Trama

Silvia, direttrice di un lavoratorio di chimica, da bambina ha ucciso la madre. Il delitto, rimasto sepolto nell'inconscio della donna per anni, viene revocato dalla setta di un letterato senegalese che pratica la magia nera. Lo scopo della setta, di cui fa parte anche il fidanzato di Silvia, è quello di trapiantare a Roma alcune pratiche cannibaliche. Gli adepti portano Silvia alla pazzia per indurla al suicidio e potersi così nutrire del suo corpo.

Note

Horror italiano d'atmosfera, costruito coniugando suspense alla Polanski e squarci di violenza alla Dario Argento. L'ambientazione romana (al Coppedè) è da urlo in tutti i sensi.

Commenti (11) vedi tutti

  • Thriller raffinato con sfumature macabre/horror. La strada per la follia è caratterizzata da spazi chiusi e "fantasmi" del passato che inevitabilmente si ripresentano. Un clima polanskiano, accompagna lo spettatore dall'inizio alla fine senza dare punti di riferimento, attraverso un vortice stupefacente di luci e colori.

    commento di Darko7
  • Rosemary's Baby ha fatto scuola e anche Mimsy Farmer sembra la controfigura di Mia Farrow.

    commento di movieman
  • Horror o thriller psicologico. Tra Polanski e Argento anche se vira nell'Horror cannibalistico. Da non perdere

    leggi la recensione completa di starbook
  • Uno degli horror piu' originali del nostro cinema....da non perdere....in modo assoluto.

    leggi la recensione completa di ezio
  • La storia di una nevrosi coniugata al femminile dai molti echi Polanskiani. che nasconde vecchi traumi infantili ormai dimenticati che riserverà un sorprendentemente, grandguignolesco ribaltamento di prospettiva finale, capace di dare differente senso e dimensione interpretativa a tutti i precedenti eventi narrati.

    leggi la recensione completa di spopola
  • Un dramma psicologico con forti e cupe venature horror, che deve la sua originalità soprattutto alle atmosfere polanskiane e all'eleganza formale (soprattutto nella fotografia e nella cura dei dettagli). D'impatto la recitazione di Mimsy Farmer, che conferma la sua attitudine a impersonare donne fragili e instabili.

    leggi la recensione completa di alex1975
  • fa parte dei 100 migliori film di sempre,consigliati da medusatouch,che hanno dato un contributo fondamentale al genere thriller & horror.

    commento di medusatouch
  • Non funziona niente in questo Thriller,un film che non graffia.voto 2,5.

    commento di wang yu
  • Il film contiene molti spunti interessanti, ma a mio dire si perde in troppe direzioni diverse prima di arrivare al crudo finale che dà un senso all'intera vicenda. Comunque da vedere.

    commento di alexio350
  • Titolo evocativo per un film che si colloca molto più sul filone polanskiano che su quello argentiano. Piccolo gioiello di casa nostra di cui andare fieri!

    commento di satura
  • Film suggestivo che diventa più interessante nella seconda parte; tensione e sangue ben dosati; bella musica di Nicola Piovani. 7 1/2

    commento di kotrab
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Peppe Comune di Peppe Comune
7 stelle

Silvie Hacherman (Mimsy Farmer) è la direttrice di un laboratorio di chimica che vive in un bel appartamento in un quartiere residenziale di Roma. E’ innamorata corrisposta di Roberto (Maurizio Bonuglia) ed è attorniata da una serie di persone che sembrano nutrire particolari attenzioni nei suoi confronti. Tutto sembra al punto giusto nella vita di Silvia, tranne… leggi tutto

17 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Baliverna di Baliverna
6 stelle

E' un anomalo giallo/horror italiano, un film cupo e scuro, che si distingue dai molti simili di quel periodo per una buona regia e una buona sceneggiatura. La protagonista non è sempre all'altezza, forse manca qua e là di espressività, ma a appunto il film non si regge solo su di lei. L'ambientazione è una Roma sinistra e inquietante, anche quando è in pieno… leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

sasso67 di sasso67
4 stelle

Non è difficile capire chi sia la signora in nero, anche se non è dato sapere quale sia il suo profumo. Meno facile, invece, comprendere perché Barilli, allievo di Bernardo Bertolucci,  esordisca come regista con un film come questo, che sembra l'anello di congiunzione tra Rosemary's baby e L'inquilino del terzo piano di Polanski. Formalmente elegante, piuttosto ben… leggi tutto

5 recensioni negative

2018
2018
Trasmesso il 21 luglio 2018 su Iris
2017
2017

Recensione

starbook di starbook
8 stelle

Mismy Farmer sembra Mia Farrow  in questa riuscita operazione orrorifica che parte come un thriller psicologico da interni (a metà strada tra L'inquilino del terzo piano e Rosemary's baby) poi avviene la zampata gore verso i 3/4 del film con un finale da rimanere impietriti e traumatizzati (beh magari se visto al Cinema 40 anni fa oggi un pò meno esplosivo!). Musica…

leggi tutto
2016
2016
Trasmesso il 25 novembre 2016 su Iris

Recensione

alex1975 di alex1975
8 stelle

L’esordio alla regia di Francesco Barilli (autore che, purtroppo, ha fatto poco altro) colpisce per le atmosfere polanskiane, poco consuete nelle produzioni italiane (appare impressionante il parallelismo con L’inquilino del terzo piano, uscito un paio di anni dopo, al punto da chiedersi se Polanski, pur ispirato da un romanzo di Topor, abbia visto il film di Barilli).…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2015
2015

Le cento chiavi del terrore

medusatouch di medusatouch

I 100 migliori film di spavento di sempre,consigliati da medusatouch,che hanno dato un contributo fondamentale al genere thriller & horror.(Play dedicata a Daniela Catelli) Per festeggiare la "sacra notte"(dal…

leggi tutto
Trasmesso il 17 ottobre 2015 su Iris

Recensione

galaverna di galaverna
6 stelle

Un horror italiano dalle buone atmosfere ma a mio modesto parere sopravvalutato per due principali ragioni: innanzitutto sembra che non si voglia prendere una direzione precisa tra mettere paura e creare situazioni quasi demenziali (in particolare nel finale che a suo modo ha fatto scuola), e poi perché, giocando sui due piani narrativi tra presente e passato, si finisce per abusare a…

leggi tutto
Recensione

Recensione

sasso67 di sasso67
4 stelle

Non è difficile capire chi sia la signora in nero, anche se non è dato sapere quale sia il suo profumo. Meno facile, invece, comprendere perché Barilli, allievo di Bernardo Bertolucci,  esordisca come regista con un film come questo, che sembra l'anello di congiunzione tra Rosemary's baby e L'inquilino del terzo piano di Polanski. Formalmente elegante, piuttosto ben…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Trasmesso il 16 aprile 2015 su Italia 1
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
2014
2014

Recensione

tunney di tunney
10 stelle

Bellissimo horror-thriller made in Italy di Barilli,  uno tra i migliori del periodo. Un film dove angoscia e mistero fanno da padroni, come angoscianti e misteriosi sono i protagonisti, su tutti la protagonista femminile e gli ambigui condomini del palazzo (bellissma location) dove la stessa abita (Mario Scaccia grandioso). Il film si conclude con un terrificante finale, che chiude da…

leggi tutto
Trasmesso il 7 agosto 2014 su Iris
Trasmesso il 24 luglio 2014 su Italia 1

Recensione

mm40 di mm40
4 stelle

Silvia, signora borghese, viene turbata dai discorsi di un antropologo e comincia a interessarsi dei riti primitivi delle tribù africane. La cosa la riporta indietro all'infanzia, punto della sua vita in cui si annida un trauma sepolto, ma ancora decisamente vivo. Dopo qualche esperienza come interprete, passata inosservata, Francesco Barilli esordisce nel lungometraggio con questo Il…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

zombi di zombi
8 stelle

oggetto strano il film di barilli e soggetto strano anche mimsy farmer. lento e avvolto su se stesso il film rilascia il suo fascino e si disvela lentamente richiedendo allo spettatore ovviamente una grado di attenzione aggiuntiva. dal tunnel da cui alice non uscirà mai più, sentiamo i veloci movimenti dei ratti bipedi che preso il loro trancio di corpo, se lo vanno a mangiare in…

leggi tutto
2013
2013
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito