sposerà Carlo, il migliore amico di Nicola, destinato a un importante ruolo alla Banca d'Italia e per questo motivo nel mirino dei terroristi durante gli anni di piombo.

Note

Due densissimi atti per un lungo e a tratti straziante affresco che parte nel 1966 e arriva ai giorni nostri: il precedente del capolavoro di Marco Tullio Giordana è un'altra pellicola italiana dalle identiche coordinate e ambizioni storiche - Novecento di Bernardo Bertolucci - anch'esso distribuito nei cinema in due parti. Li accomuna, altresì, la sottotraccia melodrammatica (Giordana confessa di avere pensato a Fassbinder), il respiro grande dell'opera lirica, l'assoluta mancanza di vergogna nel bagnarsi con le lacrime della vita, con l'assoluto e la purezza (il tormentato personaggio di Matteo, per il quale si tifa: e grazie ad Alessio Boni), con la coerenza e l'etica (Nicola: un'altra straordinaria testimonianza di Lo Cascio), con il ripudio e le scorciatoie (l'intensa, ispida brigatista di Sonia Bergamasco), con il feroce pragmatismo istituzionale (il pacato, sottile Carlo di Gifuni, qui alla sua prova cinematografica più matura). Il meglio e il peggio di una generazione, pasolinianamente contrastata, coinvolta e distaccata, calda e distratta, come un'opera al nero di Rainer Werner Fassbinder appunto.

Commenti (19) vedi tutti

  • Capolavoro assoluto!!!

    commento di clarequilty
  • Ha i suoi momenti di calo, specialmente nella seconda parte, ma ci sono anche tante cose buone. Rivisto dopo 15 anni non ha perso nulla delle sua potenza emotiva. Voto: 7,5. PS: Qualcuno ha il numero di telefono di Maya Sansa? Vorrei farmi fotografare.

    leggi la recensione completa di andenko
  • Sebbene in certi punti mi sia quasi addormentato devo ammettere che il lavoro è ben fatto. Rimane questo grande problema del cinema italiano: niente brillantezza e 0 vivacità. Siamo terribilmente seri e didattici.

    commento di near87
  • Il classico mattone italiano della durata di 6 ore!!!!! Primissimi piani e dialoghi osceni. A stento sono arrivato a un'ora e mezzo. Il resto lo lasciato perdere

    commento di XANDER
  • Visione davvero travolgente. Un fiume di sentimenti e emozioni che ho trovato molto vicini alla realtà e per niente superficiali o banali. Certo, non perfetto. Voto 9.

    commento di Max76
  • Bello, bello, bello. 10

    commento di simon
  • Giordana ha fatto rivivere a noi cinquantenni uno "spaccato" della nostra esistenza. Molto poetiche alcune immagini - come l'alluvione di Firenze -. Grande lo Cascio.

    commento di liutprand
  • e che dire? è meraviglioso. Coinvolgente, appassionante, commovente. Il ritratto di un'Italia in lotta. Bravissimi gli attori, specialmente Jasmine Trinca

    commento di Believer
  • la meglio gioventù è proprio quando credi che tutto è bello…

    commento di valin
  • bellissimo…struggente…cinema di serie a.

    commento di rosario
  • 40 anni di storia italiana per conto mio meritavano qualcosa di più che una fiction. A parte la tematica, non c'è proprio niente.

    commento di Pai Mei
  • Splendido affresco italiano dipinto in 40 anni di storia. Da brividi.

    commento di antimes
  • Che grande film, che emozioni, che sicerita', questo film ha tutte le carte in regola, per definirsi un capolavoro.E' il classico film che ti rimane dentro per tutta la vita. Piu' che ottimo.

    commento di Toto74
  • Finalmente, era tanto tempo che non vedevo un bel film!

    commento di butterfly
  • secondo me uno dei migliori film italiani mai realizzati…

    commento di Dr.Lynch
  • Massì che ci siamo, ad avercene. Fin'ora ho visto solo la prima parte, aspetto con ansia la seconda.

    commento di gisiusulisiasa
  • occhi umidi per tutto il secondo tempo. si candida per essere il "mio" film del 2003.

    commento di catwoman
  • …dopo sei ore Speri che non finisca mai… 360 minuti di puro Capolavoro

    commento di Teo74
  • F.A.N.T.A.S.T.I.C.O. Film assolutamente notevole. Trama avvolgente sempre tesissima, incendia cuori ovunque

    commento di Don Lockwood
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

GIANNISV66 di GIANNISV66
10 stelle

Non so davvero se quella di cui si parla in questo film fosse davvero la meglio gioventù, coinvolta come fu in anni difficili e in situazioni devastanti come il terrorismo. Ma questa pellicola è, almeno per me, quanto di meglio ha saputo produrre il cinema italiano negli ultimi dieci anni. Capolavoro! Uso questo termine senza  paura pensando a La Meglio Gioventù di Marco Tullio Giordana, un… leggi tutto

75 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Artemisia1593 di Artemisia1593
6 stelle

Ci ha messo proprio tutti gli ingredienti Marco Tullio Giordana per raccontare la storia italiana dal 1966 ai giorni nostri: la sconfitta ai Mondiali contro la Corea, l'alluvione di Firenze, il Sessantotto, il jubox, forse persino Basaglia, il terrorismo, i mondiali dell'82, le stragi di Falcone e Borsellino, tangentopoli. Il tutto a creare un bell'affresco che fa da sfondo e spesso vede… leggi tutto

7 recensioni sufficienti

Recensioni
2019
2019

Recensione

andenko di andenko
7 stelle

Se non ti chiami Francis Ford Coppola e non stai dirigendo "Il padrino", difficilmente riuscirai a sostenere toni epici e intensi per la durata di un'intera generazione. E infatti "La meglio gioventù" ha i suoi momenti di calo, specialmente nella seconda parte, quando i cliché da fiction nazional-popolare emergono in tutta la loro pesantezza. Tremende, ad esempio, le sequenze che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Barzotti di Barzotti
10 stelle

Film sulle caratteristiche migliori di un certo essere "italiano", Nicola e Matteo (l'Entusiasmo e la Rabbia); elogio del viaggio come scoperta che serve anche a rafforzare l'amore per le persone e la bellezza unica del proprio paese; ma anche disgusto (non ci puo' essere cosi tanta rabbia se non vi fosse altrettanto amore) per l'Italia e I suoi infiniti tumori sociali e umani; elogio della…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2018
2018
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Ritroviamoci al Bar

Mike.Wazowski di Mike.Wazowski

Ogni luogo paese, ha il suo posto di ritrovo, che può essere un punto di partenza o di permanenza a seconda del momento della giornata in cui ci troviamo. Nel mio caso e nel mio paese era il Bar, dopo cena era…

leggi tutto
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2017
2017

Recensione

michel di michel
8 stelle

Trent'anni di storia italiana in un film fiume (più di sei ore). Nel modo un po'meccanico in cui la vicenda si collega ai fatti storici il film rivela la sua anima didascalica però il regista dimostra un buon fiuto cinematografico nel cogliere l'atmosfera del tempo. I personaggi sono attraenti per cui ci si appassiona al loro destino anche se non tutti gli episodi appaiono…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2016
2016

Aldo Moro e il 1978

MarioC di MarioC

Ci sono anni che sono uno spartiacque, per un uomo ma anche per una nazione. Quando l’evenienza cronologica coincide, risulterà perdonabile qualche concessione al ricordo personale, prima del necessario e…

leggi tutto

Anche i cinefili piangono

MarioC di MarioC

Si ha sempre paura delle lacrime. E non si dovrebbe. Sarà che gli anni passano, le certezze diminuiscono, i ricordi urlano (anche quelli belli): negli ultimi tempi mi scopro a commuovermi diverse volte guardando…

leggi tutto
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2015
2015
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
10 stelle

Difficile guardare questo film senza pensare a Novecento. Essenzialmente per la divisione in due atti, per la durata della vicenda che attraversa vari decenni e per l'impostazione iniziale di due protagonisti (che nel secondo atto qui diventa uno solo) le cui vite vengono separate e scorrono (almeno per un po') quasi parallele. Tuttavia, rispetto a Novecento, ha un tocco più morbido e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito