Trama

La nebbia, il freddo, la neve del novembre del 1526. I Lanzichenecchi di Carlo V, imperatore degli Alemanni, comandati da Zorzo Frundsberg, marciano verso Roma e Joanni de' Medici, capitano di un'armata pontificia, ritarda l'avanzata e si oppone al nemico con i suoi uomini dalle armature brunite - dalle bande nere - per colpire meglio nel buio, all'improvviso, con audacia e intuito tattico.

Note

La guerra è un lavoro, una professione (il denaro per i soldati consente ai capi di avere prestigio, autorevolezza e una fragile forma di fedeltà), una vocazione (il pensiero della morte non sfiora la filosofia dell'esistenza), uno strumento della politica (sotterfugi, doppio gioco, voltafaccia e menzogne degli alleati), un laboratorio di tecnica bellica (dalle spade, dalle lance, dagli archibugi ai falconetti, nuovissime bombarde capaci di colpire i soldati avversari con palle da due libbre). "Il mestiere delle armi", il magnifico film di Ermanno Olmi, racconta gli ultimi giorni di vita di Joanni de' Medici e la trasformazione epocale della tragica arte della guerra. Nelle folgoranti inquadrature si impastano i ritmi e gli scenari maestosi della natura, spogliata dal tardo autunno, e le colonne degli uomini in marcia; le scene di massa, filmate con ammirevole sensibilità per lo spazio e per il movimento, e scene di solitudine, di veglia, di lettura, di attesa, di ricordo (della moglie e del figlio) e di mestizia (l'amore per la nobildonna di Mantova interpretata da Sandra Ceccarelli). Il regista coglie, grazie ad uno stile purissimo, uno dei segreti di un mondo e di un secolo, il Cinquecento, in cui le azioni cominciano ad entrare in conflitto con i pensieri e il Rinascimento aspetta Cartesio e trema per la scienza delle armi.

Commenti (8) vedi tutti

  • Il miglior film dell'ultimo Olmi

    commento di ssiboni
  • Tutti o quasi i segreti del 'mestiere'.

    leggi la recensione completa di Brady
  • Ambientazione, solennità, ricostruzione storica, profondità umana, costumi, fotografia. Un film molto ben reso e di piacevole e soddisfacente visione.

    commento di Zarco
  • Bella la fotografia, che ricorda le atmosfere dell'Albero degli zoccoli. Ma il resto fa dormire. Storia inconsistente enon proprio chiarissima.

    commento di sangrila31
  • Bel film, certamente un po' pesante, ma con momenti di pura poesia. Ottima la riflessione sull'introduzione delle armi da fuoco.

    commento di florentia viola
  • Capolavoro imperdibile.

    commento di Alberto21
  • Ammettiamolo,sarà pure un bel film con una straordinaria fotografia ma il linguaggio usato da Olmi è davvero difficile da ascoltare..tutta colpa della TV?

    commento di principessasofia
  • Non capirò un cazzo di cinema… ma a me è sembrata solo una gran noia mortale… ho retto venti minuti poi ho spento la tv! Che pacco!

    commento di RageAgainstBerlusca
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

sasso67 di sasso67
10 stelle

Come trovasti, o scelerata e brutta invenzion, mai loco in uman core? Per te la militar gloria è distrutta, per te il mestier de l'arme è senza onore; per te è il valore e la virtù ridutta, che spesso par del buono il rio migliore: non più la gagliardia, non più l'ardire per te può in campo al paragon venire. Così Ludovico Ariosto, nell'Orlando Furioso (Canto XI, 26) stigmatizza… leggi tutto

24 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Quadro di un'epoca e di un personaggio epico, ricostruito con perizia da Olmi, che mette in scena un lavoro monumentale, curatissimo, una ricostruzione storica  ben ordinata che sfiora lo status del 'mattone'. La cosa buona è che dura cento soli minuti, ma non mancano le lungaggini, molte minuti privi di dialoghi (a tal proposito sono però molto suggestive le musiche di Fabio… leggi tutto

9 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Marcello_Menna di Marcello_Menna
2 stelle

E’ proprio una volontà di potenza che incita i più consapevoli all’avventura: si tratta, per loro, di distaccarsi – da un mondo affannato. Si tratterà, per loro di forgiarsi un destino all’altezza di questa esigenza e non a misura del mondo. Come dire che quel destino dovrà essere solidale e rigoroso… (da Stephane R., Ritratto dell’avventuriero, SEB, Milano). Ermanno Olmi ha… leggi tutto

3 recensioni negative

2018
2018
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Olmo Campestre
mck di mck

Olmo Campestre

Dagli appunti per un pezzo, che ancor mai ho pubblicato, su “Torneranno i Prati”. Al tempo dell'uscita del film su l'Indice dei Libri del Mese… segue

Recensione

barabbovich di barabbovich
8 stelle

L'ultima battaglia di Giovani de' Medici (Jivkov), passato alla storia come Giovanni dalle Bande Nere, al quale fu fatale lo scontro che le truppe pontificie da lui guidate ingaggiarono contro quelle germaniche nel 1526, che dal duca D'Este avevano acquistato l'artiglieria pesante (i primi rudimentali cannoni) e che si giovarono del doppio gioco che Federico Gonzaga fece a danno dello stesso…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2017
2017
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti
Trasmesso il 24 novembre 2017 su Tv 2000

Recensione

Brady di Brady
5 stelle

L'unico pregio che mi sento di riconoscere al film è quello dell'inserimento di molti dettagli caratterizzanti proprio il 'mestiere' di questi soldati e le conseguenze dovute anche solo al loro passaggio. Purtroppo manca totalmente l'azione e risulta piuttosto pesante. DIciamo che con questa lacuna, si vuol comunque sottolineare come le battaglie siano delle brevissime parentesi in un…

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 4 marzo 2017 su Tv 2000
2016
2016
2015
2015
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
6 stelle

A mio dire, il film non va oltre le bellissime inquadrature, le sequenze di guerra costruite con perizia e con molta attenzione alla verità storica ed ad un'Emilia innevata che talvolta fa sembrare il film un bel dipinto che fa rimanere incantati. Ma a parte questo non ho visto altro. Un esercizio stilistico? Senza dubbio un esercizio di qualità... ma poi? Tabellino dei punteggi di…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

galaverna di galaverna
9 stelle

La mano del Maestro si vede proprio in film come questi, dove l’ambientazione e la storia giocano in un continuo rimando reciproco nel tessere la trama di qualcosa che, in mani non esperte, poteva trasformarsi in un mattone indigeribile. Qui invece, come già ne “L’albero degli zoccoli” e nel più recente “Torneranno i prati”, Olmi riesce…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2014
2014
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito