Espandi menu
cerca
Gli spiriti dell'isola - The Banshees of Inisherin

Regia di Martin McDonagh vedi scheda film

Recensioni

L'autore

scattincerti

scattincerti

Iscritto dal 27 ottobre 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 1
  • Post -
  • Recensioni 15
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Gli spiriti dell'isola - The Banshees of Inisherin

di scattincerti
8 stelle

Un altro film di McDonagh che travalica i confini di genere (si sorride amaro) per raccontarci tematiche universali con uno stile godibilissimo

Dopo "In Bruges" e "Tre manifesti a Iblings, Missouri" McDonagh prosegue le sue ricognizioni sul tema della com-passione o, al contrario, dell'indifferenza che sfocia in distacco, incomprensione, violenza. Non siamo più in Belgio o nelle sperdute praterie del centro America, ma in una remota isoletta del nord Irlanda, a cavallo tra le due guerre mondiali. La magnifica fotografia dipinge il contesto naturale come un eden (perduto). Come nel film precedente, una vicenda circoscritta nello spazio che si fa metafora di temi ben più universali. Non mi stupirebbe scoprire che il regista conosce o pratica il buddhismo: in ogni opera torna a ricordare che la radice di tutti i mali risiede nella mente dell'uomo e che le grandi guerre (mondiali o civili che siano, sulla terraferma infuriano le battaglie tra irlandesi del Nord e del Sud) partono da un bisogno d'amore frustrato, una tensione verso la completezza (emotiva nel personaggio di Farrell, artistica in quello di Gleeson). 

Un altro film che travalica i confini di genere (si sorride amaro) per raccontarci tematiche universali con uno stile godibilissimo. 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati