Trama

Bologna, fine anni '70. In un appartamento di periferia, tre individui convivono senza incontrarsi: Pentothal, ventenne meridionale abbandonato dalla combattiva femminista Lucilla, passa il tempo tra canne e sogni; Enrico Fiabeschi, fuoricorso e fuorisede, si fa mantenere dalla fidanzata; Zanardi, liceale ripetente, viene accusato dalla preside di aver crocifisso - insieme ai suoi amici - il gatto Galileo...

Note

Gli antieroi di Andrea Pazienza resuscitati in carne, ossa e celluloide, in un omaggio al grande disegnatore e a una generazione che forse ha perso, forse no, di certo non si sente troppo bene. Il regista Renato De Maria, che il '77 bolognese lo visse sulla propria pelle, evoca immagini di un'archeologia utopica che è testimonianza di esistenze brucianti, a volte anche bruciate. Un inno alla vita, alla giovinezza, fatto con coraggio. La scelta del digitale rende l'esperimento sincero e allontana qualsiasi tentazione di ruffianeria estetica. Purtroppo, però, i personaggi si mangiano il racconto, e non è un caso che quello definito meglio sia Fiabeschi, di fatto il più marginale nelle tavole del Paz. Questa Bologna sospesa tra il '77 e _Apocalypse Now_ (che è del 1979), rivissuta con felice intuizione attraverso uno sguardo corale (ben settanta i personaggi con almeno una battuta), fa i conti con se stessa solo fino a un certo punto, e la visione di De Maria finisce per edulcorarsi (dove sono l'eroina, e la cattiveria...?!). Peccato.

Commenti (6) vedi tutti

  • A me è piaciuto parecchio, strambo.

    commento di Fiesta
  • Sicuramente annacquato rispetto alla feroce disperazione di Pazienza, ma efficace e onesto nel rendere l'ambiente, le situazioni e i personaggi

    commento di fornarolo
  • Bizzarro e originale, un film che ci ho messo una ventina di minuti prima di entrarci, poi mi ha divertito, mi è piaciuto, gradevole e sincero, con attori tutti bravi e atmosfere anni '70 in cui potersi riconoscere.

    commento di miccialunga
  • Un film che cerca di uscire dagli schemi. In realtà è solo un bel depliant.

    commento di brando
  • I fumetti erano già di per se confusi e noiosi allo stesso tempo, quello che ne viene fuori è ancora peggio, perchè mentre il primo era calcolatamente e genialmente arrabattato, il film risulta fuori da ogni grazia e alquanto stupido!

    commento di RageAgainstBerlusca
  • Coraggioso, azzardato e ben riuscito.

    commento di Totoro
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

mm40 di mm40
6 stelle

Omaggio sincero e divertito al fumettista Andrea Pazienza ed al movimento giovanile della Bologna di fine anni '70. Interpreti azzeccati e colonna sonora all'altezza (dall'Eptadone degli Skiantos ai Windopen con la loro Sei in banana dura), con affetto più che con nostalgia. In particine vengono impiegati sia Freak Antoni che Giovanni Lindo Ferretti, personaggi di culto di quel periodo, e… leggi tutto

9 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

joe cavana di joe cavana
8 stelle

Premetto che non ho mai letto i fumetti di Pazienza, ma questo film è originalissimo. I personaggi sono tutti fuori di testa, e i migliori sono (in ordine di simpatia) il fuori di melone Enrico Fiabeschi (scena cult il passaggio dalla finestra e il monologo su Apocalyse Now), quel passivo di Penthotal (sembra il nome di un medicinale), e quello stronzo di "Zanna" Zanardi, ma anche gli altri… leggi tutto

8 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

barabbovich di barabbovich
4 stelle

Paz come Andrea Pazienza, fumettista affermatosi negli anni '80 con la rivista Frigidaire e artista di punta della scena bolognese di quell'epoca, morto prematuramente di overdose. Ma Paz anche come pazzia: quella di una trama rapsodica che ritaglia pezzi dei fumetti di Pazienza miscelandoli a spezzoni della sua (presunta) vita. Il risultato riflette la scelta stilistica di fondo: momenti… leggi tutto

4 recensioni negative

2020
2020
2019
2019

Agosto + Settembre 2019

LorismaL di LorismaL

Prosegue il mio diario con le visioni di Agosto e di Settembre... I Film sono ordinati, come al solito, per anno di uscita.   Serie TV concluse: 1a The Boys.   E voi cosa avete visto di interessante…

leggi tutto
Playlist
2016
2016

Recensione

barabbovich di barabbovich
4 stelle

Paz come Andrea Pazienza, fumettista affermatosi negli anni '80 con la rivista Frigidaire e artista di punta della scena bolognese di quell'epoca, morto prematuramente di overdose. Ma Paz anche come pazzia: quella di una trama rapsodica che ritaglia pezzi dei fumetti di Pazienza miscelandoli a spezzoni della sua (presunta) vita. Il risultato riflette la scelta stilistica di fondo: momenti…

leggi tutto
Recensione
2014
2014
Trasmesso il 4 maggio 2014 su Rai Movie
2013
2013
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 20 gennaio 2013 su Rai Movie
Trasmesso il 15 gennaio 2013 su Rai Movie
Trasmesso il 9 gennaio 2013 su Rai Movie
2010
2010

Recensione

jeffwine di jeffwine
8 stelle

Renato De Maria tenta l'operazione, senz'altro non facile, di tradurre su pellicola i disegni di Andrea Pazienza. Ne esce un film sicuramente apprezzabile e godibile, a volte un poco lento e  a volte con delle impennate geniali, ma che rappresenta abbastanza fedelmente, con la giusta dose di satira, il periodo del 77 a Bologna. Voto 7,5

leggi tutto
Recensione

tra le strade di casa

notoburattino di notoburattino

qualche tempo fa mi è pigliato un trip e mi sono cercato un po' di titoli che avessero come protagonisti i vicoli dell'amata bologna con mio grande rammarico non posso prendere in considerazione una pellicola…

leggi tutto
Playlist

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Omaggio sincero e divertito al fumettista Andrea Pazienza ed al movimento giovanile della Bologna di fine anni '70. Interpreti azzeccati e colonna sonora all'altezza (dall'Eptadone degli Skiantos ai Windopen con la loro Sei in banana dura), con affetto più che con nostalgia. In particine vengono impiegati sia Freak Antoni che Giovanni Lindo Ferretti, personaggi di culto di quel periodo, e…

leggi tutto
2009
2009

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

«Abbiamo forato. Passami il trip». Uno dei quadri più noti dei fumetti di Andrea Pazienza, con Pentothal e il suo compare in una landa deserta con tanto di vespino scassato. Renato De Maria l’ha reso in una maniera più che azzeccata, nello stesso modo in cui ogni singola scena è ricostruita con scrupolo filologico, non solo per la composizione interna, ma…

leggi tutto
Recensione

Cantanti

Redazione di Redazione

Ugole e celluloide. Biopic di grandi interpreti, camei, comparsate, attori che rivelano doti insperate (ma anche qualche latrato...). I performer che sono stati cooptati dal cinema e quelli cui il cinema ha reso…

leggi tutto
Playlist

Recensione

Lebowsky84 di Lebowsky84
6 stelle

Non conoscevo i fumetti di Pazienza,prima di avere visto questo film,ma devo dire che mi di è dispiaciuto vederlo,qua è là l’umorismo grottesco funziona anche,ma non + di tanto,se non nell’ “episodio” con il personaggio di Fiabeschi.

leggi tutto
Recensione

Recensione

metropolis79 di metropolis79
6 stelle

Tra canne,droghe,sesso e battute divertenti il film tutto sommato si può dire carino.Il nomade Enrico Fiabeschi (Max Mazzotta) è forse il personaggio più riuscito .Cameo per il regista di "Almost Blue" Alex Infascelli.

leggi tutto
Recensione
2008
2008
2007
2007

Recensione

solerosso82 di solerosso82
6 stelle

I bizzarri personaggi del mitico Andrea Pazienza sul grande schermo perdono sicuramente il fascino degli originali su carta, ma l'opera di De Maria (autore anche della sceneggiatura) conserva un certo umorismo graffiante e un po' di cattiveria, riuscendo soprattutto a cogliere l'atmosfera della Bologna di fine anni '70 ( a diferenza di altri film adolescenziali nostrani), grazie anche agli…

leggi tutto
Recensione

Recensione

wundt di wundt
6 stelle

Voler riportare al cinema la magia e la genialità dei fumetti di Pazienza non è semplicissimo. De Maria fa quel che può: non gli riescono benissimo le psicologie dei personaggi, mentre funziona molto meglio il climax e l'ambientazione (evitato, per fortuna, qualsiasi accenno nostalgico e mieloso). Piacerà sicuramente ai trentenni con la sindrome di Peter Pan. Voto: 6.

leggi tutto
Recensione

Recensione

valerioexist di valerioexist
4 stelle

Andrea Pazienza è uno dei più famosi fumettisti italiani ed europei; morto nel 1988, “Paz” è stato autore di molte storie pubblicate su varie riviste come “Frigidaire”, “il male”, “Cannibale”, ha lavorato con Fellini ed ha fatto copertine di dischi per diversi artisti. Come disegnatore lo considero formidabile, il suo talento e probabilmente le scuole che ha frequentato, gli…

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito