Espandi menu
cerca

Trama

Una banconota contraffatta da 500 franchi passa di mano in mano finché non arriva a Yvon, addetto alle consegne di carburante, con conseguenze devastanti sulla sua vita.

Commenti (1) vedi tutti

  • L’Argent, del 1983, è l’ultimo film girato da Robert Bresson in cui il denaro, emblema dell’avidità umana, emerge in tutta la sua malefica potenza distruttrice con la lucida implacabilità logica della dimostrazione di un teorema.

    leggi la recensione completa di vermeverde
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

vermeverde di vermeverde
9 stelle

La trama di quest’ultimo film del grande Robert Bresson, derivata dal racconto di Tolstoj, narra di una banconota falsa spacciata da due ragazzi in un negozio il cui proprietario lo rifila ad un onesto operaio (Yvon) che è poi incriminato grazie anche alla falsa testimonianza di un dipendente del negozio corrotto dal proprietario. Questi e l’onesto Yvon, licenziato… leggi tutto

13 recensioni positive

Recensioni
2020
2020

Recensione

Serum di Serum
9 stelle

Yvon è un uomo normale, con un lavoro modesto ma rispettabile, una famiglia poco numerosa che gli vuole bene e, soprattutto, una notevole onestà (reagisce con sdegnosa irruenza alle accuse rivoltegli al ristorante e non ha intenzione di fare buon viso a cattivo gioco chiedendo scusa per una colpa che non ha commesso: "Non striscerò ai loro piedi come un cane bastonato").…

leggi tutto
Recensione
Utile per 10 utenti

Recensione

vermeverde di vermeverde
9 stelle

La trama di quest’ultimo film del grande Robert Bresson, derivata dal racconto di Tolstoj, narra di una banconota falsa spacciata da due ragazzi in un negozio il cui proprietario lo rifila ad un onesto operaio (Yvon) che è poi incriminato grazie anche alla falsa testimonianza di un dipendente del negozio corrotto dal proprietario. Questi e l’onesto Yvon, licenziato…

leggi tutto
2018
2018
2017
2017
2016
2016

Coscienza della fine

LorCio di LorCio

Forse è soltanto una questione di ricezione, vediamo i vecchi film col senno di poi e ci piace leggere qualcosa che era solo in potenza oppure nemmeno considerato nel mentre in cui furono realizzati. Non tutti…

leggi tutto
2014
2014
locandina
Foto
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
8 stelle

Il minimalismo bressoniano è l'attenzione ai dettagli, la mancanza di spettacolarità e l'importanza del passaggio narrativo. Il montaggio, che splendidamente accompagna le immagini ispiratissime dell'ultimo grande lavoro del maestro francese, ricalca la successione di un'abberrante casualità che niente toglie al meccanico ripetersi delle azioni umane e che sfreccia inesorabile sopra…

leggi tutto
2013
2013

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
9 stelle

Straordinaria opera di Robert Bresson che, ottantaduenne, torna a temi trattati trent'anni prima in “Pickpocket” e in poco più di un'ora riesce a dare un ritratto completto di quanto amorale e ingiusta la nostra società sia (o può essere), di come un capriccio (impunito) di un ragazzino viziato finisca per distruggere una vita (di un povero) e anche più della sola vita, col degrado…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2012
2012

Che cos'è il denaro?

Tommy Spasmo di Tommy Spasmo

Il cinema che riflette sul denaro, e sulle sue capacità corruttorie. Quattro metafore dell’animo umano logorato dal denaro, che diventa una sorta di amplificatore degli istinti violenti (più o meno) nascosti in…

leggi tutto
2011
2011

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Nonostante lo spunto iniziale da un racconto di Tolstoj - poichè Bresson, nel farsi influenzare da opere altrui, oltre allo spunto quasi mai è andato, portando avanti un cinema sempre molto personale e originale - e quindi nonostante per una volta il regista francese paia cambiare scrittore russo di riferimento, ecco che il fantasma di Dostoevskij compare prepotente come un'ombra,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2010
2010

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
10 stelle

Una banconota falsa passa di mano in mano fino a trovarsi in quelle di un ragazzo (Christian Patey) che viene ingiustamente accusato di spaccio di monete fasulle. Così, un bravo ed onesto lavoratore si trasforma in un pluriomicida che uccide con la freddezza di un esperto assassino al solo scopo di racimolare quei soldi che prima si guadagnava col lavoro. Come spiega Robert Bresson, una…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti

Recensione

OGM di OGM
8 stelle

Il denaro come agente infettante dall’effetto universale ed immediato: il germe colpisce ognuno a suo modo, chi in maniera acuta, chi in maniera cronica, ma il danno è comunque permanente. Non è l’occasione a rendere l’uomo ladro, bensì la sua innata inclinazione a misurare tutto con la moneta, che diventa il principale criterio regolatore dei rapporti…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2009
2009

Recensione

luca826 di luca826
8 stelle

VOTO 7/8 L'ULTIMO. Teso e programmato verso un finale di pessimismo infinito, che conclude una storia dalle molteplici interpretazioni. Lo stile è sintetico come al solito pochi fronzoli, tutta essenza con rigore e senso geometrico (assolutamente ripulito da ogni romanticismo poetico). Una parabola sulla capacità distruttiva del denaro con solo un difetto: la mancanza di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito