Espandi menu
cerca
Spider-Man: No Way Home

Regia di Jon Watts vedi scheda film

Recensioni

L'autore

tobanis

tobanis

Iscritto dal 21 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 31
  • Post 15
  • Recensioni 2356
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Spider-Man: No Way Home

di tobanis
9 stelle

Uno dei migliori film tra quelli dei supereroi.

Una delle cose che fanno più incazzare (me, almeno) è quando ti dicono “è cresciuto nel tempo”. Un film è cresciuto nel tempo, un artista è cresciuto nel tempo, un disco è cresciuto nel tempo. E’ ovvio che non parliamo di piante e nel tempo non è cresciuta una mazza; è solo una frase patetica che usano di solito quelli che, all’uscita, non ci capirono, appunto, una mazza. Mi ha sempre fatto andare fuori di testa sta cosa, e ho sempre visto con un senso di vero schifo come il giudizio dato da una persona o da una rivista, o dalla critica, o dal pubblico, nel tempo sia cresciuto, senza mai una scusa, senza mai dire, scusate ma sapete come è, noi siamo esperti ma non ci capiamo un cazzo, oppure siamo gente che all’uscita del cinema diceva “Che bidone”, un anno dopo, in totale indifferenza, dice “Cavolo, non perderlo, una figata, questo farà la storia”. Al limite si rifugiano nella banalità, no? “E’ cresciuto nel tempo”, non sono io che non ci avevo capito un cazzo, no, dicono, è lui che (non si sa come) è cresciuto nel tempo. Ma cresciuto cosa???? E vabbè. E’ notorio che gli esempi, nella storia dell’arte, sono innumerevoli, basti pensare alla pittura, dove quadri mostrati la prima volta tra il ludibrio, tra le batture del pubblico e la stroncatura della critica, oggi sono visti come pietre miliari. Ma nel cinema, pure, i giudizi sono come banderuole, mi ricordo bene Blade Runner, definito lento, begli effetti speciali, certo, ma lento (e questo in Europa, in USA ci andarono più pesanti). Ma cazzo, dissi all’uscita, ma possibile? Questo film è una figata pazzesca, questo film ha un solo difetto: che finisce…E Avatar, idem, cavolo, ti porta su un mondo alieno (per chi ebbe la fortuna di vederlo in 3D al cinema), ma cavolo, è la storia del cinema.

Dunque, tutto questo pippone perché ricordo bene che la critica di Film Tv (voto medio 6,4 al film) non si capacitava di come mai tutto il popolo, tutto il pubblico, sia corso a vedere questo film. Non avendolo visto, dicevo boh, magari è voglia di svago, dopo due anni di pandemia…che ne so. Ora l’ho visto e confermo la patologica incapacità della critica militante di intuire se un film incasserà 10 o 100 o mille o un miliardo. Ma cavolo, questo film è una figata pazzesca. Sta una spanna buona sopra quasi tutti i “soliti” film di supereroi. Ha delle idee fantastiche, una storia che è una figata, tanta roba, un pre-finale alla Titanic (nel senso che…lo ricordo…ci fu un lungo silenzio totale in sala, a un certo punto, nel film di Cameron), mille sviluppi possibili futuri, una continuity che ha del prodigioso, e millanta altre qualità…ma io credo, ora che l’ho visto, che ci sia stato un passaparola di dimensioni planetarie, cosmiche!

Insomma, si intuirà che mi è piaciuto molto. Vorrei dare un 8/9, che in definitiva è in linea col grande pubblico, ma diamogli 9, con tutte le cagate che sono in giro, ci sta tutto.

Non sono per nulla sorpreso, dunque, che questo film, pure davanti a costi paurosi, sia stato un successo mostruoso al botteghino. E’ stato nei cinema indefinitamente, mesi dopo l’uscita alcune sale continuavano a proiettarlo, e la gente ad andarci. Ha distrutto l’importo di un miliardo di dollari di incasso nei primi 12 giorni. E’ il sesto incasso più alto di sempre, nella storia del cinema. Molta critica d’Oltreoceano l’ha osannato. Per parte mia: puro svago, certo, ma molto consigliato. Unica pecca, è bene vederlo dopo avere visto TUTTI i film sui supereroi. O quasi tutti, almeno.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati