Espandi menu
cerca
Chesty Anderson U.S. Navy

Regia di Ed Forsyth vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post 6
  • Recensioni 1056
  • Playlist 112
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Chesty Anderson U.S. Navy

di Marco Poggi
4 stelle

Le peripezie di Chesty Anderson e di alcune reclute della Marina Militare americana che, per scoprire cosa sia successo a una loro amica, se la devono vedere con stravaganti mafiosi e senatori corrotti.

Le peripezie di Chesty Anderson e di alcune reclute della Marina Militare americana che, per scoprire cosa sia successo a una loro amica, se la devono vedere con una banda di stravaganti mafiosi, che rapiscono delle ragazze travestendosi da spazzini che si spostano con i camion della nettezza urbana, e un senatore corrotto, fotografaoi in una situazione davvero compromettente (ovvero, mentre bacia una ragazza indossando una parrucca bionda femminile). La Shari Eubank di "SUPERVIXENS" comanda un gruppo di procaci fanciulle in un film che non sa se essere una commedia sexy o un'avventura giallo-rosa in stile "CHARLIE'S ANGELS" (forse perché a dirigerlo non c'è Russ Meyer). Film butto e confuso quasi insalvabile, se non fosse per i cameo di Dyanne Thorne, (nota per "ILSA - LA BELVA DELLE SS" ) nei panni di una sexy infermiera, del simpatico Scatman Crothers ("SHINING"), che compare all'inizio nei panni di un giocatore di biliardo afro-americano de bar che frequantano le nostre eroine, quando queste sono in libera uscita,(che peccato, però, che le si veda così poco in divisa) e il mafioso fuori di testa di Tomothy Carey (in realtà, tutti gli attori che interpretano i criminali qui sono sopra le righe, ma Timothy Carey - che non fa nemmeno il capo dei cattivi, ma quello con la faccia più truce -  è una spanna sopra gli altri). Il resto  è composto da qualche scazzottata bruttarella (dove spicca il catfight fra reclute della Marina in abiti succinti), inseguimenti automobilistici diretti con la mano sinistra, nessuna sparatoria (perché, anche quando sono in divisa, le nostre ragazze non portano le pistole)  e una resa dei conti che sembra presa da un cartone animato umoristico (con immancabile detective della polizia buono, sedotto da Chesty). Le ragazze del cast (mi riferisco non solo  alle quattro protagoniste, ma anche  a quelle che interpretano gli ufficiali superiori e le infermiere del campo)  sono belle e prosperose, ma se il film doveva lanciare definitivamente la carriera  cinematografica di Shari Eubank, dopo quello sopracitato di Russ Meyer, fallisce la sua missione, tanto che non la si rivedrà più in altre pellicole...ed è un peccato.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati