Espandi menu
cerca
La metralleta

Regia di Roberto Schlosser vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post 6
  • Recensioni 1135
  • Playlist 114
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La metralleta

di Marco Poggi
4 stelle

Diana Gonzales, un'agente della polizia messicana, combatte, a modo suo, il boss della droga Costatino. Niente di nuovo sul fronte del poliziesco d'azione, se non la bella protagonista che gira armata di mitra per raddrizzare i torti e vendicare la sorella minore, morta per overdose.

Diana Gonzales, un'agente della polizia messicana, combatte, a modo suo, il boss della droga Costatino. Niente di nuovo sul fronte del poliziesco d'azione, che guarda un pò ai nostri poliziotteschi anni'70,, alla saga de "IL GIUSTIZIERE DELLA NOTTE" e agli episodi tv di  "MIAMI VICE" (ma senza il glamour, i soldi e le scenografie al neon) se non la bella protagonista, interpretata da Susana Dosamantes (che, nel 1971 si fece conoscere in Amertica e al mondo in  "RIO LOBO"  accanto a John Wayne), che gira armata di mitra - da lì il suo soprannome di "Mitraglietta" - per raddrizzare i torti e vendicare la sorella minore, morta per overdose. Non mancano gli inseguimenti in auto, le sparatorie (non così truculente e mortali) e i travestimenti sexy della protagonista, ma ciò che rimane più impresso sono i primi piani della sorella della poliziotta, imbambolata dalla droga, o legata ad un letto. Si poteva osare di più in violenza scorretta e action, manca una scena con una bella sventagliata di mitra alla Al Pacino di "SCARFACE", anche se lo scontro a mani nude fra Diana e il luogotenente del boss Codstantino, il baffuto e quasi inafferabile Cubano, e tutto da godere (peccato che duri pochissimi secondi). 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati