Espandi menu
cerca
La ballata di Stroszek

Regia di Werner Herzog vedi scheda film

Recensioni

L'autore

luca826

luca826

Iscritto dal 22 maggio 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 43
  • Post -
  • Recensioni 1417
  • Playlist 28
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La ballata di Stroszek

di luca826
8 stelle

VOTO 8+ BORDERLINE La provincia americana è l'ennesimo buco nero in cui il Nuovo Cinema Tedesco decide di 'perdersi', in questo caso con alcuni dei suoi alfieri più rappresentativi. Così se Herzog trova nella trama un perfetto strumento espressivo per la sua poetica lo deve anche alla forza degli attori, Bruno e Mattes sono alla testa di un cast indimenticabile. L'incomunicabilità e la crudeltà implicita nei rapporti umani nella società capitalistica (enfatizzata ancor di più dall'ambientazione nel paese simbolo del capitalismo), stritolano questi personaggi borderline senza lasciare vie di scampo, dilatando le sequenze sgradevoli e dolorose, per ribadire e comunicare un male di vivere lancinante. Il grande regista tedesco parte con la sua tesi e non arretra di un millimetro, contaminando come solo lui sa fare la fiction con il 'vero' (basta solo la presenza di Bruno, Il Bruno!) o quanto meno il 'poeticamente vero', lasciando lo spettatore perso fra i dubbi e le angosce di un mezzo espressivo elementare di causa-effetto e un concept cinematografico che affronta la 'verità' di petto. Herzog e il suo cinema accompagnano per mano alla 'rivelazione', l'ambizione è dunque smisurata, ma è il dovere dell'artista oltre che la conseguenza della sua presenza poetica innegabilmente 'gigante'.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati