Espandi menu
cerca
X - A Sexy Horror Story

Regia di Ti West vedi scheda film

Recensioni

L'autore

diomede917

diomede917

Iscritto dal 20 agosto 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 6
  • Post -
  • Recensioni 418
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su X - A Sexy Horror Story

di diomede917
8 stelle

CIAK MI GIRANO LE CRITICHE DI DIOMEDE917: X – A SEXY HORROR STORY

 

Andiamo subito al sodo come apertura. X – A Sexy Horror Story è un gran film coi controcazzi che dietro la parvenza di un omaggio ai film Slasher di Tobe Hooper tipo Non Aprite quella porta o Quel Motel in fondo alla palude in realtà rende dignità ad un genere considerato di Serie B o addirittura Z per elevarlo a giocare nella massima serie.

È il 1979, un decennio si sta per concludere e la società americana si chiede se esiste ancora l’American Dream e cos’è adesso l’American Dream.

Per un gruppo di ragazzi è quello di sfondare e di realizzarsi nell’industria del porno. C’è il produttore Wayne che inizia ad intravedere il potenziale del VHS e le porcate da vedere e fare dentro le mura domestiche, c’è Maxine la protagonista che è scappata di casa e dalle regole per diventare una fottuta Sex Symbol (bellissimo il suo inizio con lei che si parla allo specchio omaggiando Boogie Nights di Anderson), c’è RJ il giovane regista sognatore che vuole realizzare un porno d’autore che si ispiri all’avanguardia francese, c’è la sua fidanzata e aiuto regista Lorraine da prima timorata di Dio e poi sotto sotto ragazza di grande potenziale, c’è Jackson lo stallone nero segnato dalla guerra del Vietnam che cerca d’imporsi grazie al suo dono e infine Bobby Lynne il classico prototipo dell’attrice di film porno bionda e ingenua.

Decidono di girare il loro “Le figlie del fattore” nel bigottissimo Texas, soprattutto per motivi fiscali visto che la situazione economica in America non è tutta rosa e fiori, affittando una casa dai coniugi Howard e Pearl ignari di quello che avrebbe girato la troupe cinematografica, e soprattutto ignara la troupe degli istinti pruriginosi dei non più giovani padroni di casa.

Ti West dirige X con le stesse velleità del suo alter ego RJ, si vede fin da subito che non è il classico horroraccio estivo fatto con due soldi per spaventare i ragazzini.

Alterna 4:3 e schermo intero che è un piacere con il dichiarato intento di far capire la linea di demarcazione tra finzione e realtà, la scena del bagno al lago di Maxime ignara di avere un alligatore alle spalle tutta vista dall’alto con lo stacco finale netto è pura poesia registica così come l’omaggio citazione di Profondo Rosso con le due protagoniste femminili (Maxime e Pearl) che si riflettono e lo spettatore solo alla fine scoprirà il dettaglio importante. Molto bello e sensuale il parallelo della scena della limonata, pretesto per la scena del film porno e allo stesso tempo diventa l’incontro molto seducente e destabilizzante tra le due eroine.

Paradossalmente la regia relega la parte horror quasi in secondo piano, ma posso assicurare che erano anni che non mi spaventavo così tanto al cinema.

Ti West è molto bravo anche ad usare il porno come metafora di quell’America finta progressista e molto puritana, un 1979 che non è tanto distante dal nostro 2022.

Porno e Sesso visto come fuga e ribellione dall’America delle regole impersonata dalla voce delirante di un pastore che sbraita in TV e che ad un certo punto le sue parole si sovrappongono allo sfogo finale di Maxime, quasi fossero le due facce della stessa medaglia (e chissà se non lo sono).

Ma soprattutto Porno e Sesso visto come fuga dalla vecchiaia, dalla non accettazione che il tempo passi e con lui anche la bellezza che sfiorisce ma lasciando dentro il corpo cadente e decadente ancora tanto ma tanto desiderio.

Una vera e propria sorpresa che non deluderà chi lo andrà a vedere.

Voto 8

P.S. Questo film va visto assolutamente al cinema.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati