Trama

Una donna ha appena partorito una bambina e non sa che sia lei che sua figlia sono delle indesiderate nella società iraniana. Tre donne escono di prigione con un permesso temporaneo. La necessità di avere del denaro le conduce a misure estreme. Un'altra donna, senza documenti d'identità e di un compagno di viaggio deve mentire per riuscire a comprare il biglietto di un autobus. Una donna non sposata scappa di prigione per abortire.

Note

"Il cerchio" (nel senso della giostra, della ronde) è lo schema narrativo che lega tra loro vicende e personaggi diversi, tutti femminili. È anche il cerchio di una storia dentro la quale la possibilità delle donne di raggiungere un tanto di autonomia e indipendenza sembra indefinitivamente bloccata. È di donne chiuse nel cerchio che Panahi ci parla, ricordandoci come alle conquiste delle occidentali e ricche corrispondano in altre parti del mondo oppressioni terribili. Si parla di oppressione politica e di maschile oppressione, che lì sono lo stesso; di chador e di aborto,di abbandono dei figli per impossibilità di crescerli e di sigarette vietate alle donne. Si parla di un regime maschile dove la complicità tra i maschi è fatta di arroganza e pavidità. Leone d'oro alla 57esima Mostra del Cinema di Venezia.

Commenti (7) vedi tutti

  • L'autoritarismo produce cerchi fedeli e ostili, l'ultimo gli si chiude sul collo.

    commento di michel
  • Voto 6,5. [20.07.2011]

    commento di PP
  • passo lento per un film "circolare"…Non per tutti i gusti!

    commento di carlos brigante
  • 8-

    commento di nico80
  • Un film interessante sulla difficile situazione della donna in Iran.

    commento di florentia viola
  • Film-denuncia certo non nuovo per il cinema iraniano, ma girato con onestà ed efficace nel suo svolgimento circolare.

    commento di principessasofia
  • EMOZIONANTE E AMARISSIMA RIFLESSIONE SU COME LE DONNE SIANO TRATTATE E NON POSSANO IN REALTA' VIVERE IN ALCUNI PAESI.LE STORIE SI INTRECCIANO PERTENDO DA U8N CARCERE E FINENDO IN UN CARECERE.IL CERCHIO E' CHIUSO.DOLOROSO.

    commento di superficie 213
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Peppe Comune di Peppe Comune
9 stelle

Il film si apre con i dolori del parto di Solmaz Gholami. Ha appena messo al mondo una bella bambina ma l'anziana madre teme che il marito e i suoceri della figlia la ripudino per non aver partorito un maschio. Nargess (Nargess Mamizadeh) e Arezou (Maryam Parvin Almani) sono appena uscite dal carcere. La prima è una ragazza timida e impacciata, letteralmente frastornata dal caos… leggi tutto

9 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Vocativo di Vocativo
6 stelle

La questione femminile in Paesi comunemente riconosciuti come non democratici è scottante. Naturale che registi provenienti da queste zone abbiano qualche conto da saldare con la cultura islamica delle loro terre (non dimentichiamo che in Iran vige la legge della Sharia) che schiavizza letteralmente la donna. Panahi, come altri cineasti (importanti o meno) dell'Iran, punta su un cinema sociale,… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2017
2017
2016
2016
2014
2014

I magnifici di Hume

Hume di Hume

Ma come si fa a fare una lista?!   Ecco solo alcuni titoli, in ordine sparso, di alcuni - solo alcuni peraltro -  "miei" registi, e dei loro, nostri film. Con grande sofferenza, di ciascun regista ho…

leggi tutto
2013
2013
2011
2011

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
5 stelle

Dei tre film che ho visto di Panahi questo è quello che m'è piaciuto di meno. Probabilmente aiuta noi occidentali a capire più a fondo la situazione della donna nell'Iran di oggi (dell'anno 2000), ma non trattandosi di un documentario non credo fosse quello il suo obiettivo. Mi sorprende che abbia vinto il Leone d'Oro a Venezia (anzi No, dati i criteri che usano...).

leggi tutto
Recensione

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
9 stelle

Il film si apre con i dolori del parto di Solmaz Gholami. Ha appena messo al mondo una bella bambina ma l'anziana madre teme che il marito e i suoceri della figlia la ripudino per non aver partorito un maschio. Nargess (Nargess Mamizadeh) e Arezou (Maryam Parvin Almani) sono appena uscite dal carcere. La prima è una ragazza timida e impacciata, letteralmente frastornata dal caos…

leggi tutto
Recensione
Utile per 16 utenti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

OGM di OGM
8 stelle

Il percorso circolare delle protagoniste di questo film – ex-detenute appena uscite dal carcere, e destinate a ritornarvi - esplora la condizione femminile nell’Iran post-khomeinista attraverso una ricca antologia di esempi, tutti volti a dimostrare un unico, drammatico assunto: la rivoluzione islamica non ha privato le donne della loro determinazione ed autonomia di pensiero, ma ha…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
2010
2010

SOS SAKINEH

yume di yume

Ricevo questo appello e condivido: Oggi l'Iran potrebbe eseguire la condanna a morte di Sakineh Ashtiani.  Le nostre proteste in tutto il mondo hanno fermato la sua ingiusta condanna alla lapidazione a…

leggi tutto

Recensione

Baliverna di Baliverna
8 stelle

Interessante esempio di cinema iraniano, non lontano per stile da Kiarostami. I film offre una serie di storie in successione, cioè che si legano l'un l'altra tramite la venuta a contatto dei loro personaggi; in questo la pellicola assomiglia “Il fantasma della libertà” di Bunuel. Il loro comune denominatore è la triste condizione della donna nella società…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

La donna è donna.

Peppe Comune di Peppe Comune

Quando la donna mantiene una saldezza di valori nonostante sia la vittima sacrificale di condizioni sociali volute dagli uomini. Quando la donna è il coraggio di assecondare i suoi sentimenti più puri…

leggi tutto
2009
2009

Film sul carcere

Redazione di Redazione

Un altro luogo che identifica un "sottogenere" ma che ha animato, e non certo solo come location, anche tanto cinema non necessariamente di "guardie e ladri": cinema sociale, soprattutto, ma anche qualche commedia e…

leggi tutto
Playlist
2008
2008
Trasmesso il 26 settembre 2008 su Rai Movie

Recensione

emmepi8 di emmepi8
8 stelle

La situazione femminile nel mondo iraniano. Ci sono vaire situazioni, anche normali, ma che sottolineano tutta l'inadegautezza eel sistema polito in quel paese e nel mondo arabo in genere. Benvenuto al premio a Venezia che ha così messo in evidenza le storie al femminile portate sullo schermo da questo regista che ha preso una strada più specifica nel suo modo di fare cinema pur venendo dalla…

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 13 luglio 2008 su Rai Movie
Trasmesso l'11 marzo 2008 su Rai Movie
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito