Espandi menu
cerca
Master Gardener

Regia di Paul Schrader vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 299
  • Post 207
  • Recensioni 5866
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Master Gardener

di alan smithee
8 stelle

Joel Edgerton, Sigourney Weaver

Master Gardener (2022): Joel Edgerton, Sigourney Weaver

VENEZIA 79 – FUORI CONCORSO

Narvel Roth è un giardiniere esperto e colto che ha saputo trovare la propria dimensione all’interno della gestione di uno splendido parco privato in capo ad una ricca vedova, che almeno una volta all’anno diviene oggetto di una nota manifestazione espositiva,.

Quando l’austera padrona di casa, che ha instaurato con il suo fidato dipendente un rapporto del tutto particolare, i cui connotati verranno a galla poco per volta, comunica al protagonista che ha intenzione di inserire nell’organico una nipote afflitta da problemi di dipendenza e altro, il rapporto di equilibrio che da tempo aveva regolato stabilmente la vita dell’uomo, riporta a galla un passato che pareva sepolto, e che invece riaffiora prepotente, permettendo altresì all’uomo di venire a capo di una situazione ingarbugliata e fosca che finisce per minacciare non solo lui, ma soprattutto la sua nuova collega.

Inoltre il rapporto tra capo e neoassunta, spinge la padrona di casa a maturare sospetti che finiscono per compromettere ulteriormente una situazione già divenuta critica.

Il ritorno in regia del grande sceneggiatore e regista Paul Schrader, viene presentato nuovamente a Venezia, ma stavolta Fuori Concorso, per permettere all’autore di ricevere il meritato premio alla carriera con cui la direzione del Festival tenta di mettere una pezza alle troppe occasioni ufficiali in cui il grande cineasta avrebbe meritato premi illustri, mancandoli invece in ogni occasione.

I personaggi tormentato da un passato oscuro che si credeva sepolto sono il fiore all’occhiello della cinematografia del grande autore: basti ripensare ai suoi due precedenti splendidi noir, ovvero First Reformed (2017) e Il collezionista di carte (2021), entrambi presentati a Venezia in Concorso e snobbati immeritatamente dalle relative giurie.

Master Gardener si rivela un ottimo noir, grazie anche ad un cast intrigante in cui primeggia il muscolare Joel Edgerton e l’austera Sigourney Weaver, oltre alla quasi esordiente Quintessa Swindell, un volto che probabilmente rivedremo in altre interessanti occasioni.

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati