Espandi menu
cerca
La mummia

Regia di Stephen Sommers vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Lina

Lina

Iscritto dal 28 ottobre 2005 Vai al suo profilo
  • Seguaci 108
  • Post 8
  • Recensioni 1063
  • Playlist 15
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La mummia

di Lina
8 stelle

Gradevole rivisitazione in chiave semi-comica della Mummia destinata a piacere ad un pubblico che ama gustare avventura e horror ridendo e divertendosi. Stephen Sommers, evidente buon discepolo di Steven Spielberg, si allontana dalla formula classica seriosa dei grandi capolavori del passato e realizza un remake servendosi di uno stile non proprio originale che cita non solo quello del regista della saga di "Indiana Jones", ma anche quello della geniale saga di "Evil dead" (La casa) di Sam Raimi, perciò, chi ama gli horror crudi, drammatici, sanguinolenti che non lasciano quasi respirare a causa della forte tensione, dovrebbe guardare altro. Non che in questo caso le sequenze d'avventura e d'orrore non siano avvincenti e godibili, perchè lo sono (c'è molta azione ed il suggestivo prologo ambientato nell'antico Egitto che illustra il tradimento di un sacerdote di casta alta nei confronti del faraone, già da solo vale la metà del prezzo del biglietto) ed in parte per merito di diverse ambientazioni esotiche mozzafiato, ma vengono un po' offuscate da un trionfo di effetti speciali davvero impressionanti ed efficaci. La graduale rigenerazione della Mummia in modo particolare merita lodi ed attenzione perchè è l'elemento graficamente più suggestivo tra tutti.

La trama è molto ben sviluppata, scorrevole e mai noiosa anche se provvista di un umorismo talvolta un po' troppo puerile e smaccato, senza contare che l'eroino principale, sembra uscito direttamente da Gardaland poichè possiede un carisma in grado di conquistare per la maggior parte bambini e adolescenti. La storia d'amore che nasce tra lui e la bibliotecaria poi è assai scontata, ma per fortuna simpatica e quantomeno non stucchevole. Comunque il personaggio più accattivante tra tutti si rivela a sorpresa la Mummia Imhotep che nonostante sia il cattivo della situazione, appena dopo essersi rigenerato diventa perfino sexy... sfumatura neanche troppo originale questa che tuttavia si adagia bene allo scenario generale che ha la grande virtù di incuriosire ed intrattenere anzichè terrorizzare veramente. Meraviglia solo sapere che questo film non sia stato prodotto dalla Disney.

 

Stephen Sommers

Come allievo modello di Steven Spielberg e Sam Raimi, ha avuto fiuto nel realizzare e portare questo remake de' "La Mummia" nelle sale cinematografiche di tutto il mondo. La sua furbizia ha fatto centro.

 

Brendan Fraser

 

Un ruolo che gli si addice proprio. Fraser è una macchietta, perfettamente a suo agio in film di questo genere. E' belloccio, sa intrattenere e divertire, ma è anche un tantino ripetitivo.

 

Rachel Weisz

 

Frizzante e simpatica, se la cava più che bene. E' un'attrice gradevole e carina.

 

Arnold Vosloo

 

La mummia più affascinante ed interessante della storia del cinema. Possiede un nonsochè di intrigante e sensuale soprattutto quando parla nell'antica lingua egiziana...

 

John Hannah

 

Un ottimo fratello babbeo e rincretinito che quando non riesce a fare pena, fa innervosire a causa dei suoi continui interventi puerili. Come attore è monoespressivo ed interpreta un ruolo in fondo inutile poichè il film sarebbe andato avanti comunque senza la sua presenza.

 

La colonna sonora

 

Imponente.

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati