Espandi menu
cerca
Il Casanova di Federico Fellini

Regia di Federico Fellini vedi scheda film

Recensioni

L'autore

ed wood

ed wood

Iscritto dal 6 dicembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 165
  • Post 2
  • Recensioni 1330
  • Playlist 9
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il Casanova di Federico Fellini

di ed wood
5 stelle

Mi accodo agli ultimi tre commenti negativi. Continuo a ritenere che il Fellini migliore sia quello ancorato alla realtà contemporanea, sia pur al fine di trasfigurarla a forza di onirismo e surrealismo. Il miglior Fellini, quello necessario, resta quello degli anni 50 e 60 (già Lo Sceicco Bianco è un capolavoro, ma d'altra parte un film come Otto E Mezzo vale una carriera). Negli anni successivi, Fellini ha fatto cose degne del suo passato qualora si è occupato del presente (Ginger e Fred, La voce della luna) o della memoria di un passato auto-biografico ma comunque pregante (Amarcord) o di una trasparente allegora politica (Prova d'Orchestra), non certo quando si è rifugiato in un passato remoto, difficilmente astraibile...Satyricon si salva in corner, ma Casanova è imbevibile...non basta il magnetismo di Sutherland, l'impatto scenografico, la suggestione di alcune sequenze, la musica inquietante, la trovata quasi ferreriana della donna-automa...il film è ripetitivo, bolso, prolisso, vacuo; i temi della morte, dell'eros, dell'affabulazione, dell'ossesione per le donne e per la loro anima segreta sono trattati con troppa superficialità, annegano nei costumi e nella grottesca e ipertrofica opulenza della messinscena...ma quello che è peggio è che non si registrano voli della mdp (ricordate gli avvolgenti movimenti di macchina di Otto E Mezzo? e il montaggio visionario di Giulietta degli Spiriti?)...

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati