Espandi menu
cerca
Settembre

Regia di Giulia Steigerwalt vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 295
  • Post 204
  • Recensioni 5717
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Settembre

di alan smithee
6 stelle

locandina

Settembre (2021): locandina

AL CINEMA

"Ti prego...ti assicuro che, magari non adesso, ma prima o poi capisci.....".

Storie di vita che si intrecciano, si avviluppano tra loro quasi a cercare di fare in modo che le vite turbate di chi le sta vivendo, possano finalmente arrivare ad un compromesso che dilegui le ansie, spazzi via i timori e quel senso di inutilità e trasparenza che a volte la vita pare incementare addosso ai destinatari di questa spiacevole sensazione.

E' mentre veniamo a conoscenza della vita senza soddisfazioni di Francesca (Barbara Ronchi), che pare anche fisicamente trasparente dinanzi alle attenzioni ormai al minimo sindacale di un marito un po' grezzo (Andrea Sartoretti) che la trascura per dedicarsi ad altri interessi, la cui vita si complica quando viene messa al corrente della presenza in una lastra di una massa incognita che potrebbe apparire come qualcosa di molto serio, ci passa davanti anche la triste vita della sua cara amica Debora (Thony), solidale alla prima e legata a costei da un sentimento che lascerà sorprese ed interdette entrambe.

Ma in Settembre seguiamo anche altre vite afflitte da incertezze e turbamenti.

Sergio (Luca Nozzoli), figlio 14enne di Francesca, si presta a fare da collegamento al bello della classe che vuole uscire con una amica di scuola del primo, l'inesperta Maria (Margherita Rebeggiani), che peraltro piace molto di più allo stesso Sergio, che si offre di aiutarla e prepararla all'incontro senza osare dichiararsi.

Margherita Rebeggiani, Luca Nozzoli

Settembre (2021): Margherita Rebeggiani, Luca Nozzoli

Barbara Ronchi, Fabrizio Bentivoglio

Settembre (2021): Barbara Ronchi, Fabrizio Bentivoglio

Poi c'è Ana (Tesa Litvan), giovane prostituta straniera che frequenta in incognito uno stimato medico un po' disamorato della vita e sentimentalmente allo sbando (Fabrizio Bentivoglio), se non proprio solo. 

La ragazza finisce per innamorarsi di un giovane addetto alla panetteria di un piccolo supermercato di quartiere, che perde completamente la testa per lei, ignaro del suo "mestiere".

Allo stesso modo, per accontentare la bizzaria dei casi della vita, il medico di cui sopra finisce per essere colui che diagnostica la sorte che emerge dalle analisi che la casalinga Francesca nel frattempo ha portato avanti per conoscere il proprio destino divenuto incerto. 

Il debutto nel lungometraggio dell'attrice Giulia Steigerwalt avviene espandendo un suo cortometraggio del 2019 dal titolo omonimo, incentrato quest'ultimo unicamente sull'esperienza amorosa dei due quattordicenni sopra citati.

In questo Settembre infatti, al quel corto si cuciono adeguatamente addosso le storie dei personaggi sopra citati, fino a dare alla luce una commedia agrodolce composita e circolare, che riesce a sondare in modo non scontato le ordinarie storie di disaffezione e di ansia quotidiana che finiscono per pregiudicare sia esistenze acerbe in cerca di esperienza, sia, e non meno acutamente, le vite adulte di persone inaridite da un mal di vivere che azzera ogni sentimento e passione, avvilendo altresì ogni aspirazione ed interesse.

Thony, Barbara Ronchi

Settembre (2021): Thony, Barbara Ronchi

Luca Nozzoli, Margherita Rebeggiani

Settembre (2021): Luca Nozzoli, Margherita Rebeggiani

Il film si circonda di un accompagnamento musicale forse un po' invadente, e di un finale sin troppo consolatorio: circostanze che, tuttavia, non inficiano il risultato finale, decisamente positivo nel suo complesso, in capo ad una commedia drammatica che si fa forza soprattutto sulla valenza espressiva dei suoi raffinati interpreti.

Tra questi, oltre a Fabrizio Bentivoglio perfetto e misurato come sempre accade, è la coppia travolgente e decisamente a sorpresa formata da Barbara Ronchi e la straordinaria cantante-attrice Thony che riesce a conferire al film quel singolare valore aggiunto in grado di farcelo custodire in memoria, nel cassetto immaginario della memoria che accoglie i film magari non perfetti, ma dotati di quel sentimento schietto e travolgente che li rende vitali, se non proprio palpitanti.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati