11 settembre 2001

Regia di Youssef Chahine, Amos Gitai, Alejandro González Iñárritu, Shohei Imamura, Claude Lelouch, Ken Loach, Samira Makhmalbaf, Mira Nair, Idrissa Ouedraogo, Sean Penn, Danis Tanovic

Vedi cast completo

In streaming
  • Chili
  • Chili
  • Chili
  • Chili
In STREAMING

Trama

Un film collettivo di portata universale: undici punti di vista differenti sui tragici eventi dell'11 settembre 2001. I registi che si sono cimentati con questa tragedia sono: Youssef Chahine, Amos Gitai, Shohei Imamura, Alejandro Gonzáles Iñárritu, Claude Lelouch, Ken Loach, Samira Makhmalbaf, Mira Nair, Idrissa Ouedraogo, Sean Penn e Danis Tanovic.

Note

Alcuni dei piccoli film sono scontati: quello della Makhmalbaf, che pare l'ennesimo, minimalista esercizio iraniano con bambini; quello di Lelouch, un po' troppo semplicistico; quello di Chahine, didascalico e fin troppo narcisistico; quello della Nair, che non riscatta il suo apologo elementare. Tanovic lavora a effetto e riesce a scatenare l'applauso del pubblico; l'israeliano Gitai fa un bel pezzo di cinema isterico in piano-sequenza, ma non convince; il messicano Iñárritu ha un'idea molto intensa ma forse troppo rarefatta in un contesto tanto emotivo. Restano i quattro segmenti migliori: Ouedraogo lavora d'ironia; Loach con rabbiosa memoria ci ricorda, attraverso le parole e la musica di un esule cileno a Londra, che c'è stato un altro 11 settembre - anche quello un martedì - nel 1973: il giorno in cui fu assalito il palazzo del presidente Allende; Penn con disincanto e consapevolezza firma, da vero intellettuale americano, il brano più radicale, dove un vecchio solitario (Ernest Borgnine) alla caduta delle torri vede riapparire la luce e rifiorire il "giardino" del mito. Infine Imamura ci racconta quanto sia brutto, ormai, appartenere al genere umano: è sua l'epigrafe finale, sacrosanta: "Le guerre sante non esistono".

Commenti (12) vedi tutti

  • Mi è piaciuto molto sotto ogni aspetto, formale e contenutistico. In particolare trovo ben riuscita l'opera nel suo insieme, in quanto attraverso il modo di vivere specifico ad ogni cultura e latitudine riesce ad illustrare, mediante un il linguaggio universale del dolore, la nostra comune condizione. Voto 6

    leggi la recensione completa di fede993
  • 11 episodi per 11 storie legate al dramma delle Torri Gemelle. 11 corti non tutti dello stesso livello, ma onesti. Molto belli quelli Penn, Imamura, Ouedraogo. Inarritu crea un vero capolavoro di emozioni e di intensità

    commento di Utente rimosso (Luke Vacant)
  • Da seguire, con qualche episodio bene fatto e qualcuno meno. Ma c'era da aspettarlo; un film con 11 episodi non può risultare lineare!

    commento di slim spaccabecco
  • Visto qualche anno fa. Ricordo pregievoli episodi come il lungo piano sequenza di Gitai e l'uomo serpente di Imamura…

    commento di carlos brigante
  • Non tutti gli episodi sono all'altezza della situazione. Forse la tragedia delle Twin Towers meritava una riflessione più accurata da parte di alcuni dei registi di questa opera collettiva.

    commento di scream
  • 11 diversi punti di vista di un unico intenso e significativo momento. Su tutti Penn, Lelouch e Ouedraogo. Buono anche l'episodio di Inarritu.

    commento di stankovic
  • E' fantastico, undici punti di vista diversi, un solo obbiettivo: gli episodi migliori sono di Penn (voto 9), Lelouch (8), Loach (9.5) e Inarritu (10)

    commento di Utente rimosso (Titanic900)
  • 11 punti di vista, 11 occhi sulla tragedia che ha sconvolto il mondo, di cui alcuni spezzoni d'autore. chi più , chi meno, quasi tutti riescono ad emozionare e ad esprimere le proprie sensazioni.

    commento di carpa
  • Ken Loach (Salvador Allende, 11 settembre 1973); Sean Penn (Ernest Borgnine nei panni di un vedovo che mantiene viva la memoria della moglie intavolando con lei dialoghi immaginari).

    commento di zio_ulcera
  • RIPRENDE IL TRAGICO 11 SETTEMBRE

    commento di RICHIARD
  • film deludente, nonostante il capolavoro di penn ed altri 2 corti tra cui l'ultimo

    commento di Dr.Lynch
  • Film irrisolto, a seconda dei registi. Gli episodi che salvo sono quelli di Iñarritu, Penn, Loach e Ouedraogo, che, tra tanta emotività, è l'unico a strapparci un sorriso. Doppiaggio infame, sarebbe stato meglio metterci i sottotitoli.

    commento di anouk75
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

EightAndHalf di EightAndHalf
8 stelle

11 episodi, di 11 minuti, 9 secondi e 1 fotogramma. Operazione più maniacale e programmatica non si può immaginare. Ma non è né maniacale né programmatica, è la riflessione unitaria ma discontinua di un disastro, dei disastri, della tragedia umana. Non tutti gli episodi sono riusciti, questo è vero (particolarmente pedanti Tanovic, Chahine e Loach), ma stordiscono per profondità lo… leggi tutto

24 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

ed wood di ed wood
6 stelle

Impossibile valutare un’opera come questa. Tante voci, tanti registri, tanti esiti. Se c’è una cosa che però mi è parsa assurda (e penso sia stata una scelta del produttore), è stata affidare l’atto conclusivo ad Imamura: a parte il fatto che il suo episodio non c’entra nulla con l’11 Settembre, lo reputo il peggiore di tutto il film.… leggi tutto

9 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Charles Foster Kane di Charles Foster Kane
4 stelle

Gli episodi: 1) IRAN Carino, confuso. I bambini Iraniani parlano con accento romano. 2) EGITTO Ingenuo, scemotto, ma simpatico. 3) BOSNIA ERZEGOVNIA Retooooorico. Le attrici bosniache parlano romanesco. 4) FRANCIA (Claude Lelouch) Occasione sprecata. Bello fino all'ultimo minuto che lo rende urendo. Lo faceva di dieci minuti ed era meglio. Però sballava tutto. L'attrice è molto brava… leggi tutto

4 recensioni negative

2018
2018

Film da dimenticare

giansnow89 di giansnow89

Film di serie B, film beatificati ad arte dalla critica, film riusciti male, film pretenziosi, o anche solo lavori teneramente ignobili: il panorama dei film brutti è variegato, nonché, come è…

leggi tutto
2017
2017

Recensione

fede993 di fede993
6 stelle

Undici culture diverse, undici modi diversi di fare cinema. Il risultato è un prodotto eterogeneo e frammentario: per poterlo vedere e provare a capirlo sono necessari pazienza e capacità d'immedesimazione. Il cortometraggio di Sean Penn uno dei più apprezzati, proprio perché il più vicino alla nostra sensibilità, più vicino al nostro modo di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2015
2015
2014
2014

Recensione

Davide Schiavoni di Davide Schiavoni
8 stelle

Sfondo scuro, mentre s'odono rumori urbani frammisti alle cronache da tutto il mondo, e brevi fotogrammi con i corpi che precipitano dalle Torri. Alla fine, sullo schermo completamente bianco, una didascalia: “La luce di Dio ci guida o ci acceca?”   Alejandro González Iñárritu aveva capito che non si poteva rappresentare l'irrapresentabile. Niente…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2013
2013

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
8 stelle

11 episodi, di 11 minuti, 9 secondi e 1 fotogramma. Operazione più maniacale e programmatica non si può immaginare. Ma non è né maniacale né programmatica, è la riflessione unitaria ma discontinua di un disastro, dei disastri, della tragedia umana. Non tutti gli episodi sono riusciti, questo è vero (particolarmente pedanti Tanovic, Chahine e Loach), ma stordiscono per profondità lo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2012
2012

FILMCALENDARIO (28 di 52)

toal26 di toal26

Qualche biografia (alcune realistiche altre più fantasiose) ma anche una caduta di un impero una nascita di una nazione, un armistizio che cambia il destino di un popolo e poi... l'undicisettembreduemilauno.

leggi tutto

"I remember it well..."

ValeBale di ValeBale

Ero bella che concentrata su Tonio Cartonio e la nuova puntata della Melevisione. Infatti mi ero anche arrabbiata: non si interrompono i cartoni animati per mandare il telegiornale! Già l'avevano mandato alle 13.30!…

leggi tutto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2011
2011
Trasmesso il 10 dicembre 2011 su La7
2010
2010

Recensione

barabbovich di barabbovich
4 stelle

Undici registi ricordano, in totale libertà espressiva, la tragedia dell'11 settembre 2001, ciascuno con un episodio della durata di 11 minuti, 9 secondi e 1 centesimo. L'iraniana Samira Makhamalbaf (voto: 4) mostra una maestra che tenta di trasmettere ai suoi bambini l'importanza dell'accaduto, raccontando loro quanto successo alle Torri Gemelle. Ma i bambini sono cresciuti all'ombra…

leggi tutto
Recensione
2009
2009

Elogio della lentezza

Daskabinett di Daskabinett

La lentezza o la mancanza di ritmo in un film vengono spesso indicate come un difetto. Anche quando è una scelta precisa ai fini narrativi. Chissà perché la lentezza si è trasformata in una…

leggi tutto
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

luisasalvi di luisasalvi
8 stelle

1° Samira Makhmalbaf (Iran). Tra gli afgani profughi in Iran, in un mondo di miseria in cui anche i bambini lavorano a costruire mattoni, una giovane insegnante cerca di commemorare le vittime delle torri ma i bimbi hanno altri problemi e altri interessi. Discreto, minimalista. 2° Claude Lelouch (Francia). New York: una sordomuta vive con un assistente di sordomuti ma prevede la fine del…

leggi tutto
Recensione

Recensione

ed wood di ed wood
6 stelle

Impossibile valutare un’opera come questa. Tante voci, tanti registri, tanti esiti. Se c’è una cosa che però mi è parsa assurda (e penso sia stata una scelta del produttore), è stata affidare l’atto conclusivo ad Imamura: a parte il fatto che il suo episodio non c’entra nulla con l’11 Settembre, lo reputo il peggiore di tutto il film.…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito