Espandi menu
cerca
Il mistero di casa Usher

Regia di Alan Birkinshaw vedi scheda film

Recensioni

L'autore

undying

undying

Iscritto dal 10 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 90
  • Post 34
  • Recensioni 2552
  • Playlist 51
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il mistero di casa Usher

di undying
2 stelle

Uno dei tre titoli - ispirati molto lontanamente agli scritti di Poe - realizzati nel 1989 (assieme a La maschera della morte rossa, sempre diretto da Birkinshaw, e Sepolto vivo di Gérard Kikoïne).

 

20210724-031934

 

In arrivo da Los Angeles Ryan (Rufus Swart), accompagnato dalla fidanzata Molly (Romy Windsor), sosta brevemente a Londra prima di raggiungere la lussuosa (ma decadente) tenuta dello zio Roderick Usher (Oliver Reed). Giunto a destinazione, distratto da due bambini in mezzo alla strada, Ryan provoca un incidente di macchina. Molly viene prontamente soccorsa dalla servitù di casa Usher e rassicurata sulle condizioni di salute di Ryan, che sarebbe stato condotto in ospedale. Poco dopo però Molly scopre che Ryan è morto e il suo corpo posizionato nella cripta di famiglia. Ogni tentativo di fuggire da quel luogo per Molly diventa quindi impossibile, dal momento che Roderick pretende farne sua futura moglie, nonché madre di un figlio che possa garantire discendenza agli Usher. Le cose per Molly si complicano ulteriormente a causa di Walter (Donald Pleasence), fratello invalido e folle di Roderick (nonché padre di Ryan) che  viene tenuto rinchiuso in una stanza da 15 anni.

 

"La vita della nostra famiglia inizia e finisce in questo luogo." (Roderick Usher)

 

"Facile come disossare un tacchino." (Il maggiordomo di Usher, dopo aver ucciso il medico di famiglia facendo ricorso all'aiuto di un ratto)

 

MV5-BNTY1-NTk5-Nzct-N2-U3-OS00-Zjk3-LWIw-Nm-Yt-NDc0-ZGM1-ZDNm-Yj-My-Xk-Ey-Xk-Fqc-Gde-QXVy-MTQx-Nz-Mz

Il mistero di casa Usher: Oliver Reed e Romy Windsor 

 

Di Edgar Allan Poe rimane ben poca cosa in questo allucinante lungometraggio inglese, sceneggiato malissimo da Michael J. Murray e diretto in peggior modo da Alan Birkinshaw. Film prodotto a basso budget da Alan Towers, prolifico e scaltro personaggio che ha finanziato centinaia di titoli realizzati in tutto il mondo, Italia compresa (solo per citarne alcuni di casa nostra: da Zanna Bianca di Lucio Fulci a La fine dell'innocenza di Massimo Dallamano, passando per Eva nera di Aristide Massaccesi e Velluto nero di Brunello Rondi).

In quell'anno (1989) Towers è coinvolto nella produzione di tre film ispirati ai racconti di Edgar Allan Poe, che saranno anche le peggiori riduzioni cinematografiche mai realizzate, solo parzialmente ispirate ai suoi scritti. Due sono diretti da Birkinshaw (Il mistero di casa Usher e La maschera della morte rossa) e il terzo da Gérard Kikoïne (Sepolto vivo). La storia che sta dietro a questo brutto film - distribuito in Italia solo in VHS (versione noleggio) e mai passato in televisione - è anche l'aspetto più interessante del quale trattare.

 

MV5-BNWEy-Ym-Qw-Mj-Ut-ZDI1-Zi00-Yzc3-LWE2-Mz-Qt-NTI3-NGM2-MDk1-NTk0-Xk-Ey-Xk-Fqc-Gde-QXVy-MTQx-Nz-Mz

Il mistero di casa Usher: Donald Pleasence 

 

Il mistero di casa Usher presenta una complessiva serie di difetti che sono difficilmente riscontrabili anche nelle pellicole meno riuscite: scenografie palesemente false, sgraziati costumi e pessimi arredamenti, statue finte e polistirolo (o qualcosa di simile) al posto di lastre e colonne che dovrebbero essere di granito o marmo; attori lasciati a una libera e pessima recitazione a cominciare da Romy Windsor (già protagonista di Howling IV, altra produzione di Towers) per proseguire con Oliver Reed, celebrità ormai in totale declino al pari di Pleasence (quest'ultimo nella fase finale di carriera presente su molti set mediocri); una trama che contempla situazioni impossibili tipo Walter che da 15 anni non vede il fratello, pur vivendo nella stessa casa o Ryan

dato per morto, mentre invece è vivo nella bara (!) ma Roderick intende sepellirlo comunque. Una ineguagliabile sciocchezza poi la sceneggiatura ce la offre quando ci mostra il personaggio di Walter (anche padre di Ryan, inserendo con tale rivelazione un aspetto pure incestuoso tra Molly e il suo fidanzato) prima paralitico su sedia a rotelle (ma con un trapano fissato alla mano destra!) quindi scattante come una lepre, motivando l'inatteso recupero fisico con queste parole,  pronunciate da Pleasence alla perplessa protagonista: "Ho avuto una guarigione miracolosa".

 

MV5-BMz-Zj-MDhl-Yz-It-NWIw-My00-MTFl-LWE0-Mj-It-MTZi-OGU4-ZGU2-MGQx-Xk-Ey-Xk-Fqc-Gde-QXVy-MTQx-Nz-Mz

Il mistero di casa Usher: la vendetta di Walter sulla servitù di casa

 

Dato che si tratta di un horror, Birkinshaw inserisce due o tre scenette "finto" splatter (una mano in un tritacarne, un famelico topo posto nelle parti intime del dottore di famiglia e tutta la sequenza finale con Walter fuori controllo), girate talmente male che riescono a rendere del tutto (involontariamente) comico il secondo tempo, durante il quale spadronegia uno spettinato (a causa di un parrucchino che è costretto a indossare) e del tutto disinteressato Donald Pleasence. Il mistero di casa Usher fa davvero pentire di aver speso 90 minuti di tempo per vederlo, anche a causa di un finale incerto e del tutto insensato.

 

MV5-BOTlm-ODdl-Mzgt-Yz-Vj-Zi00-Yz-Y2-LWJm-NWIt-Mj-U2-Ym-Y1-Yjlj-N2-M4-Xk-Ey-Xk-Fqc-Gde-QXVy-MTQx-Nz

Il mistero di casa Usher: (a destra) Romy Windsor 

 

"L’agonia della mia anima ha trovato sfogo in un forte, lungo e ultimo urlo di disperazione."

(Edgar Allan Poe)

 

Trailer 

 

F.P. 24/07/2021 - Versione visionata in lingua italiana (durata: 86'58")

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati