Trama

Dopo un'assenza di trent'anni lo scrittore Fernando Vallejo ritorna a Medellin, la città che lo ha visto crescere. Non resta più molto di quello che aveva lasciato: i suoi parenti sono tutti morti, una parte della città è stata demolita, il cartello di Medellin semina il terrore. In una casa d'appuntamento per omosessuali incontra e diventa amico di Alexis, un ragazzo di sedici anni che fa il sicario per i narcotrafficanti in un paese dove la vita umana non vale niente.

Note

Un vero scrittore o un grande regista potevano tirare fuori un capolavoro, un filmone di denuncia e successo. Cosa che, purtroppo, non succede. E si resta a livello di pornografia.
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

kotrab di kotrab
8 stelle

Più che sconvolgente, La vergine dei sicari (1999), tratto dal libro autobiografico di Fernando Vallejo, è un film sconcertante, è un'opera che ti sbatte in faccia un mondo e una società dominati dalla violenza e dalla giustizia privata. o meglio una catena senza fine di vendette sia di maggior spessore che del tutto futili. Il protagonista è appunto lo stesso… leggi tutto

2 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

sasso67 di sasso67
6 stelle

Con camera digitale, Barbet Schroeder gira questo strano film in una Medellin dove il maturo intellettuale (si definisce "l'ultimo grammatico di Colombia") omosessuale Fernando torna sui luoghi della propria infanzia, altrettanto degradata e povera, ma molto più violenta di prima, o forse soltanto tecnicamente più organizzata: prima per uccidere si usavano i machete ora le pistole. Amante dei… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
4 stelle

Barbet Schroeder esordì a fine ’60 con un film sugli hippy arenati a Katmandu o da quelle parti, e già allora ci fu chi parlò di voyeurismo: voyeurismo intellettuale europeo sul mondo altro, anzi voyeurismo parigino, che ha continuato a marciare e marcia ancora. Il film dedicato ora a Medellín, Colombia, patria dei narcos, parte da un romanzo che non conosciamo ma che dev’essere… leggi tutto

2 recensioni negative

2017
2017
2015
2015
2014
2014

Recensione

Theophilus di Theophilus
1 stelle

LA VIRGEN DE LOS  SICARIOS                    Speriamo che non diventi un tormentone, tanto più che il film non lo merita comunque. Quando, durante le giornate del festival di Venezia, nella pagella inserita nel Daily di Film TV ci fuun generoso “1” dato da Goffredo Fofi  a La…

leggi tutto
Recensione
2011
2011

Giornata contro l'omofobia

kotrab di kotrab

Approfitto di questo spazio per ricordare brevemente almeno qui la giornata contro l'omofobia, questa assurda piaga che ancora serpeggia in certe persone dalla coda di paglia e/o ottuse da gratuite incomprensioni. Non…

leggi tutto

Recensione

kotrab di kotrab
8 stelle

Più che sconvolgente, La vergine dei sicari (1999), tratto dal libro autobiografico di Fernando Vallejo, è un film sconcertante, è un'opera che ti sbatte in faccia un mondo e una società dominati dalla violenza e dalla giustizia privata. o meglio una catena senza fine di vendette sia di maggior spessore che del tutto futili. Il protagonista è appunto lo stesso…

leggi tutto
2007
2007

Recensione

sasso67 di sasso67
6 stelle

Con camera digitale, Barbet Schroeder gira questo strano film in una Medellin dove il maturo intellettuale (si definisce "l'ultimo grammatico di Colombia") omosessuale Fernando torna sui luoghi della propria infanzia, altrettanto degradata e povera, ma molto più violenta di prima, o forse soltanto tecnicamente più organizzata: prima per uccidere si usavano i machete ora le pistole. Amante dei…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2006
2006
Trasmesso il 12 agosto 2006 su Rai Movie
Trasmesso il 12 luglio 2006 su Rai Movie
Trasmesso il 16 giugno 2006 su Rai Movie
Trasmesso il 23 maggio 2006 su Rai Movie
2005
2005

Recensione

Utente rimosso (Letizia) di Utente rimosso (Letizia)
6 stelle

DARE MEDIOCRE A QUESTO FILM E' UN VERO PECCATO,MOLTO DURO GIRATO DAVVERO A MEDDELLIN NON CERTO IN CONDIZIONI SEMPLICI,SEMBRA QUASI UN DOCUMENTARIO CHE RACCONTA LA TRISTE REALTA'PERICOLOSA DI QUEI LUOGHI.BRAVI I PROTAGONISTI SCELTI NON A CASO, SOPRATTUTTO QUELLI GIOVANI CHE SI DICE SIANO STATI PRESI DAVVERO DALLA STRADA AD INTERPRETARE QUELLA CHE FINO AD ALLORA ERA STATA LA LORO VITA REALE:

leggi tutto
Recensione

Recensione

Billy Budd di Billy Budd
8 stelle

Caro Fofi, dopo questa recensione mi auguro solo che pubblichera' quelle dei film che le sono piaciuti. Pornografia, immoralita', intelletuali odiosi...gia'; ma non basta essere maschi per giudicare un film sull'amore tra uomini e non solo, tra un artista e un fanciullo, all'inferno. Esiste, nonostante le incompetenze che lei ha visto nel film, un modo di comuncare un sentimento fragile come la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2004
2004

Recensione

boysottoilsole di boysottoilsole
6 stelle

ma gli autori di FILM TV conoscono la storia di questo film e delle sua realzzazione...girato nelle località più malfamate della Colombia, con gli addetti ai lavori costantemente scortati da guardie armate al fine di evitare attentati, postazioni di riprese posticce al fine di evitare aggressioni...un film girato nei sobborghi più inquietanti, dove crminalità, sangue e prostituzione…

leggi tutto
Recensione
2002
2002
2001
2001

Recensione

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
4 stelle

Barbet Schroeder esordì a fine ’60 con un film sugli hippy arenati a Katmandu o da quelle parti, e già allora ci fu chi parlò di voyeurismo: voyeurismo intellettuale europeo sul mondo altro, anzi voyeurismo parigino, che ha continuato a marciare e marcia ancora. Il film dedicato ora a Medellín, Colombia, patria dei narcos, parte da un romanzo che non conosciamo ma che dev’essere…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2000
2000
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito