Espandi menu
cerca
Corda tesa

Regia di Richard Tuggle vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Mr Rossi

Mr Rossi

Iscritto dal 20 agosto 2013 Vai al suo profilo
  • Seguaci 2
  • Post -
  • Recensioni 177
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Corda tesa

di Mr Rossi
6 stelle

Un tentativo in parte riuscito di proporre Eastwood nei panni di un poliziotto diverso dallo spietato e solitario Ispettore Callaghan.

A New Orleans un serial killer mascherato stupra e uccide delle giovani e belle donne, strangolandole con una corda tesa. A indagare su di lui ci pensa il detective Wes Block, un investigatore della polizia di mezza età divorziato, con due figlie piccole a carico e problemi di alcolismo. Per stanarlo dovrà indagare nei bassifondi della metropoli, conoscendo maniaci e prostitute di ogni specie. Con l’ aiuto di una donna specializzata in corsi di autodifesa contro le aggressioni, Block lo identifica in un ex collega da lui arrestato alcuni anni prima per violenza carnale ma quando il maniaco omicida gli toccherà le figlie, senza ucciderle, lo fermerà per sempre.

Un tentativo di proporre Eastwood nei panni di un poliziotto diverso dallo spietato, cinico e solitario Ispettore Callaghan, questa volta più fragile e umano, con carenze affettive che lo portano ad essere molto attaccato alle figlie piccole, una di esse interpretata dalla vera figlia dell’ attore, Alison. Per il resto si assiste a un repertorio notturno di maniaci sessuali, puttane e sex-bar di vario genere, dove l’ intrepido poliziotto scoprirà anche di avere delle vaghe latenze sadomasochiste. Le scene di violenza sono ambientate al buio e non ci sono esibizioni promozionali di potenti pistole.Tutto sommato "Corda Tesa" è l’ ennesimo poliziesco americano d’ ambientazione urbana dal finale prevedibile, che si salva solo per l’ interpretazione dell’ attore protagonista e di pochi altri, compresa la coprotagonista G.Bujold. Del comportamento del protagonista di fronte a quello del criminale, allo spettatore importa assai poco. Alla fine del film si arriva all’ ovvia conclusione moralistica che le giovani donne e i padri di famiglia devono stare lontano da certi posti, specialmente a New Orleans.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati