Espandi menu
cerca
Il figlio del diavolo

Regia di Pearry Reginald Teo vedi scheda film

Recensioni

L'autore

undying

undying

Iscritto dal 10 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 100
  • Post 35
  • Recensioni 2789
  • Playlist 54
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Il figlio del diavolo

di undying
5 stelle

Dopo il pessimo Ghosthunters, arrivato direttamente in dvd anche in Italia, Pearry Reginald Teo dirige un tardivo clone de L'esorcista. Per l'occasione, allarga lo gamma delle manifestazioni diaboliche, inserendo sullo sfondo anche shadow men e mostruose forme, vagamente antropomorfe.

 

locandina

The Assent (2020): locandina

 

Joel (Robert Kazinsky), padre single con prole a carico, si dedica alla scultura mentre lavora sottopagato come meccanico. Soffre di schizofrenia, dopo aver perso la moglie Sarah in un incidente automobilistico. Inoltre è sottoposto a ripetute visite di controllo: deve assumere determinati psicofarmaci e -per assicurarsi l'affidamento del piccolo Mason- garantire la presenza quotidiana di Cassie (Hannah Ward), una babysitter. Quando questa decide di abbandonare il lavoro, Joel sperimenta una serie di eventi inspiegabili che si verificano nella sua abitazione. Con il procedere delle manifestazioni, apparentemente percepite anche dal figlio, gli avvenimenti precipitano. Cassie, turbata dai comportamenti di Joel e Mason, si rivolge a padre Lambert (Peter Jason), da poco uscito dal carcere dopo essere stato coinvolto nel decesso di un bambino di cinque anni, sottoposto ad esorcismo.

 

"Il diavolo rende pazzo il sano, e il pazzo sano di mente." (Padre Lambert)

 

Peter Jason

The Assent (2020): Peter Jason

 

Pearry Reginald Teo è nome noto anche in Italia, essendo di lui arrivato -direttamente in dvd- l'indifendibile Ghosthunters (2016). Qui, pescando da molte fonti (con L'esorcista a capo di tutto) realizza un omnibus dell'orrore che parte con certo ritmo. Un padre inquieto, turbato dalla perdita della moglie e da una situazione economica precaria, profonde il suo talento d'artista in sculture inquietanti, dal sapore satanico. Come una calamita, attira dunque su di sé, e chi gli sta accanto, forze negative: siano esse frutto di storture mentali o entità ultraterrene. La macchina fotografica, una polaroid, utilizzata per confermare le sue "allucinazioni", mai da esito positivo. Se Reginald Teo (anche autore della sceneggiatura) si fosse mantenuto su questo piano di ambiguità narrativa, The assent poteva dirsi un horror riuscito. Invece, da metà tempo in poi, oltre a ricalcare il leit motiv del film di Friedkin, il regista opta per allargare il campo, introducendo figure mostruose, entità sfuggevoli e shadow men (uomini ombra), per poi dirigersi verso un finale confus(i)o(nario) con ribaltone impossibile, data la cronologia degli eventi (padre Lambert non può essere frutto di allucinazione diabolica, ci viene introdotto sin dall'inizio come personaggio reale). Certo, non mancano momenti riusciti, grazie alla buona fotografia e ai suggestivi effetti speciali, ma nel complesso The assent finisce per essere il classico horror in grado di deludere le aspettative. Anche quelle del meno esigente. Due sono i riconoscimenti ottenuti dal film: miglior regia e miglior artwork (poster cinematografico); sul secondo condividiamo, ma sul primo restano molte, troppe, riserve. Presentato in anteprima al Toronto After Dark Film, nella prima decade di gennaio 2020 è circolato nelle sale di diversi paesi (Filippine, Russia, Ucraina e, naturalmente, USA) senza tuttavia ottenere esaltanti risultati (460.000 dollari circa). Nonostante tutto (e visti i precedenti) Reginald Teo non demorde, essendo già alle prese su due progetti dello stesso genere (Pale horse e How to make a deal with the Devil).

 

Robert Kazinsky

The Assent (2020): Robert Kazinsky

 

Le tre fasi

The assent inizia presentando le immagini di un esorcismo, mentre viene specificata la sequenza temporale che conduce alla possessione demoniaca.

 

Fase 1: Presenza. Il demone manifesta, all'ospite dell'abitazione presa di mira, la sua presenza.

Fase 2: Afflizione. Graduale e progressivo possesso del corpo dell'invasato.

Fase 3: Consenso (da cui il titolo del film). Il soggetto al centro delle attenzioni diaboliche consente -più o meno consapevolmente- la possessione.

 

Peter Jason

The Assent (2020): Peter Jason


Citazioni

 

- Il piccolo Mason informa il padre: ha visto nella sua cameretta "un uomo che sembra una capra e cammina come un cane." 

Piu tardi, invece, nota, in un angolo della stanza, "un uomo dai brutti volti."

 

- "In manuum figuli", pronuncia il bambino posseduto, poi destinato a triste decesso, a padre Lambert. Esclamazione latina riservata a chi opera con le mani, generalmente riferita ai vasai. Infatti, la successiva attenzione del demone (Abaddon, Mephistopheles e -metonimia, ovvero nome mutante, per la stessa diabolica identità- Bête noire) cade su Joel, uno scultore. La raffinatezza dei dialoghi (che contrasta con la pochezza del contenuto), oltre a riportare parte del rituale romano dell'esorcismo, si spinge a proporre anche termini senz'altro arcaici e di improbabile uso, tipo "allotriofagia", che sarebbe poi la perversione di ingerire sostanze disgustose, ripugnanti e generalmente prive di potere nutritivo. Una delle varie prove, non sufficiente singolarmente, a sostegno della reale possessione demoniaca.


- "Exorcizámos te, ómnis immúnde spíritus, ómnis satánica potéstas, ómnis incúrsio infernális adversárii, ómnis légio, ómnis congregátio et secta diabólica, in nómine et virtúte Dómini nostri Iesu." (EXORCISMUS

IN SATANAM  ET ANGELOS APOSTATICOS

Iussu Leonis Pp. XIII editus / ESORCISMO DI LEONE XIII CONTRO SATANA E GLI ANGELI RIBELLI)

 

locandina

The Assent (2020): locandina

 

"Con Dio, la cosa terribile è che non si sa mai se non è un trucco del diavolo." (Jean Anouilh)

 

 

F.P. 31/01/2020 - Versione visionata in lingua inglese (durata: 87'46") - Date del rilascio: Filippine, 08/01/2020; Russia, 09/01/2020; USA, 10/01/2020; Ucraina, 23/01/2020

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati