Espandi menu
cerca
Cosa sarà

Regia di Francesco Bruni vedi scheda film

Recensioni

L'autore

bufera

bufera

Iscritto dal 19 giugno 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 170
  • Post 7
  • Recensioni 930
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Cosa sarà

di bufera
7 stelle

Film in, parte auto biografico, che racconta con umanità e una giusta dose di ironia il periodo di fragilità e paura che segue la diagnosi di una grave malattia del sangue e le relative implicazioni

locandina

Cosa sarà (2020): locandina

 

Cosa sarà è un film del 2020 diretto da Francesco Bruni, che ne ha scritto la sceneggiatura in collaborazione con Kim Rossi Stuart,

che è il protagonista della storia.


Bruno Salvati è un regista di film che non riscuotono un gran successo, anzi. Si è separato da poco e controvoglia dalla moglie, e sospetta  di essere già stato rimpiazzato da un'amante ( femmina). I due figli Adele, ventenne studiosa e volitiva, e Tito adolescente vago e con problemi. Dopo un banale incidente che colpisce il naso provocando un'irrefrenabile emorragia, in seguito alle analisi, gli viene fatta diagnosi di mielodisplasia. Occorre un donatore di midollo da cui trarre le cellule staminali per avere la possibilità di uscirne vivi, e i donatori vanno cercati tra i parenti o in una banca apposita. Mentre la figlia si offre subito, il maschio tentenna più che altro per paura ma poi accetta: ma non non sono compatibili.

 

A questo punto il padre di Bruno è costretto a rivelare che ha avuto una figlia da un'altra donna. Il regista si mette così in viaggio, con    il padre e i figli, alla ricerca di una donna di nome Fiorella. I quattro riescono a trovare la sorellastra di Bruno, che inizialmente appare  scossa e reticente a farsi asportare il midollo, ma in un secondo momento acconsente alla donazione, che salverà forse il fratellastro. La narrazione intervalla la parte trascorsa in ospedale per la chemioterapia, precedente il trapianto, e la parte restante della storia. Assistiamo, oltre alla generosità dei figli, la solidarietà di una ex moglie che ex non è mai stata, il pragmatismo di una dottoressa sbrigativa e battagliera, la gentilezza e umanitàdi un infermiere, il senso di colpa di un padre che non ha saputo esserlo, ma non ha

mai smesso di amare i suoi figli.

 

Contrariamente ad altri film che giocano sulla malattia opprimendo e rattristando lo spettatore, in questo troviamo un modo lieve e ironico di raccontare un grande spavento che resta un monito della propria fragilità vissuto dal regista stesso. Kim Rossi Stuart,come Bruno, mette in luce il suo perfezionismo e la sua capacità di immedesimarsi nei personaggi, nonostante lo sguardo stralunato che lo contraddistingue. Lorenza Indovina è una pacata e coraggiosa moglie e Giuseppe Pambieri è un toccante Umberto,il padre di Bruno-

Quest'opera mi ha fatto ritrovare il regista di "Tutto quello che vuoi", film che ho tanto amato

 

 

Kim Rossi Stuart, Raffaella Lebboroni

Cosa sarà (2020): Kim Rossi Stuart, Raffaella Lebboroni

Kim Rossi Stuart

Cosa sarà (2020): Kim Rossi Stuart

Kim Rossi Stuart, Raffaella Lebboroni

Cosa sarà (2020): Kim Rossi Stuart, Raffaella Lebboroni

Cosa sarà (2020): Trailer ufficiale

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati