Espandi menu
cerca
Man on the Moon

Regia di Milos Forman vedi scheda film

Recensioni

L'autore

steno79

steno79

Iscritto dal 7 gennaio 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 223
  • Post 21
  • Recensioni 1506
  • Playlist 106
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Man on the Moon

di steno79
8 stelle

Non era per niente facile fare un film sulla vita di Andy Kaufman, e credo che Milos Forman se la sia cavata con onore. Dico "credo" perché in fondo su Kaufman sapevo davvero pochissimo prima di vedere il film, come la gran parte del pubblico italiano, essendo da noi inediti la maggior parte delle sue performance televisive che gli hanno dato la fama (ma almeno il serial "Taxi" da noi è arrivato). Un personaggio fuori dagli schemi, uno "stand-up comedian" sulla linea di Lenny Bruce, un contestatore delle logiche commerciali dello spettacolo, un uomo affetto da personalità multipla (?): Kaufman era tutte queste cose messe insieme, e il film ne rispetta l'enigma della sua natura. Rispetto a tanti bio-pic convenzionali, Forman opta per una struttura narrativa più libera che suggerisce con efficacia l'anticonformismo del personaggio, e nella parte conclusiva il pathos di Andy che si ritrova solo di fronte alla morte acquista un rilievo drammatico adeguato e per niente banale. Da quanto ho letto su altre fonti, sembra che Jim Carrey restituisca nella versione originale con perfetto talento mimetico l'eloquio stralunato di Kaufman in un'interpretazione sfaccettata che resta certamente fra le sue migliori; al suo fianco si apprezza soprattutto Danny De Vito nel ruolo del producer televisivo George Shapiro, mentre Courtney Love, già vedova Cobain, torna a lavorare con Forman dopo "Larry Flint" ma stavolta ha meno spazio, pur cavandosela egregiamente nel ruolo della compagna di Kaufman. Il film è stato un mezzo fiasco al botteghino e ha avuto un'accoglienza critica non entusiastica negli States; l'Academy lo ha ignorato e, se questo può non essere un danno per Milos, ormai veterano di Oscar, lo è sicuramente per Jim che meritava assolutamente la nomination e magari anche la statuetta. Ottima colonna sonora dei R.E.M. che scrissero la bellissima canzone "Man on the moon" su Kaufman alcuni anni prima e per il film hanno lanciato il nuovo pezzo "The great beyond".

 

Voto 8/10

 

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati