Espandi menu
cerca
Spider-Man: No Way Home

Regia di Jon Watts vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Souther78

Souther78

Iscritto dal 13 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 4
  • Post -
  • Recensioni 127
  • Playlist 2
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Spider-Man: No Way Home

di Souther78
4 stelle

Operazioni nostalgia ne abbiamo? Peccato, però, che in questo caso il paragone accentui soltanto la pochezza del presente, pur non bastando a sollevarlo.

Questo ennesimo capitolo cinematografico dell'uomo ragno conferma tutta la pochezza di un protagonista che è stato introdotto quasi "en passant" in un universo (già discretamente affollato) del quale era senza dubbio l'anello più debole. Dopo innumerevoli tentativi di renderlo in qualche modo interessante, autori e produttori hanno probabilmente preso atto dell'unica cosa evidente, cioè che la saga di Sam Raimi si elevava su livelli inarrivabili dagli altri. Tobey Maguire non è il nonsochi che lo ha sostituito. Come altri hanno acutamente osservato anche qui, il livello dei dialoghi, delle "battute" e della trama va bene forse per adolescenti distratti e superficiali. E l'unico modo di sanare questo scempio era quello di compiere un'operazione in stile Star Trek Generations, accostando il vecchio al nuovo. E il risultarto è impietoso: l'accostamento non funziona, i personaggi non legano e il tutto si risolve in un'operazione nostalgia che non richiama il vecchio per rendergli omaggio, ma per chiedergli soccorso. Ecco, in Star Trek Next Generation c'era sempre un tributo a chi era venuto prima, ma anche una combinazione. Alla fine funzionava di più il nuovo del vecchio. Qui è tutto l'opposto. Il problema è che tutta la storia è un colabrodo accettabile soltanto da un pubblico immaturo o decisamente "sempliciotto". Insomma, tutto quel casino per un incantesimo... incasinato? Gente che cambia continuamente idea... buoni-cattivi, cattivi-buoni... l'incantesimo sì, l'incantesimo no... prima sei un imbecille se lo chiedi, poi pare che ti stanno ammazzando perchè lo accetti... (sono vago per non fare spoiler: mai sia che vi perdiate il brivido della scoperta!).

Lo squallore è dilagante... Jon Favreau spanza sempre di più e da buon produttore non esita a piazzarsi in ruoli del tutto inutili e imbarazzanti... Marisa Tomei è irriconoscibile (l'età che avanza e il tentativo di fermarne l'evidenza sono ormai palesi). I due ragazzini comprimari di Spiderman sono patetici... molto politicamente e razzialmente corretti (per quanto la nonna rimbambita sembra sottendere assai più una stereotipazione razziale che non un'idea di rispetto)... e brutti da vedere e da sentire. Soprattutto da veder recitare (?). Il copione non aiuta. Alfred Molina, nel suo ruolo originario, era un gigante. Qui si riduce a una macchietta confusa sullo sfondo, mentre il gioco all'accumulo si trasforma quasi immediatamente in gioco allo sfiancamento dello spettatore, che non ha alternativa se non rimpiangere lo Spiderman (e il regista) che fu. La domanda va da sè: tolto Sam Raimi, che probabilmente sarà andato a letto con la moglie di qualche produttore, per meritarsi un'espulsione che ha dato frutti avvelenati alla produzione... se potevano/volevano coinvolgere tutti gli attori della saga Raimiana... non potevano pensarci prima di cestinare il tutto per quindici anni, salvo poi ripescarlo a caso così? Mah..... Viviamo in tempi strani.

 

Cosa salvare? Vorrei dire gli effetti speciali, ma non posso. Ne abbiamo visti di migliori, di più e più coinvolgenti in tutti gli altri film dell'universo Marvel... poi non citiamo nemmeno i film di Raimi perchè sarebbe come paragonare cioccolato e..... vabe', ci siamo capiti. Vuol far ridere e fa pena. Vuole emozionare e non ci riesce (se non ragazzini superficiali social-dipendenti). Raschiare il fondo del barile per recuperare ciò che si è scartato 15 anni prima non salva la baracca, ma semmai ricorda lo squallore dilagante sociale e morale, che è perfettamente rispecchiato nel declino di questo personaggio.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati