Trama

In un paesino del dipartimento dell'Ardèche, nella Francia meridionale, arriva uno sconosciuto. Col tempo, lo straniero fa amicizia con un abitante del luogo: in realtà il primo è un bandito che sta per rapinare una banca, il secondo un anziano professore che deve affrontare un intervento chirurgico. Giorno dopo giorno, il loro rapporto diventa sempre più stretto...

Note

Leconte e lo scrittore e sceneggiatore Patrick Cauvin utilizzano un canovaccio tipico del "polar" (un dramma di genere con psicologie allo stato brado) per imbastire una storia esemplare, pretesto per una riflessione appassionata sulla vecchiaia di cui si ribalta l'assunto comune: non è la stagione della vita su cui cala la notte, ma quella che segna l'alba di un nuovo giorno. Leconte firma il suo lavoro migliore, scegliendo la rischiosa strada di una messa in scena "sperimentale" (digitale riversato) per rendere ancora più evidente come l'unica cosa che conti sia l'anima, non la forma. Dietro ogni dialogo, un mondo; dietro ogni "maschera", una verità. Ma il film non sarebbe così bello senza i suoi due protagonisti. Jean Rochefort, il professore in pensione, gioca sul registro dell'(auto)ironia; Johnny Hallyday, rockstar noir, su quello della demistificazione ("Hai letto troppi polar", dice all'amico). E non sarebbe così bello se Leconte non avesse scelto di calare il rarefatto contesto tra echi e reminiscenze dei vecchi noir con Serge Reggiani e Lino Ventura o dei vecchi western con Gary Cooper e Henry Fonda.

Commenti (17) vedi tutti

  • Dalla semplice, omnipresente idea di vivere la vita di qualcun'altro, Patrice Leconte tira fuori un piccolo gioiellino di film che brilla soprattutto per quel che riguarda i dialoghi.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • Film intimistico di rara bellezza, con dialoghi a tratti geniali, strepitoso il personaggio che pronuncia una sola frase al giorno, alle ore 10.00, per la quale prima riflette e dopo riposa. Ottima narrazione, recitazione, sceneggiatura ed introspezione. Imperdibile.

    commento di Maciknight
  • Da vedere, un noir moderno con due protagonisti di grande impatto.

    leggi la recensione completa di alfatocoferolo
  • Poesia fatta pellicola! film straordinario !! voto 10

    commento di VAJONT
  • Poco interessante, non noto niente di particolare se non una normale storia. Probabilmente un po' sopravvalutato.

    commento di sillaba
  • un vero mattone palloso

    commento di danandre67
  • Molto interessante, girato con delicatezza e consapevolezza del messaggio che si voleva dare.

    commento di sonicyouth
  • VOTO 5

    commento di arcarsenal
  • un grande film. la classica lentezza francese in questo caso non si avverte minimamente, stemperata da un minimo di azione o effetto 'giallo'. l'aspetto psicologico resta pero' predominante. molto bello.

    commento di pea
  • Bello davvero!

    commento di orlandorimbaud
  • 6,5

    commento di incallito
  • Sarebbe anche un bel film, con una trama interessante e coinvolgente, peccato che, come ogni film francese sia d'una lentezza esasperante e trasformi il tutto in una noia mortale!

    commento di RageAgainstBerlusca
  • Secondo me è semplicemente un film di mestiere che affronta i temi della vita della vecchiaia e dell'amicizia accompagnandoli con dialoghi sinceramente non molto significativi. Toccante il finale.

    commento di supadany
  • Originale, sensibile, trama molto umana. Ottimi gli attori e grandiosa la fotografia. Un pò lento come tutti i film francesi.

    commento di robih
  • Meraviglioso. Un film poetico e spiritoso, coinvolgente, carico di fantasia e sensibilità. Splendido.

    commento di tyler_durden
  • UNA PELLICOLA BELLISSIMA CHE MI HA EMOZIONATO DALL'INIZIO ALLA FINE.CON DUE SATTORI GRANDIOSI ED UNA REGIA DA MANUALE.FOTOGRAFIA BELLISSIMA E STORIA IMMENSA,IL FINALE POI CON QUELL'ARIA FUNEREA MA FELICE E' STREPITOSO.CAPOLAVORO DELL'ANNO.

    commento di superficie 213
  • bello

    commento di gisiusulisiasa
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

stanley kubrick di stanley kubrick
8 stelle

STRADE PERDUTE   "Il destino è un'invenzione della gente fiacca e rassegnata." Ignazio Silone   I sogni sono interpretati cinematograficamente in maniera candida, basti pensare ai film di Michel Gondry, specialmente a L'Arte Del Sogno, a quanto era oniricio tutto ciò eppure terribilmente bello. Patrice Leconte mette all'interno della sua pellicola anche il polar francese divenuto… leggi tutto

39 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

karugnin di karugnin
6 stelle

Nel filosofeggiare a voce alta c'è sempre il rischio di cadere nello spicciolo. Ecco forse il grosso errore di Patrice Leconte (o di chi sceneggia): impedire al pensiero di farsi strada e porci invece di fronte alla compiutezza delle intenzioni. Un film che non fa riflettere ma che dice di aver riflettuto, che si compiace di sè, che fa emozionare i suoi partecipanti senza emozionare noi.… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mucciarelli di mucciarelli
4 stelle

sopravvalutato film di personaggi che corre via senza emozioni. La bravura degli attori non salva (e non salva mai) un copione in cui si sente molto la mano artificiale dello scrittore e il cui ritmo cadenzato e svagato non aiuta molto ad aumentare l'interesse. Un paio di subplot gratuiti e tante chiacchiere senza importanza. Il finale è un nero drappo di lezioso formalismo che copre a mala… leggi tutto

3 recensioni negative

2017
2017
2016
2016
Trasmesso il 1 ottobre 2016 su LA7D
Trasmesso il 17 settembre 2016 su LA7D
Trasmesso il 4 settembre 2016 su LA7D
Trasmesso il 14 agosto 2016 su LA7D
Trasmesso il 17 luglio 2016 su La7
Trasmesso il 30 aprile 2016 su La7

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
8 stelle

Pecca un po' il ritmo e la tensione, per il resto è un film davvero ben fatto in ogni dettaglio. Protagonisti ottimi, buona fotografia, sceneggiatura impeccabile e dei dialoghi mai banali e sempre incisivi ed introspettivi. Persino la psicologia dei protagonisti è tratteggiata molto bene, il rapinatore di poche parole ma dall'animo sensibile, il vecchio professore che ha vissuto…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
2015
2015
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso l'8 novembre 2015 su La7
2014
2014
Trasmesso il 26 dicembre 2014 su La7
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 24 novembre 2014 su LA7D
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 9 maggio 2014 su LA7D

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
9 stelle

Da un'idea semplice, quella del desiderio di un uomo anziano di vivere una vita non sua, una vita presa in prestito, per così dire, dallo straniero algido e disincantato (un meraviglioso Johnny Hallyday che sembra nato per quella parte) appena arrivato in città col treno. Il tutto viene portato avanti con maestria da Patrice Leconte, regalando ai dialoghi, naturalmente brillanti e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2013
2013
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2012
2012
Trasmesso il 19 maggio 2012 su Rai Movie
Trasmesso il 17 maggio 2012 su Rai Movie
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito