Espandi menu
cerca
L'immensità

Regia di Emanuele Crialese vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 299
  • Post 207
  • Recensioni 5864
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su L'immensità

di alan smithee
6 stelle

locandina

L'immensità (2022): locandina

VENEZIA 79 – CONCORSO

Clara e felice sono una coppia borghese in crisi in pieni anni ’70 di un’Italia in fermento immobiliare, protesi in modo risoluto ad andare avanti nel loro rapporto di coppia soprattutto per assicurare la serenità ai tre figli giovani frutto di un loro amore ormai decisamente annacquato e trasformatosi in sopportazione, se non pura indifferenza.

Ma i figli, e in particolare la dodicenne Adriana, non sono tranquilli e realizzati come si potrebbe a prima vista accettare.

La ragazza infatti non si riconosce nel fisico femminile che la natura le ha donato senza particolare criterio o lungimiranza.

Per fortuna, ad assisterla in quel periodo particolarmente complesso di un inizio adolescenza inevitabilmente travagliato e pieno di insicurezze, c’è una madre alleata ed amica che sa interpretare al meglio i momenti più cruciali di una esistenza tutta incognite, desideri a prima vista irrealizzabili, ed istinti che, proprio in quanto tali, intenderebbero suggerire un percorso di scelte che un’etichetta esteriore non consente di intraprendere se non a prezzi davvero molto impegnativi.

Penélope Cruz

L'immensità (2022): Penélope Cruz

scena

L'immensità (2022): scena

L’immensità segna il ritorno in regia dopo oltre un decennio di un cineasta intenso e dallo sguardo potente come è sempre stato sino ad oggi Emanuele Crialese.

Per stessa dichiarazione del regista, questo film è sempre stato il “prossimo progetto” costantemente rimandato, e quello più legato ad una propria esperienza e dramma interiore forieri di scelte difficili da portare avanti e sostenere nel tempo.

La tematica del dramma della propria confusione sessuale e del mancato riconoscersi in una etichetta più imposta che realmente riconosciuta, lasciano spazio ad esplosioni di gioia fugace rappresentati dai numeri musicali che Adriana ed i suoi fratellini improvvisano con successo con la loro esuberante madre, in grado, almeno in quelle circostanze, di trasformarsi nella parentesi ideale per sorvolare al dramma e rifugiarsi in un angolo di paradiso effimero ma di sicura efficacia.

Penélope Cruz

L'immensità (2022): Penélope Cruz

scena

L'immensità (2022): scena

I numeri di Penelope Cruz, assai coinvolta emotivamente nel progetto, mentre imita Raffaella Carrà sono davvero i momenti più riusciti di un film che pone con le migliori premesse tutte le carte in tavola per mandare avanti un progetto dal tenore davvero intimo e sincero, che tuttavia poi rimane un po' bloccato nel momento di tirare le somme, stentando a dare compiutezza all’intera narrazione.

   

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati