Espandi menu
cerca

Trama

Kaman, un iracheno che cerca di entrare a piedi in Europa attraverso il confine tra Turchia e Bulgaria, viene catturato da un gruppo di vigilantes bulgari che si definiscono cacciatori di migranti. Riesce però a fuggire e, inseguito senza sosta e pietà, si ritrova perso in una foresta apparentemente sconfinata, in un mondo in cui non esistono regole o leggi. Per tre giorni e tre notti, sarà costretto a combattere per la sua vita in un clima sempre più teso e violento.

Curiosità

LA PAROLA AL REGISTA

"Il tema dell'identità e della migrazione ha sempre fatto parte della mia vita e della mia famiglia. Il senso di dislocazione e talvolta di non appartenenza è un sentimento che mi è familiare. Questo film è nato da questi sentimenti e dalla paura per il futuro, in un momento storico in cui la propaganda xenofoba si è infiltrata pesantemente non solo in politica ma nel discorso quotidiano.

Europa si basa su eventi reali che accadono sulla cosiddetta "rotta dei Balcani", dove i migranti vengono introdotti clandestinamente in Europa dal confine turco e sono spesso soggetti a violenze, intimidazioni e respingimenti illegali. L'obiettivo era quello di creare un'esperienza totalizzante che potesse far nascere domande nella mente del pubblico, testando il loro concetto di empatia, per mezzo di un personaggio di cui sanno molto poco e dei suoi tentativi di sopravvivenza mentre cerca di rimanere un essere umano durante il suo orribile viaggio.

Il dramma dei migranti che entrano in Europa è da anni al centro delle cronache internazionali ma volevo andare oltre il senso di distanza che spesso trovo quando si raccontano queste storie. Sento che questa distanza può essere accorciata, quasi fino a divenire assente, nel caso di un film di finzione in cui un personaggio è quasi sempre solo, impegnato a  combattere contro ciò che lo circonda, i suoi aggressori e in ultima analisi se stesso. L'obiettivo era ritrarre quella che è un'esperienza dura e disumana nel modo più realistico e viscerale possibile: respirando, vivendo e combattendo con un personaggio resiliente ma tuttavia sofferente che, con la sua storia piccola, quasi minuscola, rappresenta le lotte di molti.

Sebbene il film si concentri fortemente sul realismo e sull'approccio intimo al personaggio, dando allo spettatore un senso di presenza, per me ha anche una natura profondamente simbolica: essere un immigrato o un discendente di immigrati nell'Europa di oggi spesso fa sentire come quando ci si perde in una foresta selvaggia, dove gli amici sono pochi e i nemici innumerevoli".

Leggi tuttoLeggi meno
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

barabbovich di barabbovich
7 stelle

Insieme ad altri compagni di avventura, il giovane iracheno Kamal (Ali) sta cercando di varcare il confine tra Turchia e Bulgaria per raggiungere qualche posto in Europa. Ma i cacciatori di migranti, incappucciati e in mimetica, fanno una carneficina. Lui è il solo che riesca a salvarsi. Ma da quel momento si troverà a vivere un'odissea che lo costringerà non solo a fare i… leggi tutto

1 recensioni positive

2021
2021

Recensione

barabbovich di barabbovich
7 stelle

Insieme ad altri compagni di avventura, il giovane iracheno Kamal (Ali) sta cercando di varcare il confine tra Turchia e Bulgaria per raggiungere qualche posto in Europa. Ma i cacciatori di migranti, incappucciati e in mimetica, fanno una carneficina. Lui è il solo che riesca a salvarsi. Ma da quel momento si troverà a vivere un'odissea che lo costringerà non solo a fare i…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Uscito nelle sale italiane il 30 agosto 2021
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito