Espandi menu
cerca
Anche io

Regia di Maria Schrader vedi scheda film

Recensioni

L'autore

claudio1959

claudio1959

Iscritto dall'8 settembre 2013 Vai al suo profilo
  • Seguaci 58
  • Post -
  • Recensioni 960
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Anche io

di claudio1959
8 stelle

“Anche io”sul solco del meraviglioso cinema di inchiesta americano film necessario, obbligatorio e bellissimo.

locandina

Anche io (2022): locandina

Carey Mulligan, Zoe Kazan, Patricia Clarkson

Anche io (2022): Carey Mulligan, Zoe Kazan, Patricia Clarkson

Carey Mulligan, Zoe Kazan

Anche io (2022): Carey Mulligan, Zoe Kazan

Anche io U.S.A. 2022 La trama: Il movimento #METOO trae origine dall’inchiesta del New York Times condotta dalle giornaliste Jodi Kantor e Megan Twohey, che racconta la storia del predatore seriale il potente produttore cinematografico Harwey Weinstein fondatore della Miramax, riconosciuto colpevole di crimini a sfondo sessuale e condannato a 23 anni di prigione, come l’ultimo degli aguzzini, nonostante il tentativo di ridurre le vittime al silenzio comprato con il denaro e ad accordi di riservatezza,per avere abusato di attrici ed assistenti. La recensione: un gran bel film asciutto, serrato e con un gran ritmo crescente, diretto da Maria Schrader, su un soggetto di Jodi Kantor e Megan Twohey, tratto dal loro libro inchiesta, fotografia con parecchi esterni sulla città di New York, sempre bellissima da riprendere di Natasha Braier, la musica adattissima alla drammaticità della vicenda di Nicholas Britell. Un film rigorosamente fedele alla triste storia, incentrato sulle due reporter che tenacemente hanno rovesciato il vaso di Pandora, con mestiere, dedizione alla nobile causa e spirito di sacrificio, come dovrebbe essere sempre interpretato il mestiere di giornalista. Eccezionale la prova delle due protagoniste Carey Mulligan reduce dal bellissimo “Una donna promettente” del 2020 è Megan Twohey, la dolce Zoe Kazan, che fu meravigliosa interprete di “ The Big Sick - Il matrimonio si può evitare... l'amore no”del 2017, deliziosa commedia sentimentale è invece Jodi Kantor.Il film è molto ben girato ed è piacevole e ricco di tensione emotiva, con molte scene che lasciano agghiacciati sulla poltrona, per quello che hanno dovuto subire nel corso degli anni delle attrici in erba, in cerca di un posto al sole, od anche semplici addette ai lavori ed impiegate, tutte donne prede di una persona abietta, potente e malata di sesso il turpe produttore Weinstein, che vedremo solo di spalle nel film. Un “Tutti gli uomini del presidente”, moderno, l’azione è ridotta all’osso, molte telefonate, appunti , uso del computer e riunioni da ogni parte, in redazione, nei bar, al ristorante, il tutto filmato in modo asettico dalla mdp della brava Maria Schrader. Il caro vecchio giornalismo si sa è brutto sporco e cattivo, non è un affare per tutti. La violenza sessuale non si vede, ma la si percepisce dai volti ancora sconvolti delle donne che l’hanno subita fisicamente e psicologicamente. La messa in scena è complessa, ma moralmente ineccepibile ed educativa, le ragazze non sono eroine, ma povere vittime impaurite e fragili emotivamente.Questo è il cinema americano che amo vedere, la rappresentazione di avvenimenti crudi, ma raccontati come solo loro sanno realizzare fin dagli anni cinquanta, con il film che è il padre di tutte queste fantastiche pellicole “L'ultima minaccia” di Richard Brooks del 1952, film iconico è ricordato per la famosa emozionante frase finale pronunciata dal giornalista Humprey Bogart, rivolta al boss della mafia: “È la stampa bellezza e tu non puoi farci niente ! voto 8 Interpreti e personaggi Carey Mulligan: Megan Twohey Zoe Kazan: Jodi Kantor Patricia Clarkson: Rebecca Corbett Andre Braugher: Dean Baquet Jennifer Ehle: Laura Madden Samantha Morton: Zelda Perkins Ashley Judd: se stessa Zach Grenier: Irwin Reiter Peter Friedman: Lanny Davis Angela Yeoh: Rowena Chiu Tom Pelphrey: Jim Rutman Adam Shapiro: Ron Lieber Mike Houston: Harvey Weinstein

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati