Espandi menu
cerca

Trama

Valeria è una donna che ha capito tutto della vita. Colleziona un uomo dopo l'altro, senza mai guardarsi indietro. Allena una squadra femminile di pallavolo e, oltre alle regole del gioco, alle ragazze insegna come comportarsi in amore per essere indipendenti ed evitare di soffrire. Quando nella sua vita torna Marco, l'unico che le ha fatto abbassare la guardia e le ha rovinato la vita, Valeria decide che è arrivato il momento di vendicarsi. Ma non sarà facile come crede...

Curiosità

LA PAROLA ALLA REGISTA

"Blackout Love nasce dal desiderio di raccontare l'amore moderno e di farlo dagli occhi di un personaggio femminile anticonvenzionale rispetto agli stereotipi della donna.

Una rom-com a ruoli invertiti, finalmente una donna al centro della vicenda, con le proprie paure, insicurezze e però soprattutto con la propria forza e coraggio, perché credo sia arrivato il momento di raccontare anche questi aspetti del femminile.

La storia che ho immaginato mi tocca da vicino, come autrice donna in Italia mi sono trovata spesse volte in situazioni in cui viene dato per scontato che io sia interessata esclusivamente al racconto del "femminile", come se si trattasse di un sottogenere di storie che spazia dalla lotta per la parità a una letteratura rosa alla Sex and the City o una commedia romantica con il principe azzurro…

Non mi rispecchio in questo paradigma, e oltretutto credo che anche il maschile sia in crisi e in cerca di una nuova identità. Per questo ho scelto di raccontare questa storia, non perché devo in quanto autrice donna ma perché è il mio compito in quanto autore raccontare la società che ho intorno e il cambiamento dei ruoli e dei sentimenti, e voglio farlo in maniera molto diversa dalle storie che abbiamo visto finora.

Valeria, la protagonista del film, con la propria fierezza e immaturità emotiva, ingloba al suo interno gli stereotipi del maschile tanto quanto quelli del femminile. E lo stesso fa Marco, che vive dentro alla bolla di sapone del proprio ego smisurato ma fragilissimo.

Per non parlare della coppia di Silvia e Fabrizio, che vanno a fotografare l'evoluzione della famiglia 2.0 in grado di vivere con naturalezza una donna in carriera e un mammo machissimo.

E a proposito di novità, tengo molto al personaggio di Rosemary, perché credo che l'amore, e il sesso, sia un diritto ad ogni età. Rosemary infatti è una donna elegante che porta avanti dei valori moderni a cui un po' tutti dovremmo abituarci: Sì anche una donna ha una vita sessuale e amorosa dopo i 60 e può avere un compagno molto più giovane!

Ovviamente ha i propri scheletri nell'armadio, è stata una madre forse troppo accondiscendente ma lungi dall’esser stata una chioccia.

Insomma è un tornado di amore per la vita e polso d'acciaio, una suocera terribile e allo stesso tempo un'alleata preziosa della nostra protagonista. Perché in un certo senso Rosemary è una donna risolta che impara ad accettarsi e nel film, con leggerezza, ironia e "due palle così" affronterà suo figlio, facendo in un certo senso il proprio "coming out".

Blackout Love però non racconta solamente lo Yin e Yang dei ruoli di genere.

La storia d'amore tra Marco e Valeria, e gli errori che hanno compiuto e compiono nel film, porta infatti in scena un altro importantissimo tema: il problema dei sentimenti in un mondo arido e vendicativo.

Uomini e donne non sono mai stati tanto in guerra come nel 2020, sui social tanto quanto nella camera da letto, e le conseguenze di questi bombardamenti emotivi le stiamo iniziando a vedere.

La società del più furbo, del più cinico e del vincente contro il perdente ha contagiato le generazioni più giovani.

Una volta si diceva "fate l'amore non fate la guerra", adesso anche l’amore è diventato una guerra.

Quello che accade ai protagonisti è in questo senso rivoluzionario, perché solamente grazie all'amnesia di Marco, un po' una "macchina del tempo", hanno l'occasione di tornare sui propri passi e rivivere le tappe della via crucis del loro rapporto, una sorta di Marriage story al contrario, un Cluedo emotivo alla ricerca del colpevole che ha rovinato tutto, il partner da punire.. per poi scoprire appunto che in amore si vince insieme o si perde tutti e due.

E per questo per il film ho scelto un look retrò, senza tempo e fuori dal tempo, che non invecchi tra qualche anno come non invecchieranno le paure e gli amori che ci portiamo appresso mentre diventiamo grandi".

Leggi tuttoLeggi meno

Commenti (3) vedi tutti

  • Film scritto davvero troppo male per ottenere un voto positivo, nonostante non sia tutto da buttare (a cominciare da una Foglietta sempre convincente e capace di apparire simpatica agli occhi dello spettatore). Non si capisce proprio la strada da seguire e la sensazione è quella di un'occasione buttata.

    commento di silviodifede
  • Due attori formidabili, storia atipica ma convincente. Carrellate anche commuoventi. Ottime le musiche. Un bel film.

    leggi la recensione completa di maestro_farnese
  • Se la regista si sente "in guerra cogli uomini" un buon percorso di analisi potrebbe essere più utile invece di una pellicola programmaticamente vendicativa e sentimentalmente squallida. Il libertinaggio elegante è roba da francesi.

    commento di Osservatoreroman0
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

maestro_farnese di maestro_farnese
6 stelle

In amore o si vince insieme o si perde insieme, non c'è un vincitore o un perdente assoluto, questa è la morale del film. Una storia davvero incredibile che ruota intorno ad un'amnesia post traumatica causata da un incidente d'auto. Questa perdita momentanea di memoria ha generato un blackout di ricordi pari ad un arco temporale di anno, un pò simile a Doc della serie… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2021
2021

Recensione

maestro_farnese di maestro_farnese
6 stelle

In amore o si vince insieme o si perde insieme, non c'è un vincitore o un perdente assoluto, questa è la morale del film. Una storia davvero incredibile che ruota intorno ad un'amnesia post traumatica causata da un incidente d'auto. Questa perdita momentanea di memoria ha generato un blackout di ricordi pari ad un arco temporale di anno, un pò simile a Doc della serie…

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito