Espandi menu
cerca
Benvenuti in casa Esposito

Regia di Gianluca Ansanelli vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mm40

mm40

Iscritto dal 30 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 153
  • Post 16
  • Recensioni 10409
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Benvenuti in casa Esposito

di mm40
3 stelle

Tonino, figlio del boss del rione Sanità, alla morte del padre lascia il posto a don Pietro, più adatto a esercitare il potere. Tonino riuscirà comunque a finire nei guai quando sua figlia si innamorerà del figlio di un magistrato anticamorra.


Con questo Benvenuti in casa Esposito, Gianluca Ansanelli giunge alla sua terza regia; non è un caso che firmi anche la sceneggiatura, e da solo, poiché il nostro si è fatto nel precedente decennio una discreta esperienza di scrittura specializzandosi in commedie (Un figlio di nome Erasmus, Si accettano miracoli, Natale a Londra, etc.). E proprio in questo genere ricade la presente opera, che strizza evidentemente l'occhio alle sue radici più nobili, al teatro dei De Filippo e soprattutto alle sue diramazioni sullo schermo inscenate da Vincenzo Salemme e i suoi. Anche qui si tratta di un lavoro sostanzialmente corale, che ruota attorno a un buon protagonista – il navigato Giovanni Esposito – e che vede ruoli di primo piano riservati anche a Antonia Truppo, Francesco Di Leva, Elisabetta Pedrazzi, Noemi Piscopo e Antonio Orefice; la storia è simpatica, ma non particolarmente brillante e la confezione indubbiamente sufficiente, ma nulla di più. Risatine, poco impegno e una decisa sterzata leggera per un argomento – la camorra – di tanti film drammatici del periodo. 3,5/10.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati