Trama

Quando Anna e la sua famiglia arrivano nella casa dove devono trascorrere le loro vacanze, la trovano occupata da poveri profughi aggressivi perché affamati. Il confronto con questi individui sconosciuti è l'inizio di un doloroso processo di conoscenza.

Note

Michael Haneke realizza un altro film a tesi: senza sovrastrutture sociali, senza benessere, senza convenzioni, riveliamo la nostra propensione alla violenza. Le cose sorprendenti della pellicola sono la glacialità dei toni e le scelte estetiche radicali. In questo caso, l'utilizzo ossessivo dell'illuminazione naturale, che rende tutto ancora più inquietante, e l'assoluta mancanza di retorica (visiva e narrativa).

Commenti (7) vedi tutti

  • Tra i film più duri e sconsolati di Haneke: tremendo e commovente.

    commento di kotrab
  • Programmatico e stranamente pesante per Haneke. L'unico suo film ad avermi annoiato (due "cause" fra le tante: l'ormai abusata figura del figlio catatonico da post-trauma e l'anodina allegoria pseudo-profetica dei 36 giusti). Sporadici colpi di genio (il buio pesto della notte nel capanno, la carrellata finale). Doppiaggio scadente.

    commento di Inside man
  • VOTO : 6 Potenzialmente un filmone in realtà un film irrisolto.

    commento di supadany
  • Profezia. E' anche la mia visione. A questo dovrebbe servire il cinema: che tu ci creda o no è immedesimazione. (10)

    commento di KAMAN
  • voto 3 ,non classificabile!!

    commento di pol
  • Angoscioso, buio e lentissimo. Alla fine solo tante domande senza risposta.

    commento di matesi
  • Una disperazione che lievita, che si gonfia, che ingrassa sempre più, fino a scoppiare fragorosamente e raggiungere violenta i corpi delle speranze, invaderli ruggente e dissiparli nel buio totale.

    commento di Luna 13
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Anne Laurent (Isabelle Huppert), il marito e i due piccoli figli arrivano nella loro residenza di campagna. Aprono la porta e scoprono con stupore che ad occuparla c'è un altra famiglia, che ha l'aspetto di chi non se la passa affatto bene e l'aria di chi ha pochissima voglia di perdersi in inutili convenevoli. Quella che nei primissimi minuti sembrava un tranquillo fine settimana fuori… leggi tutto

16 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Kurtisonic di Kurtisonic
6 stelle

Il cinema di Haneke vuole soprattutto mostrare. I suoi film immergono lo spettatore in situazioni che non vengono contaminate dall’azione dei personaggi, sono storie dal contenuto morale estremo tese a mettere in discussione le convinzioni di chi guarda. Nel Il tempo dei lupi, il dato scatenante è già accaduto fuori e lontano dallo schermo, Haneke lo impone senza filtri, la narrazione vive… leggi tutto

8 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
4 stelle

La natura inospitale di un pianeta che non è stato affatto creato per l'uomo; l'impossibilità nella comunicazione umana (lingue diverse, atteggiamenti inconciliabili, egoismi); il vincolo famigliare in disgregazione; le certezze e le comodità della modernità del terzo millennio, presenze eccessive delle nostre quotidianità. E infine la violenza, sovrappensiero… leggi tutto

6 recensioni negative

2018
2018
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

alan smithee di alan smithee
7 stelle

HANEKE VOL. 8 Una famiglia composta da marito, moglie e due figli tra l’adolescenza e la pubertà, si reca nella propria casa di campagna in quella che sembra una normale gita del fine settimana. In realtà entrando in casa, la trovano occupata da un uomo armato con la propria famiglia. Minacciandoli, l’uomo finisce per uccidere il marito della famiglia proprietaria,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
2015
2015
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

logos di logos
8 stelle

Il film si apre con un inizio tranquillo e promettente per una famiglia borghese rilassata che va a trascorrere il suo meritato fine settimana nella casa di campagna di loro proprietà, ma, sorpresa delle sorprese, la casa è occupata da un’altra famiglia, che senza molte cerimonie invita i proprietari ad andarsene, lasciando le provviste e il veicolo. Di fronte a questa…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2014
2014

Introvabili cercasi

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista

"Mi piacerebbe tanto rivederlo, ma non esiste più in commercio..." "Ce l'avevo registrato, ma sarebbe bello se lo pubblicassero finalmente in dvd..." "L'ho visto una volta in televisione quando ero piccolo e…

leggi tutto

Recensione

cazzeggiatore del millennio di cazzeggiatore del millennio
6 stelle

Quasi un altro mondo, una visione nuova sulla bassezza umana. Una famiglia abbandona la città, dalla morte del padre però tutto precipita. Più che l’impatto di alcune scene qui l’importante sono le inquadrature, del tutto particolari quasi che fondamentale sia mostrare quanto i personaggi siano soli e abbandonati al loro destino, tanta nebbia e atmosfere cupe,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 14 agosto 2014 su Rai Movie
Trasmesso il 13 agosto 2014 su Rai Movie
2013
2013

Recensione

maurizio73 di maurizio73
6 stelle

Dopo aver perso il marito, ucciso dall'uomo che ha occupato insieme alla propria famiglia la sua casa nella campagna francese, una donna si ritrova a vagare insieme ai due giovani figli nel paesaggio desolato di un oscuro tempo post-apocalittico, in cui scarseggiano i viveri e la gente si trasferisce sempre più numerosa dalle città combattendo per la sopravvivenza e attendendo il treno che li…

leggi tutto

Recensione

barabbovich di barabbovich
4 stelle

Convinti di potere finalmente passare un week-end nella casa di campagna, Anne (Huppert) e la sua famiglia si ritrovano in uno scenario apocalittico: non ci sono più gas, luce, acqua, cibo. Con i due figli sopravvissuti e un nugolo di profughi si mettono alla ricerca di viveri e di un treno che li porti altrove, assistendo intanto alla aspetti meno edificanti che l'uomo riesce a mostrare in…

leggi tutto
Recensione

Recensione

Kurtisonic di Kurtisonic
6 stelle

Il cinema di Haneke vuole soprattutto mostrare. I suoi film immergono lo spettatore in situazioni che non vengono contaminate dall’azione dei personaggi, sono storie dal contenuto morale estremo tese a mettere in discussione le convinzioni di chi guarda. Nel Il tempo dei lupi, il dato scatenante è già accaduto fuori e lontano dallo schermo, Haneke lo impone senza filtri, la narrazione vive…

leggi tutto
2012
2012

La crisi di tutto.

Peppe Comune di Peppe Comune

Quando si smarrisce la percezione del futuro e le migliori coordinate etiche segnano il passo ad un insondabile sensansazione di incertezza. Sono la crisi economica, la crisi dei mercati globali, la crisi della…

leggi tutto

Out of Cinema Awards

mck di mck

Piccola e stupida PlayList breve e semplice che spero non offend'alcuno ( m'è uscita vagamente-leggermente misogina, o forse no, proprio l'opposto...) dove a mio insindacabile giudizio vengono premiati tutti quegli…

leggi tutto
2011
2011

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Anne Laurent (Isabelle Huppert), il marito e i due piccoli figli arrivano nella loro residenza di campagna. Aprono la porta e scoprono con stupore che ad occuparla c'è un altra famiglia, che ha l'aspetto di chi non se la passa affatto bene e l'aria di chi ha pochissima voglia di perdersi in inutili convenevoli. Quella che nei primissimi minuti sembrava un tranquillo fine settimana fuori…

leggi tutto
Recensione
Utile per 20 utenti

Recensione

chribio1 di chribio1
6 stelle

non mi e' sembrato cosi' malaccio,anzi. Molto notturno,bella fotografia anche con toni caldi come piace a me e abbastanza godibile la storia (seppur a tema non facile da esporre).voto.7.

leggi tutto
Recensione

Recensione

Myau di Myau
8 stelle

Magnifico film catastrofico che non mostra catastrofi, ma solo le conseguenze di esse. Qualcosa è successo, ma non si sa cosa. Nulla viene spiegato e ben poco viene raccontato (l'inizio risulta così assai enigmatico). Ritmi da film d'autore europeo e nessuna spettacolorizzazione. Nella seconda parte diventa un film un po' troppo "corale", ma rimane terribile e inquietante.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2010
2010
Persecution
spopola di spopola

Persecution

 Ormai è sicuro!!! (nel senso che la notizia mi è stata confermata personalmente da uno dei responsabili della Atlantide entertainment… segue

Post

Recensione

riorob di riorob
4 stelle

Michael Haneke è un regista che fa film brutti e noiosi. Ed è bravissimo a farli. Il migliore al mondo forse. E tanti film suoi mi piacciono pure. Perchè io sono un patito dei film brutti e noiosi. Ma questo film non mi ha preso. Fin dall'inizio. E non ha provocato in me nessun desiderio di guardarlo. Anche se l'ho lasciato andare. Ed è andato da solo però. …

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito