Espandi menu
cerca
Avatar: La via dell'acqua

Regia di James Cameron vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Malpaso

Malpaso

Iscritto dal 15 giugno 2014 Vai al suo profilo
  • Seguaci 10
  • Post 1
  • Recensioni 381
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Avatar: La via dell'acqua

di Malpaso
9 stelle

Avatar - La via dell'acqua è un ritorno trionfale a Pandora firmato James Cameron.

Dopo un'attesa lunga tredici anni James Cameron è finalmente riuscito a riportare in sala il mondo di Pandora, trascinandosi sulle spalle una serie di aspettative e pressioni dettate da motivi che spaziano dal successo del primo capitolo al nome dell'autore, una garanzia per quanto riguarda il grande cinema hollywoodiano. Avatar - La via dell'acqua è una grande festa per il cinema digitale, qui spinto ulteriormente oltre i limiti dal punto di vista tecnico: se la resa della motion capture e degli effetti visivi segna un nuovo traguardo per quanto riguarda il livello di dettaglio e verosimiglianza dell'immagine, la scelta di spostarsi in un ecosistema completamente nuovo immerge lo spettatore nella sorpresa della scoperta. Inoltre, il mare non porta con sé solo tale stupore, ma si rivela un perfetto ambiente narrativo per dare modo a Cameron di meravigliare il pubblico con le sequenze visivamente più suggestive, aiutato dalla fotografia accesa e brillante di Russell Carpenter e le musiche di Simon Franglen e del compianto James Horner, quindi portando avanti il proprio cinema delle attrazioni postmoderno: uno spettacolo dalle dimensioni gargantuesche le cui redini sono tenute saldamente in mano dall'esperienza del regista, il quale la palesa addirittura recuperando stimoli e nuove sfide da contesti narrativi già affrontati (ad un certo punto è chiaro che ci troviamo di fronte al lavoro dello stesso regista di Titanic); sostenuto da un ritmo inflessibile per le oltre tre ore di durata, un mix sapientemente orchestrato di azione, melodramma e grandeur visiva confermano la capacità di Cameron nel mettere in scena spettacoli di enorme portata, senza però mai perdere di vista i sentimenti dei suoi personaggi. Grande coinvolgimento emotivo e tematiche oggi più attuali che mai, come il rapporto tra esseri umani, viventi e pianeta, il machismo tossico e muscolare, degradazione espressiva di una società ancora troppo attaccata al culto della violenza come affermazione dell'io, e il valore del concetto di famiglia, gruppo, comunità, tutte ben esemplificate per il pubblico di massa da una sceneggiatura essenziale, diretta nel tracciare una linea narrativa che, per quanto possa essere leggermente più intricata del primo film, rimane comunque semplice, ma non per questo meno efficace.

 

Avatar - La via dell'acqua è Cinema nella sua massima espressione, capace di raccontare la sua contemporaneità rimanendo impresso nella mente e, toccando le giuste corde emotive, nel cuore dello spettatore.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati