Trama

Il monaco Simone (Brook), dopo aver passato sei anni della sua vita a meditare in cima a una colonna nel deserto siriano, viene tentato dal Diavolo (Pinal) che alla fine lo trasporta nel xx secolo a bordo di un jet e lo abbandona in una discoteca di New York. Incompiuto a causa delle incomprensioni col produttore Gustavo Alatriste (che in seguito cercò inutilmente di farlo finire proponendo la cosa a registi quali Bellocchio, Rocha, Truffaut, Kubrick) un film blasfemo e profondamente religioso nel medesimo tempo. Bellissima la figura del diavolo in ambigui abiti femminili. Nonostante il finale incomprensibile a causa della difficile lavorazione vince il premio speciale della giuria a Venezia.

Commenti (4) vedi tutti

  • Un penitente affronta le tentazioni di Satana dall'alto della sua colonna, sprezzante e indifferente verso i suoi simili come un moderno dandy. Beffardo e ben diretto ma minore.

    commento di michel
  • Una pellicola perfettamente compiuta ascetica nella forma, quanto sulfurea nei contenuti, attraversata com’è da sotterranee blasfemie religiose che oltre a farne uno dei più corposi e inquietanti risultati in assoluto, è praticamente anche l’ultima fra quelle girate da Buñuel in gravissima penuria di finanziamenti .

    leggi la recensione completa di spopola
  • Voto 8 Lucido

    commento di luca826
  • Voto 9/10 Chi, oggi, farebbe un film così? Nessun altro commento.

    commento di sokurov
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

spopola di spopola
10 stelle

“Sono sempre stato ateo, grazie a Dio” (…) “credo che  occorra cercare Dio nell’uomo, è un atteggiamento semplicissimo”. (Luis Buñuel)   Simon del deserto è del 1965: si pone dunque subito dopo Il diario di una cameriera e precede di due anni l’exploit internazionale di  Bella di giorno, rifiutato da Cannes per… leggi tutto

18 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Charlus Jackson di Charlus Jackson
stelle

Come film è ingiudicabile perchè la sua forma tronca rende incomprensibile il suo tema filosofico, che è uno degli aspetti fondamentali del cinema di Bunuel, e limita anche i suoi sfoghi surrealisti. La vicenda di uno che pratica l'ascesi fino al parossismo (si accentua la tematica della religione come rifiuto del mondo), gli si presenta il Diavolo, naturalmente in vesti sensuali, e lo porta… leggi tutto

1 recensioni negative

2018
2018
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Serum di Serum
8 stelle

  Perenne testimone del ciclico disfarsi e ricostituirsi dell'esistenza degli esseri umani, Simon combatte la sua battaglia contro il Diavolo, mentre il resto del mondo lo segue inerme nel proprio inesorabile deperimento. I miracoli che è in grado di compiere lo lasciano ormai indifferente, così come le spassionate richieste di quelle quasi formichine che di quado in quando…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
2017
2017

Recensione

alan smithee di alan smithee
9 stelle

Simon del deserto è il terzo ed ultimo capitolo di una trilogia dedicata alla fede, alla religione e agli influssi contraddittori della stessa sul comportamento e l’agire umano. Fa seguito a Viridiana e a L’angelo sterminatore, e coincide con il termine dell’esilio messicano dell’autore: periodo tutt’altro che facile per il regista, a causa soprattutto…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
2015
2015
2014
2014
scena
Foto
2013
2013

Recensione

mmciak di mmciak
10 stelle

"Simon del deserto" diretto nel 1965 da Luis Buñuel,devo dire che è strepitoso. La storia racconta le vicende del santone Simon, che passa di più di sei anni a meditare in cima a una colonna nel deserto siriano,e viene continuamente tentato dal Diavolo in molte forme. Il Film è prodotto dalla Sindicato de Trabajadores de la Producción Cinematográfica, e questo Mediometraggio…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2012
2012
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
10 stelle

Guardandolo così com'è, senza speculazioni su come avrebbe dovuto essere o come sarebbe stato, è senza dubbio un'opera altamente evocativa. Il finale, seppur raffazzonato e quasi sbrigativo, è straordinario. Tutta la pellicola si concentra sulla figura di Simon, ne esalta le virtù e mette in mostra le fragilità ma dipingendolo comunque come un santo in grado di far miracoli e scacciare il…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
2011
2011

Recensione

Axeroth di Axeroth
10 stelle

Dal Vangelo Secondo Matteo: Tentazione di Gesù: 4,1 Allora Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto per esser tentato dal diavolo. 2 E dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, ebbe fame. 3 Il tentatore allora gli si accostò e gli disse: «Se sei Figlio di Dio, di' che questi sassi diventino pane». 4 Ma egli rispose: «Sta scritto: Non di solo pane vivrà l'uomo,ma di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

emmepi8 di emmepi8
8 stelle

Bunuel e la religione, un discorso che ha fatto scorrere inchiostro e contestazioni da parte della chiesa, per questo film è tornato in Messico per avere una maggiore libertà di linguaggio e di espressione, ma non fu così infatti il film rimase non concluso. Questo film è una dura denuncia contro l’istituzione ecclesiastica a confronto con la purezza a cui un uomo potrebbe aspirare,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

I MIEI FILM SULLA FEDE

Baliverna di Baliverna

Finalmente ho voluto stilare questa lista di film che, oltre che cinematograficamente riusciti, ritengo significativi dal punto di vista della fede cattolica, che è la mia. Non sono tantissimi. I colossal di…

leggi tutto

Recensione

Baliverna di Baliverna
8 stelle

CONTIENE ANTICIPAZIONI - Molto interessante questo film, che non definirei affatto blasfemo. Presenta al più qualche personaggio bizzarro e qualche situazione forse beffarda, ma non blasfema appunto. Mi riferisco qui al frate gaio e saltellante, al pastore nano, e al miracolato ingrato e cinico. Per il resto, è una rappresentazione molto riuscita e realistica delle lotte spirituali…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
2010
2010

Recensione

spopola di spopola
10 stelle

“Sono sempre stato ateo, grazie a Dio” (…) “credo che  occorra cercare Dio nell’uomo, è un atteggiamento semplicissimo”. (Luis Buñuel)   Simon del deserto è del 1965: si pone dunque subito dopo Il diario di una cameriera e precede di due anni l’exploit internazionale di  Bella di giorno, rifiutato da Cannes per…

leggi tutto

Recensione

OGM di OGM
10 stelle

I testi biblici sono ricchi di elementi poetici, onirici e visionari, e Luis Buñuel se ne serve a piene mani per comporre, in un quadro surreale, la (per lui, assurda) trascendenza del messaggio religioso. La vicinanza a Dio e l’avversione per il diavolo sono, per l’asceta Simon, un fatto puramente relativo, esclusivamente determinato dalla sua collocazione spaziale, sopra una…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito