Espandi menu
cerca
Doctor Strange nel Multiverso della Follia

Regia di Sam Raimi vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 299
  • Post 207
  • Recensioni 5864
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Doctor Strange nel Multiverso della Follia

di alan smithee
5 stelle

locandina

Doctor Strange nel Multiverso della Follia (2022): locandina

AL CINEMA

Il Multiverso costituisce un bel problema, come si intuiva già nel precedente film incentrato sul potente mago, ma appariva anche in Spiderman-No way home dello scorso anno.

Questa molteplicità di realtà consentirebbe alla controversa figura di Scarlett With di vivere una vita da madre dei suoi due teneri figli, quegli stessi che la cruda realtà avrebbe invece destinato a ben altra fine.

Grazie ad una ragazza che gli si materializza dinanzi, Dottor Strange scopre un individuo in grado di spaziare da un universo ad un altro, senza subirne evidenti conseguenze.

E il Multiverso diventa così, specie per personaggi problematici e dalle vite multiformi come spesso accade ai supereroi, una soluzione per potersi dedicare ad una propria linea di vita in ognuna delle dimensioni che lo spazio-tempo dimostra possedere.

Benedict Cumberbatch

Doctor Strange nel Multiverso della Follia (2022): Benedict Cumberbatch

Elizabeth Olsen

Doctor Strange nel Multiverso della Follia (2022): Elizabeth Olsen

A personaggi dotati di vite parallele, corrispondono universi ugualmente paralleli e alternativi ove poter completare e concentrare le unicità delle singole esistenze, facendo in modo di non doverle più alternare in una stessa dimensione.

Ma il desiderio di maternità di Scarlett Witch la porta alla pazzia, rendendola un pericolo per l'universo intero.

Il ritorno in regia di Sam Raimi era molto atteso.

Pazienza che il talentuoso regista resti confinato in zona Marvel.

La tecnica di riprese ardite utili a sfaccettare le varie dimensioni del Multiverso permette a Raimi di sbizzarrirsi in tutto il suo ormai noto talento visivo.

Certo si auspicherebbe il ritorno del gran cineasta su territori un po' più personali che riescano a rendergli onore pur restando nell'ambito del genere o del thriller.

Benedict Cumberbatch

Doctor Strange nel Multiverso della Follia (2022): Benedict Cumberbatch

Benedict Cumberbatch, Benedict Wong, Xochitl Gomez

Doctor Strange nel Multiverso della Follia (2022): Benedict Cumberbatch, Benedict Wong, Xochitl Gomez

Ma se il prezzo di riveder al lavoro Raimi è una mega-produzione Marvel, ecco che il suo ritorno il regia appare ben gradito e foriero di un Blockbuster che si manda giù velocemente , non senza regalarci qualche momento genuino di intensità (il dolore della madre che si trasforma in egoismo senza controllo) e di slancio tecnico di primissimo livello scenico.

Benedict Cumberbatch in forma scattante appare motivato e ben coinvolto. Lo affiancano nella rutilante avventura un trio di tenaci donne belle e pericolose come Elizabeth Olsen, madre impazzita dal dolore e una intraprendente Rachel McAdams, oltre che l'attrice rivelazione del film Xochtil Gomez nei panni della viaggiatrice dimensionale America Chavez

Nell'ironico pre-finale che precede quello di raccordo con gli episodi che verranno, Raimi ritrova il suo attore feticcio Bruce Campbell in una breve scenetta esilarante.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati