Espandi menu
cerca
La scelta di Anne

Regia di Audrey Diwan vedi scheda film

Recensioni

L'autore

leporello

leporello

Iscritto dal 18 dicembre 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 41
  • Post 5
  • Recensioni 616
  • Playlist 9
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La scelta di Anne

di leporello
7 stelle

Film sull'aborto ancora illegale nella Francia degli anni '60. Anne ()  ha addosso gli occhi di tutti: le compagne di studi (amiche e non), i professori, i genitori, i maschi in piena tempesta ormonale, i dottori (onesti e non), fino alla mostruosa “mammana” che conoscerà nel finale; è questo il punto di forza, a mio avviso, del lavoro di Audrey Diwan: quello di riuscire a mettere Anne al centro di tutto, degli sguardi, dei pensieri, delle attenzioni o delle distrazioni, dei giudizi, dei consigli... il personaggio protagonista è ottimamente caratterizzato ed utilizzato, oltre che ben interpretato dalla giovane, “brava e pulita” attrice rumena Anamaria Vartolomei.


Quanto ai contenuti di questa sceneggiatura non originale, certamente Anne è una ragazza tutta di un pezzo, che tira dritto per la sua strada, decisa fin da subito sul da farsi. Vederlo oggi (premiarlo col Leone d’Oro a Venezia non so... io tendo sempre a dare valore ed importanza ai premi festivalieri solo quando corrispondono ai miei gusti e alle mie aspettative, è un modo per non litigare con il mio amico cinema....) dopo che sessant’anni di storia ci hanno trasportato su un altro pianeta in ordine alle coscienze, mi ha fatto un po’ strano. E' un po’ bene, e anche un po’ male, perché sessant’anni di storia non sono necessariamente sessant’anni avanti.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati