Trama

Los Angeles, 1964: il popolare presentatore radiofonico Bob Crane è all'apice del successo col suo programma del mattino, e il suo agente gli comunica che è stato scelto per girare l'episodio-pilota di una nuova serie televisiva dal titolo _Gli eroi di Hogan_, ambientata in un campo di prigionia tedesco durante la Seconda guerra mondiale. Sul set, Crane conosce l'ambiguo e affascinante John Carpenter: è l'inizio di un'amicizia destinata a stravolgere la vita di entrambi.

Note

Schrader punta la lente su un egoista ossessionato dalla pulsione di guardare e di guardarsi, di fare sesso e di fissare su nastro la ripetizione anonima, sgranata, meccanica e confusa (nomi, posti e giorni si confondono) del piacere. La storia di Crane è anche la storia di uno sguardo "vizioso" che si trasforma grazie alla tecnologia: l'evoluzione tecnica e i progressi della videoregistrazione affinano e "perfezionano" le scene del desiderio senza un reale appagamento. Le riviste pornografiche nascoste in garage, i locali di spogliarello, la fotografia, i set, la telecamera: l'era della riproducibilità tecnica è anche quella della riproducibilità infinita, coatta, fosca e afflitta. L'uso cinematografico del discorso diretto e indiretto, gli attori bravissimi e la fondamentale trama parallela (il rapporto fra Crane e Carpenter) disegnano la degenerazione e il disfacimento di questa nuova "conoscenza carnale", distonica rispetto a immagini sempre più perfette e precise nelle quali i corpi non hanno più peso né odore.

Commenti (7) vedi tutti

  • film senza colpi di scena, promettente ma deludente; forse ha giocato (male) sulla curiosità indotta dal pruriginoso eros del mondo dello spettacolo.

    commento di albycomp
  • Schrader sa che l'unico cinema buono è già morto

    commento di critico
  • Storia di un vizioso attraverso anche la storia della televisione,dei videoregistratori e quant'altro. Bravi i due protagonisti e certamente bravo anche il regista che ci gioda inesorabilmente verso il finale. Voto 7

    commento di jeffwine
  • VOTO : 6+ Film egregio, senza particolari sussulti ma nel complesso piacevole.

    commento di supadany
  • E' incredibile che sia basato su una storia vera.. certe scene (come quella in cui Crane si immagina in un orgia coi protagonisti del telefilm e la moglie) sono geniali.. regista esperto e bravo, Kinnear (soprattutto) ma anche Dafoe perfetti

    commento di the_believer
  • Una parabola del mondo che ci circonda che degenera lentamente verso un baratro impossibile da scalare, attori eccezzionali e trama perfetta!

    commento di RageAgainstBerlusca
  • Mi aspettavo che Schrader osasse di più nella rappresentazione fisica e visiva della compulsione alla base del film, a parte questo però la sua abilità, la sua padronanza dei mezzi e la sua statura di autore non si discutono.

    commento di movieman
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Kurtisonic di Kurtisonic
8 stelle

Una canzone, Video kill the radio star, tormentone del 1980 anticipò la trasformazione della musica in videoclip, mentre il suo testo potrebbe riassumere grossolanamente una parte di Auto Focus di P.Schrader condannato a fare buoni film ma ad essere sempre ricordato come lo sceneggiatore di Scorsese. Il video mostrava però un mondo edulcorato e ingenuo, proteso verso un epoca futurista piena… leggi tutto

20 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

invisible di invisible
6 stelle

Bob Crane era il classico wasp americano che va in chiesa,rispetta i valori,non beve e non fuma ma,come dice lui,ha solo un vizio su tre:il sesso.Farlo,fotografarlo,sognarlo.Dalle stelle alle stalle la vita del personaggio famoso in america tra i 60 e i 70.E la storia di quel periodo.Le rivoluzioni sessuali e l'avvento del vhs.Greg Kinnear si cala totalmente nel personaggio e come al solito un… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

2016
2016
Disponibile dal 7 ottobre 2016 in Dvd a 4,99€
Acquista
2013
2013

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
8 stelle

La nascita del voyeurismo in chiave moderna, non c'è ancora Internet (vero megafono di tale debolezza umana) ma c'è già il modo in cui la rete propaga il suo messaggio ovvero attraverso video piccoli o grandi, ripetibili all'infinito e rappresentanti il mantra perfetto per il guardone di professione. La cornice, poi è la più indicata. Un uomo cosciente della sua vanità, del suo narcisismo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2012
2012
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Kurtisonic di Kurtisonic
8 stelle

Una canzone, Video kill the radio star, tormentone del 1980 anticipò la trasformazione della musica in videoclip, mentre il suo testo potrebbe riassumere grossolanamente una parte di Auto Focus di P.Schrader condannato a fare buoni film ma ad essere sempre ricordato come lo sceneggiatore di Scorsese. Il video mostrava però un mondo edulcorato e ingenuo, proteso verso un epoca futurista piena…

leggi tutto
Recensione
Utile per 10 utenti
2011
2011

Recensione

ezio di ezio
8 stelle

Si puo' dire che sia una biografia di un uomo di spettacolo con una vita privata disastrosa che anche nel suo lavoro a conosciuto un crollo verticale,dovuto essenzialmente alle sue manie sessuali.Non e' un film facile,per niente,ma si segue fino in fondo con interesse.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

mmciak di mmciak
8 stelle

"Auto Focus" diretto nel 2002 da Paul Schrader, devo dire che mi è piaciuto. La storia comincia dal 1964 e racconta che il popolare presentatore radiofonico Bob Crane, sposato con figli, è all'apice del successo  col suo programma del mattino, e il suo agente gli comunica che è stato scelto per girare l'episodio-pilota di una nuova serie televisiva dal titolo: "Gli…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
2010
2010

Recensione

jonas di jonas
8 stelle

Com’è noto, Schrader è figlio di un rigidissimo pastore protestante che fino ai 18 anni gli proibì anche di andare al cinema: aveva la strada aperta per diventare uno psicopatico, e invece è diventato quello che sappiamo. Ma, anche dopo aver preso la strada giusta, ha conservato una sensibilità non comune (all’altezza di Lang) per i temi della colpa…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
2009
2009

It's a Hard Life!

nip76 di nip76

Sporadicamente sono apparsi sui nostri schermi film che hanno tentato di raccontare la vita di chi vive di pornografia.Sono in molti casi film tutt'altro che superficiali,anzi diversi scavano nel…

leggi tutto
Playlist

Televisione

Redazione di Redazione

Il cinema ha fatto a pezzi la tv, evidenziandone gli aspetti critici, svelando retroscena e  manipolazioni, descrivendo la vita di redazione e la nascita delle notizie (vere e false). Dalla vita in diretta di Truman…

leggi tutto
Playlist
2008
2008

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

la bella pellicola del mai banale e sottovalutatissimo Schrader getta uno sguardo inquieto e inquietante sull'abisso della dipendenza.Ma stavolta non si parla di droga,si parla di sesso,si parla di pulsione erotica vera e propria,del bisogno assoluto di perpetuare l'atto fisico e imprimerlo ancor di piu'nella memoria riprendendolo con la cinepresa,una mania che diventa come e peggio di una…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

joe cavana di joe cavana
6 stelle

La vera storia dell'erotomane Bob Crane e del suo compare, alla fine diviene abbastanza ripetitiva (troppo sesso e personaggi logorroici e monotematici) e si lascia vedere solo per la buona prova del duo Kinnear-Dafoe. Una visione può bastare. Voto: 6.

leggi tutto
Recensione
2007
2007

Recensione

lucaskiesling di lucaskiesling
8 stelle

a mio avviso, rappresenta uno dei vertici dell'opera di Paul Schrader. con un personaggio affine a Julian Key (American Gigolo), Mishima e John Le Tour (The light sleeper), ovvero un dongiovanni con una morale, un uomo che vive in modo "parassitario": che si venda sè stessi, droga o immagine, è la stessa cosa; in più è un personaggio narcisista ed estremo, senza controllo; Bob Crane (reso…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

pea di pea
8 stelle

mi sono accostato a questa biografia di schrader cn un pò di sospetto. il regista è uno dei miei preferiti, o per meglio dire, uno dei pochi che riesco a guardare, e che nn tradisce mai, ma il genere e la tematica non mi convncevano appieno. e invece schrader riesce a cavarsela alla grande. inutile cercare i livelli di 'affliction' e dintorni, che vedo che stasera và in seconda serata…

leggi tutto
Recensione

Recensione

Vegeta85 di Vegeta85
8 stelle

Quest'ambizioso film di Paul Schraeder, che racconta dell'attore televisivo Bob Crane, ossessionato dal sesso oltre ogni limite, pare più appartenere ai produttori Scott Alexander e Larry Karaszewski (specializzati in biopic di personaggi singolari come Larry Flint, Ed Wood e Andy Kaufman) che allo sceneggiatore di "Taxi Driver". La sceneggiatura segue il classico meccanismo dell'"ascesa e…

leggi tutto
Recensione

Recensione

Darjus di Darjus
6 stelle

La compulsività ossessiva ed il suo bisogno, autodistruttivo, di registrazione, di catalogazione e di consumo inarrestabile. Schrader mescola due ossessioni tipicamente americane: quella propria del maschio medio, erotomane, bulimico di sesso e possessivamente maniacale; e quella, più estesa, della sete di celebrità, del bisogno di approvazione e di immortalità. A tale descrizione…

leggi tutto
Recensione
2005
2005

Recensione

ceo_85 di ceo_85
8 stelle

Un film molto torbido, a tratti pesante, tragico e cinico. Uno sguardo sulla civiltà reale, sulla vita americana (e non solo), quella vera, marcia dentro e splendida fuori. assolutamente da vedere.

leggi tutto
Recensione

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Il film comincia in chiesa, prosegue con orge in stanze d'albergo e finisce in un'altra stanza d'albergo con l'omicidio del protagonista. Si tratta della storia vera dell'attore americano Bob Crane, protagonista, tra il 1965 e il 1971 della serie televisiva "Gli eroi di Hogan". La sua parabola discendente corre in parallelo con quella ascendente dell'home video, portato avanti dal suo amico…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

nice to see in the 2002#part2

fugazi di fugazi

poche novita' in questa classifica che raccoglie film interessanti di diversi registi che non sempre hanno brillato,unico film atipico quello di lost in la mancha...

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito