Espandi menu
cerca

Trama

Mademoiselle de Chartres, diventata moglie del Cléves, confida alla sua amica suora: «Possiamo controllare i nostri sentimenti, non evitarli». Per lei solo la fuga in Africa, in una zona di guerra, come racconta in una lettera, è la certezza di stare al sicuro dal suo unico e vero amore.

Note

Il romanzo "La Principessa di Cléves" scritto con mano leggera da Madame de La Fayette nel 1678 viene riletto, in modo magnifico da Manoel de Oliveira, uno dei pochi autori in attività il cui talento non è sfocato dall'età. Il regista portoghese sposta questa storia ai nostri giorni, ma cancella molti riferimenti contemporanei.

Commenti (1) vedi tutti

  • Bello, Chiara Mastroianni e' molto brava, ma di De Oliveira preferisco sempre "Un film parlato".

    commento di ligeti
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Mademoiselle de Chartres (Chiara Matroianni) è sposata con Monsieur de Clèves (Antoine Chappey), un medico molto affermato. Non è propriamente innamorata di lui ma gli è ostinatamente fedele, anche quando si innamora perdutamente del popolarissimo cantante pop Pedro Abrunhosa (che interpreta se stesso). Riesce a controllare la liceità delle sue azioni di moglie… leggi tutto

6 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

E' un romanzo d'altri tempi (il testo originale è del diciassettesimo secolo), traslato efficacemente ai giorni nostri dal sempre raffinato gusto estetico ed espressivo di De Oliveira. 91enne, ma per nulla intimidito o rassegnato al peso degli anni, il regista portoghese mette in scena le vicende - viste più da un punto di vista cerebrale, di riflessione che sul piano concreto - di… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni
2011
2011

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Mademoiselle de Chartres (Chiara Matroianni) è sposata con Monsieur de Clèves (Antoine Chappey), un medico molto affermato. Non è propriamente innamorata di lui ma gli è ostinatamente fedele, anche quando si innamora perdutamente del popolarissimo cantante pop Pedro Abrunhosa (che interpreta se stesso). Riesce a controllare la liceità delle sue azioni di moglie…

leggi tutto
2010
2010
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

OGM di OGM
8 stelle

Lo stile di Manoel de Oliveira è una corposa eleganza morbidamente avvolta di raffinato sentimento. In questo film l’amore segreto, con i suoi sguardi furtivi, gli incontri mancati, i pensieri trattenuti, è una delicata melodia di sottofondo, che sottolinea il discorso morale con accordi appena accennati, ma carichi di un’intensa espressività emotiva. La musica,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2009
2009

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

E' un romanzo d'altri tempi (il testo originale è del diciassettesimo secolo), traslato efficacemente ai giorni nostri dal sempre raffinato gusto estetico ed espressivo di De Oliveira. 91enne, ma per nulla intimidito o rassegnato al peso degli anni, il regista portoghese mette in scena le vicende - viste più da un punto di vista cerebrale, di riflessione che sul piano concreto - di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

luisasalvi di luisasalvi
6 stelle

Un adattamento in epoca moderna (ma non attuale, né in una data precisa: costumi, case, usi e spettacoli variano per tutto il secolo) de La princesse de Clèves. Meno noioso e meno gratuito di altri di Oliveira, centrato su temi e ossessioni del giansenismo e sul contrasto corneillano tra dovere e passione, tipici dell’epoca. Il cantante Pedro Abrunhosa non sembra giustificare una passione…

leggi tutto
Recensione
2008
2008

Recensione

kotrab di kotrab
8 stelle

Un bellissimo film letterario e teatrale, statico con magnifici e intensi piani-sequenza: Oliveira adatta il romanzo di M.me de La Fayette traendone dialoghi elegantissimi e mai leziosi o ampollosi, dirige con malinconia e precisa discrezione, alterna romantiche note schubertiane eseguite dalla grande Maria Joao Pires alle esibizioni rock di Pedro Abrunhosa creando un effetto di distanza che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2007
2007

SX Simbology

LorCio di LorCio

Due nuovi simboli della sinistra italiana. 1. Harry Potter. Grazie all'ultimo capitolo uscito al cinema della saga del maghetto più famoso del globo, abbiamo capito quella cosa che già ci balenava in testa da…

leggi tutto
Playlist
2005
2005
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

emmepi8 di emmepi8
8 stelle

Una rilettura di un famoso romanzo della fine del seicento. Di solito queste riletture sono sempre arbitrarie, qui invece si riesce ad entrare nel vivo della coscienza e dei sentimenti in maniera più vicina a noi. Il film è bello,interessante e riflessivo, ma pecca di didascalismo (come diversi films di Olivera), quei capitoletti scritti in francese e letti in italiano, oppure il…

leggi tutto
Recensione

Recensione

ed wood di ed wood
8 stelle

Racconto morale dal passo lento e dal manto aristocratico: estenuante, pura, sofferta ed essenziale, e' un'opera che tratta diversi temi tra cui il senso di colpa, il rapporto tra carne e spirito, il significato dell'Amore, il Male di vivere. Siamo dalle parti dell'asceta Dreyer, ma senza la sua disarmante profondita'. Deboli gli interpreti.

leggi tutto
Recensione
2004
2004

Il romanzo francese al cinema

russell84 di russell84

Forze innaturali e tuttavia innestate in procedimenti ben delineabili attraverso il trasporto e la partecipazione. Suggestioni letterarie rese vive dalla mano di affrescatori e di redattori di sensazioni pungenti.…

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito