Trama

Nel corso della sua vita Zhao, pensionato povero, non ha mai avuto molta fortuna con le donne. Poi un giorno incontra una vedova che attrae la sua attenzione. Per non farsi lasciare un'altra volta le fa credere di essere ricco. Ma i problemi vengono a galla quando la donna inizia a parlare di matrimonio. Alla consueta richiesta di denaro tutti gli amici di Zhao scappano. A Li invece viene un'idea: rimettere in sesto un vecchio autobus, ribattezzarlo "La locanda della felicità" e ospitare a pagamento coppiette in cerca di intimità.

Note

Zhang Yimou gira un film abbastanza tradizionale, con alcuni spunti allegorici.

Commenti (4) vedi tutti

  • Delizioso. Come fa FilmTV a dargli solo tre stelle?

    commento di orsoaudace
  • Film veramente intenso di grande delicatezza e ben interpretato dagli attori.

    commento di IVANSELVA
  • è un film delicato e dolce, una bella storia,ottimi attori inevitabilmente quando le luci si accendono si vedono intorno facce commosse!

    commento di Dony77
  • Film su un forte sentimento di amicizia e comprensione questo di Zhang Yimou e talvolta dai risvolti comici, in una Pechino moderna e piena di grattacieli e contraddizioni.

    commento di rosebud
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

luisasalvi di luisasalvi
8 stelle

Zhao è un maestro in pensione, desidera sposarsi e accetta l’incontro con una donna grassa, visto che le magre lo rifiutano. La donna è sgradevole, ha un figlio ancor più grasso e più sgradevole di lei, ed una figliastra cieca di 17 anni che lei e il figlio maltrattano. Il padre della ragazza è via, in perenne ricerca di denaro. La donna vuole un… leggi tutto

6 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

sasso67 di sasso67
6 stelle

Solo a tratti Zhang riesce a creare, in questo film appartenente al filone "modernista" della sua filmografia, la magia di altre sue opere in costume. Per lunghi tratti, La locanda della felicità risulta benale, risaputo e stiracchiato, anche nella storia con la ragazzina cieca, per la quale è stato dal alcuni incongruamente scomodato il paragone con il Chaplin di Luci della città. Zhang… leggi tutto

6 recensioni sufficienti

2015
2015

Recensione

matte91 di matte91
8 stelle

Bellissimo e tristissimo film  cinese, costruito in maniera semplice ma che affronta temi delicati, come quello della cecità di una ragazzina dovuto ad un tumore al cervello da piccola. Il protagonista cerca di sposarsi con una donna sovrappeso, matrigna della ragazzina e che si scoprirà maltrattare proprio la poveretta,  ma non ha soldi e cerca di guadagnare con la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2013
2013

Recensione

sasso67 di sasso67
6 stelle

Solo a tratti Zhang riesce a creare, in questo film appartenente al filone "modernista" della sua filmografia, la magia di altre sue opere in costume. Per lunghi tratti, La locanda della felicità risulta benale, risaputo e stiracchiato, anche nella storia con la ragazzina cieca, per la quale è stato dal alcuni incongruamente scomodato il paragone con il Chaplin di Luci della città. Zhang…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2011
2011

Recensione

iPl4y di iPl4y
6 stelle

Film drammatico con toni spesso da commedia, sostanziale spaccato di vita cinese con qualche libertà narrativa. Le vicende personali di un uomo trasognato e di una ragazza maltrattata si intrecciano, risultandone un beneficio per entrambi. La cura e la delicatezza quasi casalinghe (del prodotto fatto con gli amici per gli amici), le trovate e le battute simpatiche, non riescono a nascondere una…

leggi tutto
Recensione
2010
2010
Trasmesso il 14 gennaio 2010 su Iris
Trasmesso l'11 gennaio 2010 su Iris
2009
2009

Recensione

luisasalvi di luisasalvi
8 stelle

Zhao è un maestro in pensione, desidera sposarsi e accetta l’incontro con una donna grassa, visto che le magre lo rifiutano. La donna è sgradevole, ha un figlio ancor più grasso e più sgradevole di lei, ed una figliastra cieca di 17 anni che lei e il figlio maltrattano. Il padre della ragazza è via, in perenne ricerca di denaro. La donna vuole un…

leggi tutto
Trasmesso il 27 dicembre 2009 su Iris
Trasmesso il 14 luglio 2009 su Iris
Trasmesso il 1 luglio 2009 su Iris
Trasmesso il 25 giugno 2009 su Iris
Trasmesso il 15 febbraio 2009 su Rete 4

Cecità

Redazione di Redazione

Non vedenti, a volte anche invisibili. Una moltitudine come in Cecità, il film di Mereilles tratto dal lavoro del premio nobel Saramago, o solitari e disperati come la protagonista di Dancer in the Dark, una…

leggi tutto
Playlist

Hotel

Redazione di Redazione

Non-luogo d'incontro ideale per anime in viaggio, nascondiglio perfetto per fuggiaschi cronici (o occasionali), scenario di traffici oscuri, luogo d'elezione per incontri illeciti. Dall'Overlook al Bates Motel, dal…

leggi tutto
Playlist
2007
2007

Recensione

satura di satura
8 stelle

Il cinema di Yimou riconcilia con la vita. Senza finali consolatori, senza retorichetta da quattro soldi, senza volti o corpi di fantocci patinati. Riconcilia con la vita perché la problematizza alla radice: nulla è semplice, sembra dirti, niente è quello che sembra, il senso va cercato nell'esplosione dei colori di una realtà qualunque, nella solidarietà ad ogni costo, nell'inventare…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

joe cavana di joe cavana
6 stelle

Un'opera minore di Yimou, ma comunque interessante, anche se con un finale, molto ovvio. Alcune trovate sono molto originali. Voto: 6,5.

leggi tutto

Recensione

mima77 di mima77
8 stelle

Film molto bello e delicato. Zhang Yimou centra il bersaglio anche in queto film che precede la sua svolta "cappa e spada". Si tratta di un film che, nonostanze la costante tristezza che lo pervade, riesce a disseminare sorrisi e momenti di piccola felicità.

leggi tutto
Recensione
2006
2006

Recensione

tobanis di tobanis
8 stelle

Di solito i film sentimentali sono: noiosi e /o melensi in maniera insopportabile anche a chi non ha il diabete. Qua invece siamo prossimi al capolavoro (la critica non ci ha capito un benemerito c…). Il film è molto bello, la protagonista è di una bravura sconcertante, i dialoghi perfetti. Triste, ok, ma su 100 film, che sono normalmente dei viatici all'orchite, ogni tanto ci scappa il…

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 10 settembre 2006 su Rete 4
2002
2002

Sogni...

Regista del Silenzio di Regista del Silenzio

Perenni echi di silenzio identificano pellicole che riescono a comunicare dietro l'intenso sorriso, l'intensa lacrima di un bambino...un bimbo spogliato di tutto, ma non della sua tenera età... Occhi che cercano…

leggi tutto
Playlist
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito