Espandi menu
cerca
Shorta

Regia di Frederik Louis Hviid, Anders Ølholm vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Mulligan71

Mulligan71

Iscritto dal 6 aprile 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 38
  • Post -
  • Recensioni 1021
  • Playlist 2
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Shorta

di Mulligan71
8 stelle

Il cinema danese, di solito corposo e ricco d'introspezione, riesce pure a sfoderare quest'ottimo "polar", tesissimo e dalle molteplici sottotracce. Due poliziotti, un quartiere ghetto (arabo) di Copenaghen e un giovane ucciso dalla polizia, volontariamente o involontariamente non si sa, e in fondo non importa, che scatena una sommossa. Facile il rimando ai fatti di Minneapolis e all'assassinio di George Floyd, con le prime sequenze che vedono la vittima esclamare più volte "non respiro", ma da lì, il film dei due registi prende una piega dura, ineccepibile, violenta. Trovatisi soli nel quartiere-fortezza, i due dovranno lottare per sopravvivere, certo, ma anche con la loro coscienza di esseri umani prima che di poliziotti. Il nascondersi fra i pertugi dei grandi palazzi, fra i corridoi e i sotterranei, è un po' un varcare i confini di ciò che è giusto e di ciò che è sbagliato, tanto che alla fine rimane solo amarezza e dolore e un senso generale di sconfitta, per tutte le parti in gioco. Film splendido, recitato benissimo, come è solito da quelle parti, e teso come una lama. Molto più di un "polar".

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati