Trama

Mina è una bambina iraniana che dopo una faticosa giornata scolastica non trova nessuno ad aspettarla per riportarla a casa. La bambina che ha un carattere volitivo e si avventura per la città ribollente di traffico e pigramente concentrata sulla partita contro la Corea del Sud. Mina nel frattempo si è persa. Ma sull'autobus che dovrebbe infine ricondurla a casa, Mina guarda dritto nella macchina da presa e demolisce l'illusione del cinema dicendo: "Non voglio più fare l'attrice".

Note

Svelato il set, Panahi asseconda i desideri della sua giovane attrice, ma le lascia cinicamente indosso il radiomicrofono acceso e il film ricomincia da capo trasformandosi nel pedinamento di Mina nel suo reale ritorno a casa. Ancora una volta il cinema iraniano propone il collasso della linea di confine tra cinema e vita, con un pedinamento della realtà che passa dalle parti di Zavattini. Ma il timore è che tutto ciò si stia trasformando in cliché.
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Mina (Aida Mohammadkhani) esce dalla scuola elementare e scopre che la madre non è ancora venuta a prenderla. Dopo aver aspettato per un bel pò decide di ritornare da sola a casa così si immerge i quel brulichio umano che è la città di Tehran. Ad un tratto la bambina si ferma, dice che si è stancata e di non voler più fare l'attrice. Ma il film… leggi tutto

5 recensioni positive

2013
2013

Sequenze di cinema visionario

steno79 di steno79

In italiano il termine “visionario” indica le persone che hanno visioni soprannaturali o allucinazioni visive, e in passato veniva spesso associato, talvolta anche in senso negativo, ai mistici religiosi e agli…

leggi tutto
2011
2011

Recensione

OGM di OGM
8 stelle

Non è certo nuova l'idea del cinema che si (con)fonde con la realtà. Però lo è l'idea del cinema che nel mondo si perde, che smarrisce la strada, fino a dimenticarsi dello scorrere delle ore, dei giorni e degli anni, contraendo i tempi, dilatando gli spazi. La figura di Mina, la bambina iraniana che, non trovando la mamma all'uscita della scuola, cerca disperatamente…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Recensione

sokurov di sokurov
8 stelle

Questo film è un piccolo miracolo! Chissà dov'è il confine tra finzione e realtà. Divertentissimo e offre molti spunti di riflessione tra cui il fare cinema, la società vista da una bambina. Mina, che non vuole recitare, porta a compimento il film lo stesso :) 8/10

leggi tutto
Recensione
2010
2010

L'occhio che realizza.

Peppe Comune di Peppe Comune

Quando l'occhio "meccanico" intercetta porzioni di realtà e tende a identificare chi guarda con chi è guardato generando di fatto uno scambio di identità tra la realtà a una sua parziale…

leggi tutto

Cinema iraniano moderno

ed wood di ed wood

 Quella iraniana è stata una delle pochissime cinematografie nazionali sorte ed affermatesi nell’ultimo trentennio all’insegna di un’omogeneità di forme e contenuti, come fu, in…

leggi tutto

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Mina (Aida Mohammadkhani) esce dalla scuola elementare e scopre che la madre non è ancora venuta a prenderla. Dopo aver aspettato per un bel pò decide di ritornare da sola a casa così si immerge i quel brulichio umano che è la città di Tehran. Ad un tratto la bambina si ferma, dice che si è stancata e di non voler più fare l'attrice. Ma il film…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti

Guney e gli altri

Peppe Comune di Peppe Comune

Credo che meno di cinque opinioni sia un motivo sufficiente per mettere in evidenza film che a mio avviso hanno avuto al momento un' attenzione affatto consona alla loro cifra autoriale. Due sono le playlist che hanno…

leggi tutto
2007
2007
Trasmesso il 18 ottobre 2007 su Rai Movie
Trasmesso il 22 maggio 2007 su Rai Movie
Trasmesso il 14 maggio 2007 su Rai Movie
2005
2005
2003
2003

Recensione

ed wood di ed wood
9 stelle

grande film. In certi casi, l'allievo (Panahi) puo' superare il maestro (Kiarostami). Questa pellicola sviluppa brillantemente i vari elementi del cinema kiarostamiano: narrazione anti-ellittica, utilizzo frequente di voci fuori campo, pedinamento, bambini, sguardo critico ma composto sull'Iran moderno e soprattutto la raffinata fusione tra cinema e realta'. Nel film di Panahi, le due cose…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
1999
1999

Recensione

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
8 stelle

È una macchina da presa ispirata e consapevole quella di Jafar Panahi, il regista che si era rivelato con “Il palloncino bianco”, che ancora una volta ci conduce a scoprire il quotidiano attraverso lo sguardo di una bambina. La piccola testimone è Mina che, all’uscita da scuola, non trova nessuno ad attenderla. La bambina è volitiva e si avventura per la città ribollente di…

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito