Trama

1993: in un grigio mattino di gennaio, Jean-Marc Faure stermina moglie, figli e genitori. Movente: i suoi familiari avevano capito che, da oltre un ventennio, si era inventato una vita professionale inesistente...

Note

Questa terribile storia di "invisibilità" ha talmente scioccato l'opinione pubblica francese da fornire lo spunto, nel giro di pochi mesi, a ben due pellicole. La prima è stata _A tempo pieno_ (2001), di Laurent Cantet. La seconda, diretta dall'ormai ex attrice Garcia, punta decisamente sull'interpretazione di Daniel Auteuil, storico "cuore in inverno" del cinema transalpino. Il risultato è interessante, ma non del tutto convincente.

Commenti (7) vedi tutti

  • attore eccezionale, storia drammatica ed inquitante. momenti di silenzio e disperazione. follia. un'opera che ha cambiato definitivamente l'opinione del sottoscritto sui film francesi.

    commento di Ottiperotti
  • Il film assomiglia a un incubo ricorrente. Una situazione esistenziale infernale e senza redenzione (elemento quest'ultimo che è invece rinvenibile nel film "A tempo pieno", che è ispirato allo stesso soggetto). (4.6.2010) Commenti

    commento di Marco Aquilani
  • Il superlativo protagonista e la vicenda di indubbio interesse vengono affossati da un ritmo di insostenibile lentezza. Molto più interssante l'affine pellicola francese "NIENTE DA NASCONDERE".

    commento di Dalton
  • Al di là degli attori decisamente molto bravi, il problema grosso è che il film per larghissima parte non prende, non appassiona, fino al finale, che un po' sorprende e un po' rattrista, anche perché la storia pare vera. Da lasciare perdere.

    commento di tobanis
  • Il bluff portato alle sue estreme conseguenze. Molto bravo il protagonista.

    commento di massimoxy
  • Vearmente scontatissimo… anche i finale che dovrebbe essere il culmine di tutta la tensione accumulata si dimostra nvece incredibilmente moscio! Magari ci si sarebbe dovuti scostare un po' di più dalla "storia vera"!

    commento di RageAgainstBerlusca
  • Stimola la produzione cerebrale di onde alfa, inducendo uno stato di sedazione profonda.

    commento di grammaramma
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

MarioC di MarioC
8 stelle

Non è soltanto la rivisitazione di uno dei casi giudiziario-criminali più sconvolgente di tutti i tempi, ma anche la parabola tristemente coerente di un uomo che, prima di essere un aberrante omicida, è stato, anche e soprattutto per se stesso, un codice di regole sconosciute, un accidente di passaggio, un guscio vuoto rivestito di rispettabilità sociale.… leggi tutto

18 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

jonas di jonas
6 stelle

“Per quindici anni tutti hanno creduto a Jean-Marc Faure”, avverte la didascalia iniziale: lui diceva di avere un posto alla OMS di Ginevra, e invece non si era mai laureato in medicina, passava il suo tempo dentro l’auto parcheggiata in piazzole di sosta, si rifugiava in alberghetti per fingersi in trasferta di lavoro e prosciugava i conti di parenti e amici per sopravvivere.… leggi tutto

9 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

bigdrugo di bigdrugo
4 stelle

Da un film francese non ci si aspetta mai un bel film, e difatti neanche stavolta questa cosa è stata smentita!!! Il film è basato su una storia vera, di un uomo che per 18 anni della sua vita ha mentito a tutta la sua famiglia, un giorno essendo stato scoperto decide di uccidere tutti! Questa è la trama del film ed è il film in sé, nel senso che la storia non viene mai fuori, non viene… leggi tutto

2 recensioni negative

2017
2017

Recensione

Furetto60 di Furetto60
8 stelle

Ispirato al Romanzo di Carrere, che racconta la vera vita di Jean Claude Rommand, è un film-verità e per questo molto scottante e inquietante. La storia è quella del finto medico, che per 18 anni è riuscito a far credere a familiari,parenti ed amici di essere un sanitario e di recarsi tutti i giorni all'OMS di Ginevra, ad esercitare la sua professione.Padre e marito…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2016
2016

Recensione

jonas di jonas
6 stelle

“Per quindici anni tutti hanno creduto a Jean-Marc Faure”, avverte la didascalia iniziale: lui diceva di avere un posto alla OMS di Ginevra, e invece non si era mai laureato in medicina, passava il suo tempo dentro l’auto parcheggiata in piazzole di sosta, si rifugiava in alberghetti per fingersi in trasferta di lavoro e prosciugava i conti di parenti e amici per sopravvivere.…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
2015
2015
Trasmesso il 26 dicembre 2015 su Rai Movie
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Tiaz gasolio di Tiaz gasolio
5 stelle

L'avversario - La Recessione. La vera storia di un bugiardo infame. I film francesi creano sempre uno strano prurito nello staff della Recessione, perché per la maggior parte delle volte si sono rivelati un mattone sullo scroto. Questa volta però la storia di Jean-Marc Faure è troppo interessante per non guardare un film che ne racconta i misfatti, anche perché…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Trasmesso il 12 ottobre 2015 su Rai Movie

Recensione

MarioC di MarioC
8 stelle

Non è soltanto la rivisitazione di uno dei casi giudiziario-criminali più sconvolgente di tutti i tempi, ma anche la parabola tristemente coerente di un uomo che, prima di essere un aberrante omicida, è stato, anche e soprattutto per se stesso, un codice di regole sconosciute, un accidente di passaggio, un guscio vuoto rivestito di rispettabilità sociale.…

leggi tutto
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Trasmesso il 10 settembre 2015 su Rai Movie
2014
2014
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 25 agosto 2014 su Rai Movie

Recensione

Kurtisonic di Kurtisonic
7 stelle

Regista e attrice francese, Nicole Garcia estrae dalle disfunzioni del quadro famigliare i temi e gli spunti ricorrenti nei suoi film. L'avversario, tratto dal romanzo di E.Carrere, è anche la trasposizione di un fatto di cronaca avvenuto in tempi recenti. Jean Marc Faure, una volta interrotto il suo percorso di studi, si finge ricercatore medico e inganna chiunque gli sta intorno, si…

leggi tutto
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

michemar di michemar
8 stelle

              A volte il giudizio che si dà a un film può passare in secondo piano se lo stato d’animo in cui ti lascia è più preponderante di tutto il resto. E’ quello che mi è successo con questo film e credo quello che può capitare a tanti: rimanere sbigottito. Ma neanche…

leggi tutto
Trasmesso il 27 maggio 2014 su Rai 4

Recensione

Theophilus di Theophilus
8 stelle

L’ADVERSAIRE     L’avversario è colui che sta dalla parte opposta a un altro che gli si contrappone, il rivale che si trova, appunto, sull’altra sponda, parallela: come tali, i due non s’incontreranno mai. L’adversaire della regista francese Nicole Garcia – in concorso a Cannes 2002 e che Aldo Tassone non è riuscito a portare a…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Trasmesso il 30 aprile 2014 su Rai 4
2012
2012

Recensione

barabbovich di barabbovich
10 stelle

Ci sono preoccupazione e smarrimento stampati sugli occhi di Jean Marie (un magistrale Daniel Auteuil), esemplare padre di famiglia e marito affettuoso che per una vita intera ha ingannato le persone più care. Tutti - amici, moglie e figli, genitori - credono che lui sia laureato in medicina e che occupi un posto d'eccellenza all'OMS. Ma quando Jean Marie esce di casa si muove ramingo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2010
2010

Recensione

fox1969 di fox1969
10 stelle

Ho scoperto Auteuil guardando il bellissimo film "La ragazza sul ponte" e mi è bastata una manciata di minuti per cogliere la grande tecnica di recitazione di questo attore giustificata anche dalla conformazione naturale del viso, gli sguardi e quella mimica che esprime ogni sentimento con grande intensità. Da notare come piccole imperfezioni del viso (soprattutto maschile) siano…

leggi tutto
Recensione

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Ammesso che i due termini abbiano significati sensibilmente diversi, definirei L'avversario un film agghiacciante e raggelante. Due aggettivi che definiscono il film fin dalle prime scene, tutte avvolte nella neve e dominate dalla faccia livida del protagonista (un ottimo Auteuil, che si annienta in questo personaggio sgradevolissimo). Nicole Garcia non è una grande Autrice, ma sa…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito