Trama

In seguito a un incidente automobilistico, il dirigente industriale Harold Pelham viene ricoverato in sala di rianimazione in condizioni disperate. Ripresa improvvisamente conoscenza, l'uomo trascorre un periodo di convalescenza per poi rientrare in famiglia: da questo momento, però, ha la netta sensazione che un sosia stia sostituendosi a lui, minando tanto la sua vita professionale che quella privata. La situazione precipita progressivamente, fino a un drammatico confronto finale sulle rive del Tamigi...

Note

Discreta suspense per l'ultimo film di un veterano del cinema inglese, attivo fin dagli anni '40 con la gloriosa casa di produzione Ealing.

Commenti (2) vedi tutti

  • è una perdita di tempo  , è uno strano  thriller soprannaturale che non riesco a capire cosa  vuole essere e finisce per essere un po 'insipido e non riesco a perdonare il climax insoddisfacente che non mi sentivo.voto 4

    commento di wang yu
  • Ammaliante, sospeso tra realta' e allucinazione, anche quando partono i titoli di coda non avrete certezze assolute su quello che avete visto, ma e' questo il bello. Un piccolo film da non perdere.

    commento di movieman
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni
Recensioni
Recensioni

La recensione più votata delle negative

blofeld di blofeld
4 stelle

Roger Moore e' l'unica ragione per la quale qualcuno puo' essere interessato a questo film. Eccolo fare ottimamente la faccia del pazzo e un attimo dopo lo vediamo nell'interpretazione di un'uomo terrorizzato. Se vi basta sarete soddisfatti.... e non parliamo di suspence come dice FILM TV. NON CREDETECI! Pero' ROGER MOORE .... e' ROGER MOORE ...e scusate se e' poco !!! leggi tutto

1 recensioni negative

2016
2016
2015
2015
2011
2011

Recensione

sasso67 di sasso67
6 stelle

Film abbastanza interessante sul tema dello sdoppiamento (più Stevenson, dunque, che Dostoevskij), ambientato ai tempi e nei luoghi dell'alta finanza e dei consigli d'amministrazione della grande industria. Un finale confusionario inficia parzialmente il risultato complessivo.

leggi tutto
Recensione
2010
2010

Recensione

Gabriel Winter di Gabriel Winter
10 stelle

Penso che Moore si l'attore più sottovalutato del cinema inglese . Il primo che tende a sottovalutarsi è lui stesso . Vedendo tutte le puntate di Simon Templar posso dire che possiede una gamma espressiva superba . Riesce ad essere credibile in scene drammatiche, leggere , comiche ironiche, d'azione , di  seduzione , Date un occhiata alle introduzioni di ogni episodio dove…

leggi tutto
Recensione
2009
2009

Recensione

mozambico di mozambico
6 stelle

discreto thriller psicologico ( sconosciuto in italia per quanto ne so)..a me piacciono le ambientazioni british e roger moore, e devo dire inoltre che  ci sono dei richiami ad hitchcock... forse personalmente il finale non mi ha pienamente soddisfatto.( in parte invece è interessante)..comunque la fattura del film è buona...

leggi tutto
Recensione

Recensione

teaestefano di teaestefano
8 stelle

Proprio un bel film, col divo Roger Moore al suo meglio e un regista tanto bravo quanto sconosciuto (a me, almeno). Al di là dello spunto fantastico del sosia e della sua genesi, credo che la pellicola vada a parare in certe situazioni interiori delle persone troppo perfezioniste e abitudinarie, e dell'uomo in generale. Il misterioso sosia è una carogna, ha cioè quelle qualità che si…

leggi tutto
Recensione
2007
2007

Recensione

Cary di Cary
8 stelle

Un piccolo gioiello nel suo genere. Teso, ben costruito, ben ambientato, inquietante al punto giusto con un finale ambiguo. Solida stoffa inglese che da a Roger Moore l' opportunità di esprimersi in un ruolo intenso e sfaccettato assolvendo al meglio il suo compito

leggi tutto
Recensione
2003
2003

Recensione

Beckett di Beckett
8 stelle

Una pellicola discreta, a tratti avvincente e che nel finale diventa assolutamente coinvolgente, anche se certe volte si prende certe "libertà poetiche" che non guastano. L'idea è da un racconto di Anthony Armstrong "The Case of Mr. Pelham" già utilizzato nel 1955 per un episodio del telefilm "Alfred Hitchcock presenta" e interpretato da Tom Ewell, diretto proprio da Hitchcock.

leggi tutto
Recensione

Recensione

blofeld di blofeld
4 stelle

Roger Moore e' l'unica ragione per la quale qualcuno puo' essere interessato a questo film. Eccolo fare ottimamente la faccia del pazzo e un attimo dopo lo vediamo nell'interpretazione di un'uomo terrorizzato. Se vi basta sarete soddisfatti.... e non parliamo di suspence come dice FILM TV. NON CREDETECI! Pero' ROGER MOORE .... e' ROGER MOORE ...e scusate se e' poco !!!

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito